ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Archivio per il tag “cultura”

CIMITILE: CULTURA NO-STOP TRA SPETTACOLI TEATRALI, INIZIATIVE CULTURALI E VISITE ALLE BASILICHE

Proseguono a Cimitile le iniziative Artistico/Culturali promosse dall’amministrazione comunale.

Un lungo elenco di attività tese da un lato a promuovere le straordinarie bellezze archeologiche del territorio, dall’altro ad offrire un programma di eventi di spessore, fruibile dai cimitilesi all’interno dei luoghi più affascinanti e suggestivi della Città delle Basiliche.

Un’attività incessante, senza soluzione di continuità, che sta contribuendo a rilanciare in modo significativo l’immagine di un territorio ricco di storia, veicolando sullo stesso l’interesse non soltanto di archeologi e studiosi, ma anche del grande pubblico e che ha visto il suo apice nella messa in onda lo scorso 9 settembre su Sky Arte di un documentario dedicato alle Basiliche Paleocristiane nell’ambito del programma “Sei in un Paese Meraviglioso” la trasmissione condotta da Dario Vergassola e Michelle Carpente e nata dalla collaborazione tra Sky e Autostrade per l’Italia.

“Sei in un paese Meraviglioso” è un progetto per la promozione del turismo di qualità lungo la nostra Penisola.

Prosegue anche la rassegna di iniziative teatrali e ludiche rivolte ai cittadini di ogni età.

Dopo il ricco programma primaverile, a luglio ha preso il via la rassegna teatrale estiva con l’esordio nel paese natale di Gianmarco Cró della commedia “Bugie a parte” che, dopo la serata dedicata ai bambini lo scorso venerdì 13 Settembre con la compagnia “Il teatro nel baule”, si concluderà con le prossime e ultime due serate il giorno 20 settembre, con la messa in scena di un testo di Luca Giacomazzi “Sotto lo stesso tetto” e il giorno 22 settembre con la compagnia ‘O spassatiempo in “Casa dolce casa”.

A ottobre invece le Basiliche Paleocristiane torneranno protagoniste grazie ad una iniziativa realizzata in collaborazione con la Scabec, organo della regione Campania.

I giorni 4 e 5 ottobre il sito archeologico, cuore del territorio cimitilese, sarà aperto ai visitatori fino alle 24 con due eventi salienti grazie all’adesione da parte del comune di Cimitile al progetto Campania by night.

Il mese di ottobre poi si concluderà, come ormai consuetudine, con la festa di halloween il 30 ottobre, serata dedicata a tutti i bambini senza escludere gli adulti.

A far da contorno alle iniziative “istituzionali” sono previste anche numerose altre attività organizzate dalle associazioni del territorio come sempre affiancate dall’amministrazione comunale.

Annunci

Festival di teatro – Francesco Napolitano: “Un successo che ben rappresenta la sinergia tra pubblico e privato. È la strada su cui continuare ad investire”

“Un sistema culturale che conferisce valore ai luoghi riconoscendone la giusta importanza e che favorisce strategie che ne esaltano la vocazione turistica. E la risposta che arriva da Casamarciano ne è una chiara testimonianza con uno scenario di qualità ed ospiti impegnati che hanno rappresentato una vetrina eccellente in tutto il Nolano”. Commenta così l’imprenditore nolano Francesco Napolitano la IX edizione del Festival del teatro in scena per dieci giorni nel piccolo comune dell’area nolana che ha richiamato oltre novemila persone da tutta la regione Campania e di cui Napolitano è stato uno degli sponsor. Un palcoscenico di qualità ma soprattutto di impegno civico e civile con un focus interamente rivolto alla memoria dei luoghi di cui il Castello ed il complesso Badiale di Santa Maria del Plesco sono la principale espressione artistica. E sul concetto di memoria Francesco Napolitano non ha dubbi e precisa: “È la memoria la chiave di ogni progetto su cui costruire il futuro. Un concetto su cui abbiamo plasmato il nostro modo di fare impresa che ha fatto della cultura il suo brand e dei giovani i suoi principali interlocutori. Ecco perché siamo ben felici ogni volta di sostenere iniziative come il Festival che alimentano passione ed interesse tra la gente e che rafforzano la rete tra pubblico e privato”.

Festival Scenari Casamarciano: cala il sipario sull’edizione numero 9, oltre novemila presenze nel piccolo comune del Nolano

“Grazie a tutti. È stata un’edizione travolgente, ricca di emozioni con un cast eccezionale. Ma non solo. È stato l’anno della svolta con tanti elementi nuovi che hanno rivoluzionato il percorso futuro del Festival che, sebbene continui ad alimentarsi di ‘memoria’, si appresta a vivere una nuova stagione in vista anche del decennale del prossimo anno, nel segno di quel rinnovamento culturale necessario alla comunità per trovare la giusta spinta verso nuovi ed importanti traguardi”. Con queste parole il sindaco di Casamarciano Andrea Manzi ha salutato il pubblico di “Scenari Casamarciano”, la rassegna teatrale che per dieci giorni consecutivi ha animato il piccolo comune del Nolano esaltando la bellezza dei luoghi che, nel Castello e nella Chiesa di Santa Maria del Plesco, trovano la loro principale espressione storica. Oltre novemila le persone arrivate da ogni angolo della Regione Campania che hanno apprezzato il ricco cartellone di eventi con i suoi nomi: da Luciano Melchionna a Sergio Cammariere, Lunetta Savino e Stefania Rocca. Ma anche l’inedito ‘Eduardo al balcone’ con la rivisitazione del pensiero del grande Eduardo De Filippo a cura del direttore artistico Giulio Baffi ed il galà lirico, grande novità di quest’anno. Riflettori accesi sul ruolo delle compagnie amatoriali con in scena il gruppo teatrale Hyria di Casamarciano ed i vincitori della prima edizione del premio ‘Annibale Sersale’ ispirato al conte di Casamarciano che in questi luoghi diede vita alla commedia dell’arte. E poi ancora l’alta moda con la sfilata di Andrea Napolitano Atelier dedicata alla Carmen di Bizet. Un Festival che non ha disatteso le aspettative e che, accanto agli eventi, ha coniugato anche la promozione delle eccellenze eno-gastronomiche del territorio con un’apposita area ristoro attigua al palco, meta degli ospiti al termine di ogni spettacolo con la degustazione di piatti tipici locali.
“Sono felice ed orgoglioso di ciò che oggi rappresenta Casamarciano nel panorama nazionale del teatro e della cultura in generale – aggiunge il sindaco Andrea Manzi – Gli sforzi messi in campo in questi nove anni hanno creato un sistema turistico consolidato, un modo nuovo di fare impresa culturale che rafforza il legame con questa terra e ne accresce il valore. Grazie a quanti hanno creduto in questo progetto, alla mia squadra amministrativa, capace ed intuitiva, a tutte le persone che hanno lavorato dietro le quinte, alla produzione, al direttore artistico Giulio Baffi, ai tanti sponsor privati che hanno investito in questa straordinaria manifestazione appassionandosi insieme a noi. Ed infine un ringraziamento speciale – chiude Manzi – al pubblico per averci trasmesso la giusta dose di coraggio”.

A Cimitile va in scena la bellezza della Speranza, Francesco Napolitano: “Un’occasione per conoscere uno dei siti storici più belli di tutto il Sud d’Italia”

Un percorso artistico che, nella bellezza, trova la sua connotazione. Giunge alla III edizione l’iniziativa dal titolo “Organizziamo la speranza” in scena oggi e domani nel complesso museale delle Basiliche Paleocristiane di Cimitile. L’evento, promosso ed ideato da Rachele Esposito Corcione con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Cimitile, intende promuovere e valorizzare il concetto di arte in ogni sua forma. L’edizione di quest’anno punta sulla fotografia con la mostra a cura di Giuseppe Ottaiano che, per l’occasione, presenterà anche il suo libro “Campania, bellezza del creato” di cui leggerà alcuni brani l’attore Gennaro Caliendo. Lo start è a partire dalle 18.30.

I lavori riprenderanno poi domani, domenica 15 settembre. Fitto il programma con inizio alle 10.30 con la visita guidata al complesso museale a cura dell’ A.I.D.O, l’associazione italiana per la donazione degli organi, e proseguirà nel pomeriggio con un focus sul rapporto tra vino ed archeologia a cura dell’archeologo Mario Cesarano. In chiusura un concerto con la degustazione di vini. L’evento è stato reso possibile con il contributo dell’imprenditore nolano Francesco Napolitano, che ha sostenuto parte dei costi, che così ha commentato l’iniziativa: “una grande opportunità per conoscere uno dei siti più belli del Sud d’Italia e, nel contempo, scoprire i luoghi poco conosciuti della Penisola attraverso un testo che mette in evidenza la bellezza di un Paese che ha tanto da offrire. Un’occasione – continua Francesco Napolitano – per apprezzare gli sforzi di quanti investono su questo territorio”.

NOLA. FESTEGGIAMENTI IN ONORE MARIA SANTISSIMA DELLA STELLA DOMANI DOMENICA 15 SETTEMBRE ORE 17,00 PROCESSIONE STATUA MADONNA. IL PROGRAMMA RELIGIOSO E CIVILE

Domani domenica la parrocchia Maria SS della Stella festeggia come da tradizione la domenica successiva al 12 settembre Maria Santissima della Stella. Ore 10,30 S. Messa;ore 17, 00 processione per le vie della Città (solito itinerario) della statua della Madonna. Al rientro concelebrazione solenne presieduta da S. E. mons. Beniamino Depalma, arcivescovo emerito di Nola. Il programma religioso ha avuto inizio sabato 7 settembre con l’accoglienza dei bambini :domenica 8 settembre benedizione delle famiglie ;lunedì 9 – accoglienza degli stranieri alle 17,00 c è stato sul campetto di calcio della parrocchia incontro di calcio amichevole con i fratelli migranti;martedì 10 giornata dedicata ai malati e anziani ;mercoledì 11 spazio ai giovani della parrocchia ;giovedì 12 ricordo dei defunti;venerdì 13 giornata dedicata agli educatori;stasera 14 giornata dedicata ai sacerdoti alle ore 17,00 incontro di calcio tra sacerdoti e seminaristi. Domani 15 processione. Lunedì 16 settembre Messa di ringraziamento a conclusione dei festeggiamenti. Apriamo l’anno pastorale 2019 – 2020 sottolinea il parroco don Filippo Centrella preparandoci a festeggiare il cinquantesimo anno della posa della prima pietra della nostra parrocchia (3 maggio 1970) per l occasione sarà indetto anno giubilare 3 maggio 2020 3 maggio 2021. Il programma civile inizierà stasera sabato 14 settembre con la 9 sagra della Stella-Antichi sapori con la degustazione pettole e fagioli e fusilli al ragù ore 20,00 spettacolo scuola di ballo Star Dance a seguire in allegria cabaret di Antonio Fiorillo-Made in sud;Domani domenica – Pasta e ceci e gramigna con ragù bolognese ore 20,00 scuola di ballo Move It a seguire spettacolo di Emanuele Montella ;lunedì 16-pasta patate e provola e pasta e cicerchie – ore 20,30 La Corrida 7edizione.La parrocchia intitolata a Maria SS Stella fu istituita presso l’omonima Chiesa settecentesca il 12 maggio 1964 con decreto vescovo Adolfo Binni e fu inizialmente affidata a don Michele Lombardi che la guido fino al 1977.Alla fine degli anni 60 la sede risultò inadeguata per la comunità religiosa e si pensò di costruire una nuova struttura. Il nuovo edificio fu costruito su suolo di proprietà del Seminario. La cerimonia della prima pietra il 3 maggio 1970 e l’8 settembre del 1973 ebbe luogo la solenne inaugurazione presieduta dal vescovo Guerino Grimaldi.

di ra.na.

Nola. Al via la IX edizione di SettembrArte

Torna SettembrArte, l’iniziativa di promozione culturale promossa dall’Ufficio per i Beni culturali della Diocesi di Nola e dall’Associazione culturale Meridies – ideatrice dell’iniziativa – la cui ventennale collaborazione continua a generare coinvolgenti iniziative di promozione del patrimonio storico-artistico del territorio diocesano.

L’evento – giunto alla IX edizione – ruota intorno alle Giornate Europee del Patrimonio, per le quali l’Associazione nolana e l’Ufficio diocesano hanno scelto di proporre un ciclo di visite in tre straordinari conventi francescani, dei quali sarà possibile visitare anche le biblioteche per ammirarne le singolari collezioni.

Santa Maria del Pozzo a Somma Vesuviana, Santa Maria a Parete a Liveri e Sant’Angelo in Palco a Nola, i tre complessi dei quali sarà possibile scoprire la bellezza e l’importanza avuta nei secoli per il territorio circostante. Meraviglia susciterà ai visitatori il complesso di Somma Vesuviana – visitabile il 15 settembre – la cui storia tra arte e fede sarà narrata attraverso un viaggio di circa sei secoli che dalla cripta medievale raggiungerà l’attuale piano di calpestio. Il convento nolano, solitamente chiuso al pubblico, aprirà invece via eccezionale – il 21 e 22 settembre – grazie alla disponibilità dei Frati Minori Conventuali di Napoli che consentirà di entrare nella chiesetta impreziosita dal ciborio seicentesco, attraversare il suggestivo chiostro e giungere nel refettorio con gli affreschi rinascimentali. Da non perdere anche la visita al complesso di Liveri – il 29 settembre – luogo di forte spiritualità e meta di continui pellegrinaggi: la lunga scala che conduce al santuario, ancora oggi percorsa, in occasione dell’annuale festa, con una sentita processione, dalle donne devote alla Madonna, porterà i visitatori all’incontro con la suggestiva immagine rivenuta più di cinquecento anni fa dalla giovane Autilia Scala.

Il ciclo di incontri avrà inizio il prossimo 15 settembre e si concluderà il 5 ottobre. La partecipazione è gratuita ma è necessaria la prenotazione per le visite. Sono previsti anche momenti per i più piccoli, a cura della Libreria indipendente per bambini Bibi&Cocò.

«Come ogni evento di promozione del patrimonio diocesano, – ha sottolineato la responsabile dell’Ufficio per il Beni culturali della Diocesi, Antonia Solpietro – anche questo nasce dal continuo lavoro di ricerca e studio che l’Ufficio e i volontari di Meridies conducono con passione e competenza. Un impegno che porta anche ad interessanti scoperte, una delle quali sarà protagonista proprio di SettembrArte».

Il 23 settembre infatti, presso il Salone dei Medaglioni del Palazzo Vescovile di Nola, il Professore Pierluigi Leone De Castris (Università degli Studi Suor Orsola Benincasa) presenterà un’inedita opera del 1449: presente nella collezione del Museo Provinciale Campano di Capua, l’opera risulta provenire dal Convento di Sant’Angelo in Palco. Si tratta di una tavola di eccezionale valore artistico e dall’elaborato programma iconografico, nata alla corte di Alfonso d’Aragona. Per i più curiosi e appassionati, presso il Salone dei Medaglioni, già il 19 settembre, sarà possibile ammirare in anteprima l’opera, attraverso una visita sensoriale bendata.

Interessanti anche i momenti musicali – curati dalla Fondazione Amelia e Concetta Grassi e dal Coro della Diocesi di Nola diretto dal Maestro don Domenico De Risi – e quelli dedicati all’arte contemporanea. Quest’ultima sarà al centro della mostra La collezione di arte contemporanea di Luigi Vecchione. Esperienze e ricerche da Gemito a Pistoletto, che sarà inaugurata il 5 ottobre, presso la chiesa dei Santi Apostoli.

Di seguito il programma dettagliato.

 

Domenica 15 Settembre

Complesso conventuale di Santa Maria del Pozzo

(Via Santa Maria del Pozzo, 114 – Somma Vesuviana)

Ore 19.00 visita guidata

A seguire Istantanee dalla festa: mostra fotografica e performance paganese a cura dell’associazione culturale “Ambress … am.. press”

 

Giovedì 19 Settembre

Salone dei Medaglioni del palazzo vescovile

(via San Felice, 29 – Nola)

Ore 19.00 “Voci dal passato”. Visita sensoriale bendata

(prenotazione obbligatoria chiamando al 3292258263 dalle 17.00 alle 19.30)

 

Sabato 21 e Domenica 22 Settembre

Giornate Europee del Patrimonio

Apertura straordinaria del complesso conventuale di Sant’Angelo in Palco

 (Via Seminario, 109 – Nola)

 

Sabato 21 – Visite guidate ore 17.30 – 19.00 – 20.30

(per le visite guidate è obbligatoria la prenotazione chiamando al 3292258263 dalle 17.00 alle 19.30)

 

Domenica 22 – Apertura ore 10.30/12.30

Visite guidate ore 17.30 – 19.00 – 20.00

A seguire concerto di musica da camera a cura della Fondazione Amelia e Concetta Grassi

 

(per le visite guidate è obbligatoria la prenotazione chiamando al 3292258263 dalle 17.00 alle 19.30)

 

Per i più piccoli: Raccontami una storia. Laboratorio di lettura a cura della libreria Bibì &Cocò (prenotazione al 3923817724)

 

Lunedì 23 Settembre

Salone dei Medaglioni del palazzo vescovile

(via San Felice, 29 – Nola)

Ore 18.30 “Un dipinto dalla corte di Alfonso d’Aragona”. Presentazione di un’inedita opera del 1449 a cura di Pierluigi Leone De Castris (Università degli Studi Suor Orsola Benincasa)

 

Domenica 29 Settembre

Santuario di Santa Maria a Parete

(Via Santa Maria a Parete, 1 – Liveri)

Ore 19.30 visita guidata

A seguire: concerto di musica sacra a cura del coro della Diocesi di Nola diretto dal Maestro don Domenico De Risi

 

Per i più piccoli: Raccontami una storia. Laboratorio di lettura a cura della libreria Bibì &Cocò (prenotazione al 3923817724)

 

Sabato 5 ottobre

Salone dei Medaglioni del palazzo vescovile

(via San Felice, 29 – Nola)

 

Ore 18.30 Presentazione della mostra

“La collezione di arte contemporanea di Luigi Vecchione.  Esperienze e ricerche da Gemito a Pistoletto”

A seguire inaugurazione della mostra nella Chiesa dei Santi Apostoli

SettembrArte: al via il cartellone di eventi, Francesco Napolitano: “Una vetrina importante che alimenta e rafforza la rete culturale fondamentale per la crescita di una comunità”

“Un’occasione di promozione ma soprattutto un’azione sinergica tra pubblico e privato che passa attraverso l’associazionismo impegnato che, in Meridies, trova una delle realtà più qualificate del territorio, sia per la qualità delle proposte che per l’originalità di idee. Ecco perchè anche quest’anno saremo presenti nel ricco cartellone di eventi di Settembrarte”. Commenta così l’imprenditore nolano Francesco Napolitano il programma culturale promosso dall’associazione Meridies presieduta da Michele Napolitano di cui è sostenitore e che, da domenica 15 settembre e fino al 5 ottobre, toccherà alcuni dei principali siti d’arte del Nolano. Tre le città interessate – Nola, Somma Vesuviana e Liveri – che si apriranno ai visitatori mettendo in mostra i loro “tesori” più rappresentativi. Grande attesa per la riapertura straordinaria del Complesso di Sant’Angelo in Palco, chiuso da anni al pubblico, in programma nel weekend del 21 e 22 settembre in occasione delle Giornate europee del Patrimonio. E poi ancora visite guidate, momenti musicali e percorsi espositivi con un particolare focus sulla collezione di arte contemporanea di Luigi Vecchione la cui inaugurazione è fissata per le ore 18.30 di sabato 5 ottobre nella chiesa dei Santi Apostoli.

“Un settembre innovativo che riscopre alcuni dei luoghi simbolo di quest’area – continua Francesco Napolitano – Una vetrina importante che coniuga arte, cultura e spettacolo e che favorisce la conoscenza dei siti, alimentando il turismo culturale che, nella bellezza naturale dei luoghi in mostra, trova il suo principale veicolo identitario. A confermarlo sono i numeri – conclude – Basti pensare che lo scorso anno la rassegna registrò nel corso degli appuntamenti oltre diecimila presenze da tutto l’hinterland riconfermando il Nolano come crocevia del sistema turistico dell’intera area”.

Scenari Casamarciano: oltre ottocento persone alla serata di apertura

Un inizio all’insegna dei grandi numeri che ha superato ogni più rosea aspettativa. Oltre ottocento le persone presenti all’apertura del Festival di Casamarciano. Ad inaugurare la IX edizione lo spettacolo di Luciano Melchionna “Dignità autonome di prostituzione” con un cast rinnovato ed una trama completamente rivisitata, ispirata alla storia e ai saloni del Castello. Trenta gli attori in scena che hanno dato voce e corpo a performance artistiche e musicali di grande impatto attrattivo. Lo show, record di repliche in tutta Italia, andrà in scena fino a domani, domenica 8 settembre. Da lunedì 9, invece, cambia tutto, a cominciare dalla location. Sarà infatti il sagrato della Chiesa di Santa Maria del Plesco ad ospitare gli spettacoli in cartellone fino a domenica 15 mentre all’interno del sito ci sarà spazio per la mostra “Fotogrammi di storia della città”. In esposizione fotografie e documenti antichi del Castello messi a disposizione dai cittadini e curati dal direttore artistico Giulio Baffi.

“Siamo ad una vera svolta – dichiara il sindaco del Comune di Casamarciano che ha promosso la kermesse – Ci avviciniamo al decennale di un evento che ha cambiato la storia della comunità e che, nel nostro piano programmatico, ne accrescerà ulteriormente il prestigio. Gli sforzi messi in campo in questi nove lunghi anni sono serviti non solo ad avere nomi importanti ogni anno in cartellone ma anche e soprattutto a valorizzare l’identità di questi luoghi per i quali sono in arrivo importanti novità”.

È L’ISTITUTO A. LEONE – U. NOBILE AD APRIRE LUNEDÌ 9 SETTEMBRE L’ANNO SCOLASTICO A NOLA. I NOMI DI TUTTI I DIRIGENTI SCOLASTICI

Tra pochi giorni tornerà a suonare la campanella, riaprono le scuole. Quest’anno sono gli alunni dell’Istituto A. Leone – U. Nobile i primi a tornare in classe lunedì 9 settembre ore 8,30.

Ecco il calendario completo dell’inizio delle lezioni nelle scuole primarie e secondarie di Nola. 1°Circolo didattico-T. Vitale e Lello de Mita – mercoledì 11 settembre ;2°Circolo Didattico plesso Ciccone, Cerchio d’oro-mercoledì 11 settembre. Istituto comprensivo G. Mameli – Piazzolla – lunedì 9 settembre;Istituto Comprensivo G. Bruno-Fiore mercoledì 11 settembre compreso Polvica ;Scuola Media Merliano – Tanzillo – Mercoledì 11 settembre. Le scuole secondarie :ISIS U. Nobile-A. Leone – lunedì 9 settembre;Istituto Masullo-Theti – Liceo Albertini-mercoledi 11 settembre;Liceo Carducci Nola-Mercoledì 11 settembre IV Ginnasio e primo liceo umanistico – giovedì 12 settembre tutti. Durante l’anno scolastico sono previste sospensioni delle attività didattiche nei giorni:2 novembre, Commemorazione-dei-defunti;dal 21 dicembre al 6 gennaio, vacanze natalizie ;24-25 febbraio, lunedì e martedì di Carnevale ;dal 9 aprile al 14 aprile, vacanze pasquali ;2maggio ponte del 1 maggio;1 giugno, ponte della festa della Repubblica. Sono confermate le celebrazioni nei giorni 27 gennaio in ricordo della Shoah ;10 febbraio giorno del ricordo in commemorazione delle vittime dei massacri foibe ;19 marzo – Festa della legalità istituita dalla Regione Campania nel 2012 in ricordo dell’uccisione di don Peppino Diana. Vengono tutti riconfermati i dirigenti scolastici-Silvana Sarnelli – I Circolo Didattico;Iasevoli Tania II Circolo didattico;De Crescenzo Concetta Istituto Comprensivo G. Mameli Piazzolla;Maria Rosà Guerriero – Scuola Media Merliano ;Iervolino Maria – Istituto Comprensivo G. Bruno-Fiore ;Istituto Nobile – Leone Maria Teresa Palmieri ;Liceo Carducci Assunta Compagnone Liceo Albertini-Amelia La Rocca; Istituto Masullo-Theti – Annamaria Silvestro.

di ra.na.

LA PLATEA SCOLASTICA NOLANA

Sono stati 7.485 gli alunni costituenti la platea scolastica nolana; 3631 delle scuole di infanzia, elementari e medie, mentre 3.864 scuole superiori. Nel dettaglio: 1 Circolo Didattico T. Vitale 612; II Circolo didattico M. Sanseverino 711; Istituto Comprensivo Mameli Piazzolla 235; Istituto Comprensivo G. Bruno-Fiore 719 di cui 401 a Nola e 318 a Polvica; Scuola Media Merliano 764; Scuola Parificata S. Chiara 280; Scuola Parificata Remotti 320; Scuole di 2° grado – Liceo Albertini 1341; Liceo Carducci 728; Istituto Masullo-Theti 979; Istituto A. Leone – U. Nobile 778. I diversamenti abili sono 173. Le aule a disposizione per l’intera platea scolastica sono 367, una media di 23 alunni per ogni aula.

di ra.na.

Navigazione articolo