ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Archivio per la categoria “cultura”

Nola. Dantedì, l’associazione Meridies ricorda il sommo poeta (guarda il video)

Michele Napolitano

Oggi si festeggia il Dantedì 🌿 e, anche l’associazione Meridies, presieduta da Michele Napolitano, ha deciso di onorare il sommo poeta riscoprendo il suo legame con Nola.

“Mostrocci un’ombra da l’un canto sola,
dicendo: “Colui fesse in grembo a dio
lo cor che ‘n su Tamisi ancor si cola”. (Inferno, canto XII vv. 118 – 120)

A chi si riferiscono questi versi? Scopriamolo insieme nel video👇🏻

San Vitaliano. Coronavirus: didattica a distanza, interviene l’assessore Ivana Mascia: “Ottimo strumento di integrazione da sviluppare anche dopo l’emergenza”

La scuola al tempo del coronavirus. Non si ferma la didattica che, anche a distanza, sta iniziando a dare i suoi risultati in termini di gradimento e di apprendimento. Lo sa bene l’istituto comprensivo “Omodeo Beethoven” di San Vitaliano guidato dalla dirigente scolastica Rosanna Lembo, tra i primi del territorio ad adottare lo scorso 16 marzo il nuovo metodo sperimentale all’indomani delle sollecitazioni giunte dal dpcm del 4 marzo scorso.

Ad oggi accanto al registro elettronico con inserimento di materiali di studio multimediale, c’è la possibilità di accedere alla piattaforma Cisco webex meeting, che permette di creare classi virtuali nelle quali avere contatti con gli alunni tramite chat, video lezioni, caricare materiali didattici e interagire con test motivanti.

Un sistema integrato di idee e contenuti su cui è intervenuta il vicesindaco di San Vitaliano con delega alla cultura Ivana Mascia che ha spiegato come “in un momento come quello che stiamo vivendo essere riusciti in così breve tempo ad assicurare ai ragazzi ed alle famiglie servizi così delicati e complicati, come la didattica a distanza, non è cosa da poco”.

“Apprezzo molto l’impegno straordinario della nostra dirigente, Rosanna Lembo – continua il vicesindaco – e di tutti i docenti che hanno lavorato con lo spirito di dedizione,la professionalità e la passione che li contraddistingue, affinché per tutti i ragazzi fosse garantita una continuità didattica adeguata. Questa è la dimostrazione che anche nei momenti di crisi possono nascere delle opportunità”.

Per l’assessore Mascia, infatti, questo metodo nato in emergenza, visti i risultati, potrebbe in futuro rientrare nel piano didattico formativo ad integrazione di quello ordinario.

“La didattica a distanza può essere un’alternativa valida in condizioni particolari come quella in cui ci troviamo – aggiunge – potrebbe diventare un formidabile strumento di integrazione anche quando l’emergenza sarà passata”.

Infine un pensiero rivolto a chi è sul campo ogni giorno a lottare contro il virus.

“A fronteggiare l’emergenza covid-19, accanto ai medici, sanitari e forze dell’ordine in prima linea ci sono anche insegnanti e dirigenti alle prese con una realtà nuova, come la nostra dirigente scolastica ed i nostri insegnanti, che rappresentano un insostituibile presidio di cultura. Gli insegnanti, oggi ancora di più, sono un valido punto di riferimento per gli studenti, che hanno perso quasi tutte le certezze – spiega il vicesindaco – L’istituto comprensivo Omodeo Beethoven sta dimostrando ancora una volta di essere una grande comunità educante. Insieme supereremo questo difficile momento”.

Coronavirus. Emergenza sanitaria, a Nola la libreria Bibì&Cocò “riapre” con incontri virtuali

Le titolari: “Accendiamo la cultura. Dalla parte delle mamme e dei bambini con iniziative che ne favoriscano la crescita”.

Dal blackout totale per contenere il rischio contagio da Covid 19 all’apertura virtuale con incontri tematici rivolti ai bambini.

Non si ferma la cultura a Nola nonostante i divieti e le restrizioni imposte dal Governo. In tempi di crisi, anche di idee, e di tanto – troppo – tempo a disposizione, c’è chi si rimbocca le maniche rinventandosi un mestiere che non va mai in vacanza: la cultura per i bambini.

L’iniziativa porta la firma di Carmela Cassese e Stefania Stefanile, due giovani imprenditrici titolari della libreria Bibì&Cocò di corso Tommaso Vitale a Nola, punto di riferimento dell’intero territorio nolano per i tanti eventi promossi in sede, e non solo, destinati a piccoli fino a tredici anni.

Tante le iniziative portate avanti e tanti ancora gli incontri in agenda già programmati fino all’estate. Poi il brusco stop con l’emergenza sanitaria sempre più dilagante.

Dopo quindici giorni di chiusura forzata – ma anche voluta in autotutela – in queste ore arriva il tanto atteso annuncio sui social: “la libreria riapre per far ritornare tutto, o quasi, al proprio posto… virtualmente”.

Ecco dunque che da sabato 28 marzo la serranda dei locali riaprirà via social per ospitare il primo dei tre incontri programmati.

L’appuntamento è alle 17.30 sulla pagina facebook della libreria con “Il sabato di Bibì&Cocò”.

Mercoledì 1 aprile, stessa ora, con “Sat Nam Bimbi con l’insegnante Erminia Cioppa”.

Venerdì 3 aprile, pillole di musica in allegria con il maestro Antonio Guida.

“Riaccendiamo la speranza colorando le nostre giornate ma, soprattutto, offendo una concreta possibilità di svago e di educazione formativa ai nostri bambini – spiegano Carmela e Stefania – Siamo prima di tutto mamme e conosciamo il mondo dei più piccoli che va, sì tutelato e protetto, ma anche stimolato ed alimentato con continui progetti che ne favoriscano la crescita. Ovviamente il programma è in aggiornamento e a questi già pubblicizzati, ne seguiranno altri anche se il nostro augurio è di ritornare quanto prima in libreria tutti insieme per riprendere il discorso avviato con i bambini che – aggiungono – necessita, mai come in questo momento, di curiosità, fantasia ed entusiasmo. Solo così potremo ritornare a quella normalità affettiva ed educativa che tanto ci manca”.

Casamarciano. Emergenza sanitaria – Coronavirus: il Comune sospende la rassegna teatrale “Scenari al Plesco”

A seguito del decreto ministeriale del 4 marzo, emanato per contenere e prevenire la diffusione del Coronavirus, tutti gli spettacoli della rassegna teatrale “Scenari al Plesco” promossa dal Comune di Casamarciano in cartellone fino al 3 aprile sono rinviati a data da destinarsi.

“Una misura necessaria in un momento già di grande preoccupazione – spiega il sindaco Andrea Manzi – In accordo con gli artisti coinvolti ci impegneremo a riprogrammare gli spettacoli annullati di cui daremo tempestiva comunicazione. Facciamo rete ma soprattutto invitiamo al dialogo reciproco e alla solidarietà. Solo così – chiude Manzi – supereremo questa emergenza”.

Area nolana. Storia di passione e lavoro nell’intervista con Giovanni Alfano: Arte culinaria, all’insegna del gusto e della professionalità. Carmine Bellucci, proclamato Eccellenza italiana. Lo Chef di Comiziano, primeggia a Sanremo 2020

Come nasce la passione per la cucina?

La cucina è una filosofia di vita che parte dal cuore e ti travolge di emozioni e fantasie come se stessi suonando un piano dipingendo un quadro di Vincent van Gogh. E così è stato anche per me. Sin da adolescente ho avuto la passione per la cucina. A 14 anni, dopo gli esami di terza media la mia vacanza ideale non è si è ridotta a sguazzare in riva al mare con gli amici, ma andare in un ristorante stellato di Monaco di Baviera per vedere da vicino come si svolgeva il lavoro di uno chef. Da quel momento in poi l’arte culinaria non mi ha più abbandonato. 

Come è cominciato il percorso formativo? 

Dopo la scuola alberghiera sono stato accanto ai migliori chef del mondo come Gualtiero Marchesi, Paul Bocuse, Joël Robuchon, Bernard Loiseau e tanti altri, ho partecipato ad alcuni stage nei ristoranti di Firenze, Milano, Capri e Francia

E quello professionale?

Ho lavorato a Napoli nei più rinomati hotel a 5 Stelle prima di andare in alcune esclusive località delle Alpi come Cortina d’Ampezzo, Courmayer, Milano, Riccione, Firenze, Siena, Venezia, Cgatania, Taormina e Scoglitti. Nel 1990 ho lavorato all’estero in qualità di primo chef, a Herrscing in Baviera, mentre nel 1998 ho inaugurato un ristorante in Toscana a Castellina in Chianti, dove ho ospitato gente del calibro di Antonio Banderas, Valeria Mazza, Vittorio Cecchi Gori, Cristina Cellai, Giancarlo Antognoni e tutti i giocatori dell’ A.C. Fiorentina

I rapporti con i media?

Nel 1999 ho partecipato alla trasmissione La Vecchia Fattoria in onda su RaiUno

Oltre i confini nazionali?

Un anno dopo la mia prima esperienza d’ Oltre Oceano è stata ad Hollywood, dove mi sono dapprima occupato di cucina regionale dimostrativa per poi lavorare nella catena degli Hotel Hilton

In Italia?

Ritorno in Italia e continuo a lavorare negli alberghi di lusso Dal Nord al Sud, partecipo con una società di Napoli al Pranzo nel Vaticano in onore di Papa Giovanni Paolo II° nel 2009 insieme al mio staff di cucina, sala e direzione inauguro il Grand Hotel Vigna Nocelli *****L di Lucera in qualità di Executive Chef e food & beverage manager. Dal 2011 ad oggi mi occupo di aperture e consulenza alberghiera in Italia e all’estero, ho anche avviato una società di Catering specializzata in eventi; e,date anche le numerosissime richieste di consulenza e aggiornamenti nel settore, dal 2012 ho aperto una Scuola di cucina (Art Culinary University) con corsi sia presso le aziende che nella mia struttura con corsi rivolti agli amatori, professionisti, a ragazzi appena terminati gli studi.

Riconoscimenti? 

Dopo continui sacrifici oggi vengo riconosciuto come l’Eccellenza italiana 2020 a Sanremo.

Nola. Prevenzione “fuori-classe”, tavolo di dibattito e consulenze mediche sabato 7 marzo al Masullo-Theti

Parte dall’Istituto Tecnico Commerciale per Geometri  A. Masullo – C. Theti di Nola la campagna di informazione e prevenzione fortemente voluta dal dirigente scolastico prof.ssa Annamaria Silvestro in collaborazione con il CIF di Cimitile presieduto dalla dr.ssa Donatella Provvisiero e la prof.ssa Susy Barone. 

Sono previste consulenze medico specialistiche di: Senologia, Ginecologia, Dermatologia e Nutrizione.

Oltre alla prevenzione, con alcuni rappresentanti del Gruppo Aido (Associazione Italiana Donatori di Organi, Tessuti e Cellule) Nola – Cimitile, si parlerà anche della seppur importante ma al momento stesso ancora poco conosciuta tematica della cultura alla sensibilizzazione della donazione degli organi, tutto ciò al fine di poter far accrescere la consapevolezza del grande valore della vita alle nostre nuove generazioni.

L’evento è riservato al solo personale docente e non e studenti dell’Istc A. Masullo – C. Theti.

Casamarciano. Le Stagioni del libro, giovedì l’incontro con lo scrittore Luciano Varnadi Ceriello

Si chiama “II segreto di Marlene” il libro dello scrittore Luciano Varnadi Ceriello che sarà presentato giovedì 27 febbraio alle ore 18 nella chiesa di Santa Maria del Plesco a Casamarciano.
L’incontro, promosso dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Andrea Manzi con la collaborazione dell’associazione “Le Mille e una donna” rientra nell’ambito degli appuntamenti delle “Stagioni del libro”, l’iniziativa curata dall’assessorato alla cultura retto da Carmela De Stefano per favorire la lettura, soprattutto tra i ragazzi.
L’evento, infatti, è patrocinato dall’istituto scolastico Costantini di Casamarciano con la dirigente Carolina Serpico che prenderà parte all’incontro insieme al sindaco Andrea Manzi, all’autore e alle voci Antonio Braccolino, Vera Mignola, Nunzia Duri ed Orsola Guerriero che canteranno le romanze di Mendelssohn. Presente anche il coro della classe V A del plesso Costantini di Casamarciano che intonerà il Mater Divina.
“Una nuova opportunità per stimolare il nostro interesse alla cultura – spiega l’assessore al ramo Carmela De Stefano – è con vivo piacere che ospitiamo lo scrittore Luciano Venardi Ceriello, figlio adottivo di questa terra. Un progetto sperimentale quello legato alle stagioni del libro che si inserisce nel piano di promozione della letteratura intrapreso da questa amministrazione che punta a valorizzare i suoi luoghi e la cultura locale”.
“Sono queste le occasioni che favoriscono da un lato la socializzazione e dall’altro le occasioni per un confronto sano ed educativo – aggiunge il sindaco Andrea Manzi – E’ questa la strada da perseguire per una comunità integrata ed aperta al dialogo”.

Accoglienza e solidarietà, a Nola un’iniziativa per i rifugiati

Nola, la città che accoglie: è il tema dell’iniziativa di sensibilizzazione e informazione promossa dall’associazione di volontariato Arcipelago della Solidarietà, ente attuatore del progetto SPRAR/SIPROIMI del Comune di Nola. L’appuntamento, aperto alla cittadinanza, è per venerdì 28 febbraio alle ore 18 presso la sede dell’associazione in via San Paolino 18.

Prenderanno parte all’incontro pubblico: il sindaco di Nola, Gaetano Minieri; l’assessore alle politiche sociali, Monica Zimmaro; la coordinatrice del progetto SPRAR/SIPROIMI di Nola, Alessia Russo. Al centro dell’attenzione la necessità di un maggior approfondimento sul fenomeno migratorio, le sinergie solidali avviate sul territorio, i programmi di accoglienza, protezione e integrazione promossi da tempo dal Ministero dell’Interno, tra cui l’ampia rete di enti locali che aderiscono su scala nazionale al Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR), attualmente ribattezzato in SIPROIMI, Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e minori stranieri non accompagnati.

Al termine, l’iniziativa sarà allietata da un aperitivo multiculturale per degustare sapori e tradizioni dal mondo, in compagnia dei nuclei familiari di rifugiati ospitati sul territorio cittadino.

Sono invitati a partecipare i rappresentanti dell’intera amministrazione comunale, le associazioni e le organizzazioni sociali, gli organi di stampa, i cittadini sensibili ai temi affrontati.

Pro Loco Nola Città d’Arte. Mascherina d’Argento 2020, vince il duo Alessandra Armano Volpicelli e Mario De Vero con “Il Giro del Mondo in 80 giorni”

È il duo raffigurante “Il Giro del Mondo in 80 giorni” ad aggiudicarsi la mascherina d’Argento 2020 promossa dalla Pro Loco di Nola con il patrocinio dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Gaetano Minieri.

Con i numeri 86 e 87, Alessandra Armano Volpicelli e Mario De Vero sono così saliti sul podio portando a casa il riconoscimento.

Originali, simpatici e creativi i due giovanissimi hanno interpretato al meglio la festività del Carnevsle e lo spirito dell’iniziativa tra le principali e collaudate attività dell’organismo guidato dal presidente Giuseppe Bianco.

Oltre duecento i partecipanti in un clima di gioia e goliardia con maschere di ogni tipo. Dagli intramontabili personaggi Disney alle Lol, ai volti di fantasia di nuova generazione.

Un vero trionfo garantito grazie al sostegno di sponsor privati che hanno sostenuto i costi.

Travolgente la conduzione dell’attrice Maura Tronci della compagnia teatrale Pipariello di Nola che ha accompagnato, insieme alla giuria, i bambini in questa grande festa in maschera.

di Autilia Napolitano

Foto e video dell’evento – clicca qui: https://www.facebook.com/raffaele.napolitano.543

Piazzolla di Nola. In scena il “Carnevale unisce”

Con lo slogan “il Carnevale unisce” è andato in scena questa mattina a Piazzolla il Carnevale 2020. Un momento interamente dedicato ai più piccoli con il coinvolgimento degli alunni dell’istituto Mameli guidato dalla dirigente scolastica Concetta de Crescenzo che, insieme al delegato della frazione Raffaele Giugliano, hanno letteralmente travolto la comunità piazzollese.

Complice anche il folklore del carro del Rione Torre, il sabato grasso è stato un successo.

“Felici di aver contribuito a far vivere un momento di festa ai bambini – spiega il delegato di Piazzolla Raffaele Giugliano – sono queste le occasioni che favoriscono convivialità e socializzazione e che alimentano il circuito virtuoso di idee. Ringrazio la disponibilità della dirigente scolastica che accoglie sempre con grande entusiasmo ogni opportunità di confronto e, come in questo caso, anche di svago facendo divertire in modo sano e gioioso i piccoli di Piazzolla. Buon carnevale a tutti”.

Navigazione articolo