ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Archivio per il tag “Polizia Municipale”

NOLA. ASSEGNAZIONE SPAZI ELETTORALI, MAGGIO: “E’ COMPITO DELLA COMMISSIONE CIRCONDARIALE”

Prosegue il lavoro della task-force istituita dal Comando della Polizia Municipale di Nola per la verifica delle affissioni abusive elettorali fuori dagli spazi consentiti.

“Oggi – comunica il dirigente della Polizia Municipale Felice Maggio – i controlli riguarderanno i tabelloni con pubblicità elettorale 6X3 e soprattutto gli striscioni elettorali sui balconi o terrazzi di proprietà privata che, secondo la normativa vigente e la circolare esplicativa della Prefettura di Napoli, sono vietati in quanto affissi a meno di trenta giorni antecedenti il voto. A tal proposito – continua il responsabile Maggio – ho rimesso al segretario generale ed all’ufficio affissioni le copie dei bollettini di pagamento per la restituzione ai candidati delle somme impropriamente pagate per l’esposizione degli striscioni”.

La mancata assegnazione degli spazi elettorali ai candidati sindaci, alle liste dei partiti e ai movimenti civici, secondo l’ufficio elettorale è dovuta alla Prefettura, secondo il responsabile della P.M. invece, è compito della commissione circondariale, una volta approvate le liste, dare indicazioni esplicative.

di ra.na.

NOLA. AFFISSIONI ELETTORALI ABUSIVE: TASK-FORCE IN AZIONE, 50 VERBALI IN UN GIORNO – NOMINE SCRUTATORI: SORTEGGIO SI O NO?

clicca sull'immagine per ingrandire

clicca sull’immagine per ingrandire

Durante il primo controllo effettuato nella giornata di ieri intorno all’anello circolare urbano la Polizia Municipale di Nola ha elevato 50 verbali di violazione amministrativa per affissione abusiva elettorale fuori dagli spazi autorizzati.

“I candidati coinvolti finora sono circa una decina – dichiara il responsabile del settore Felice Maggio – ogni trasgressore avrà in media cinque verbali. Nel pomeriggio – continua Maggio – verranno trasmessi al Prefetto di Napoli i primi atti per la determinazione della sanzione pecuniaria che va da un minimo di € 103,00 ad un massimo di € 1.032,00 per ogni verbale”.

Nonostante l’allestimento degli spazi elettorali (per la verità non si riesce a capire ancora se il sorteggio per l’assegnazione degli spazi ai candidati a sindaco, ai partiti politici e ai movimenti civici che partecipano alle elezioni amministrative ed europee sia stato effettuato) i manifesti dei candidati fuori dai tabelloni elettorali sono la maggioranza. Una situazione assurda, oramai tutte le plance pubblicitarie che si trovano sul territorio cittadino sono occupate da pubblicità elettorale.

A proposito di plance pubblicitarie comunali e private (al momento viene confermato dall’ufficio affissioni l’inesistenza di un censimento delle plance) il responsabile della Polizia Municipale, Felice Maggio, conferma che non possono essere utilizzate per l’affissione elettorale, nemmeno pagando i diritti, quindi l’eventuale utilizzo delle stesse per l’uso non consentito è oggetto di sanzione.

clicca sull'immagine per ingrandire

clicca sull’immagine per ingrandire

L’affissione della propaganda elettorale è vietata non solo fuori dagli spazi elettorali ma anche su totem luminosi a carattere fisso e su automezzi mobili a posto fisso; inoltre è vietato il lancio e getto di volantini a contenuto elettorale. Sono sanzionabili in solido i candidati e le società di affissioni ed attacchini privati.

Dal 2 al 5 maggio prossimo l’ufficio elettorale dovrà convocare la commissione elettorale per la nomina degli scrutatori per le trentotto sezioni elettorali (tre per ogni sezione), quindi un totale di 114 persone. A decidere i criteri per la nomina sarà la commissione elettorale presieduta dal sindaco di Nola, Geremia Biancardi, e tre consiglieri comunali – due della maggioranza (Enzo Iovino e Antonio Tufano) ed uno della minoranza (Ciccio Di Somma, l’unico dei tre non ricandidato). Sono molti i cittadini, soprattutto i giovani, che sperano per la nomina degli scrutatori in un pubblico sorteggio trasparente che non favorisca sempre e solo i soliti noti. Purtroppo questa speranza sicuramente sarà destinata a morire, come già accaduto in passato.

Intanto la Corte d’Appello ha comunicato agli uffici elettorali le nomine dei presidenti di seggio per la notifica agli interessati. In caso di rinunce saranno gli uffici comunali a provvedere direttamente alle surroghe.

di ra.na.

Navigazione articolo