ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Archivio per la categoria “cronaca”

NOLA. NUOVO BLOCCO ASCENSORE DISTRETTO SANITARIO DI VIA FONTANAROSA

Ennesimo fuori servizio da circa dieci giorni dell’unico ascensore al distretto sanitario di Nola in via Fontanarosa. Tutto questo a pochi mesi di distanza di un altro fermo di oltre tre mesi verificatosi il 28 dicembre dello scorso anno quando un utente fu bloccato per circa un’ora all’interno e solo l’intervento dei vigili del fuoco, forzando la porta, riuscirono a liberarlo. Per il ripristino dell’ascensore con la sostituzione del motore e della cabina sono stati spesi € 15.700,00. Una somma assurda per la riparazione di un ascensore risalente agli anni ’60, utilizzato inizialmente come montacarichi. Negli ultimi dieci anni – fanno sapere i dipendenti – sono stati spesi decine e decine di migliaia di euro per i continui interventi di manutenzione per poi ritrovarsi ogni tre mesi con blocchi e disagi per l’utenza, specialmente per chi ha difficoltà a camminare e ai disabili. Anche questa volta dalla direzione fanno sapere che si è provveduto a segnalare il disservizio alla ditta manutenzione e che si aspetta la solita consegna di un pezzo di ricambio da Milano. Non può un distretto sanitario di un vasto territorio con oltre centomila abitanti con circa 70.000 prestazioni annuali, 21 ambulatori attivi ai piani superiori con la presenza di centinaia di utenti al giorno, fermarsi o meglio dipendere dal mal funzionamento dell’unico ascensore presente nella struttura. La protesta degli utenti cresce di giorno in giorno per l’incertezza sui tempi del ripristino. Intanto si aspetta che la direzione generale, a circa 50 chilometri di distanza, decida l’installazione di un nuovo ascensore adiacente la scala esterna dell’edificio, una decisione non più rinviabile. Basta con casi di malasanità in salsa nolana.

di ra.na.

ISTITUITO L’ALBO DEGLI AVVOCATI AL COMUNE DI NOLA, LA DOMANDA ENTRO IL 6 DICEMBRE. TUTTI I REQUISITI E COMPENSI

Scade il 6 dicembre prossimo l’iscrizione nell’albo Avvocati (Short list) del Comune di Nola. L’istituzione dell’albo si è resa necessaria a causa del pensionamento dell’avvocato Pasquale Tudisco per cui l’avvocatura si è venuta a trovare con un solo avvocato, Maurizio Renzulli. Non è possibile gestire tutto il contenzioso dell’Ente con un solo avvocato. Ogni controversia necessita di una attività di studio ed istruttoria, talvolta anche di notevole complessità. Nelle more dell’assunzione di un nuovo avvocato si è deciso di procedere all’indizione di una procedura di evidenza pubblica finalizzata all’istituzione di un elenco di professionisti per l’affidamento di incarichi a difesa legale dell’Ente attraverso meccanismi che garantiscono il rispetto delle imparzialità, parità di trattamento, trasparenza e rotazione. L’albo prevede quattro sezioni: civile, lavoro, tributario, giudice di pace. I requisiti: iscrizione all’ordine degli avvocati (per tutte le sezioni); iscrizione all’albo dei praticanti abilitati per la sola iscrizione nella sezione giudice di pace; iscrizione in uno degli albi di cui all’art. 12 comma 2 del Dlgs 546/92 relativamente alla sez. tributaria; non trovarsi in posizione di conflitto di interesse contro il Comune di Nola; non essere destinatari di una sentenza di condanna con sentenza passata in giudicato; allegata alla domanda curriculum vitae e documento di identità. L’Ente provvederà alla revisione ed all’aggiornamento annuale sulla scorta delle richieste di iscrizione e/o cancellazione pervenute entro il 31 dicembre di ogni anno. Compensi € 400,00 oltre spese generali, IVA e cassa previdenza (se dovuta) per servizi innanzi al giudice di pace; € 1.500,00 per giudizi civili innanzi al tribunale ordinario; € 2.000,00 Corte d’Appello e Consiglio di Stato; € 2.500.00 Corte di Cassazione. Le spese generali (solo per gli avvocati) sono fissate nella misura del 15%, oltre ai compensi spettano i rimborsi delle spese fisse sostenute purché debitamente documentate e fatturate ad eccezione delle spese di viaggio. In appena 5 giorni dalla pubblicazione dell’avviso sono state presentate oltre 50 domande.

di ra.na.

È LA SOCIETÀ O.E.EDIL GEO IL NUOVO AFFIDATARIO DEI SERVIZI CIMITERIALI A NOLA

Affidato il servizio per le attività cimiteriali relativamente alla custodia e alle operazioni cimiteriali dei Cimiteri di Nola e Piazzolla per quattro mesi alla O.E.EDIL GEO con sede a Nola in via Feudo 218/bis per un importo di € 32.008,59 oltre oneri di sicurezza di € 737,16 e oltre IVA al 22% per complessivi € 39.949,81. L’aggiudicazione tramite il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA) con un ribasso dell’1% sull’importo a base d’asta. Fino all’11 novembre il servizio era espletato dalla ditta Multiservice Group srl con sede in Pago del Vallo di Lauro.

di ra.na.

DOMANI, MARTEDÌ 19 NOVEMBRE, È LA GIORNATA MONDIALE DEL GABINETTO

Si celebra dal 2001. Nel 2013 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha votato all’unanimità affinché almeno in questa giornata si rifletta. Un bagno sicuro e pulito garantisce salute, dignità e benessere. Secondo la stima delle nazioni unite circa 2,5 miliardi di persone (circa il 40% della popolazione mondiale) non lo ha. Si pensi che più di un miliardo di persone ancora pratica la defecazione all’aperto. La maggior parte vive in zone rurali, va su campi e cespugli, fossi o binari ferroviari. Nel 2013 sono morti 1000 bambini al giorno, i servizi igienici puliti, acqua potabile potrebbero salvarli. Al mondo ci sono persone che desiderano un gabinetto, proprio come altri sognano una borsa Louis Vuitton. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità la mancanza di servizi igienici costa al mondo 260 miliardi di dollari all’anno. Secondo un sondaggio del British Medical Journal l’invenzione più importante in campo igienico sanitario degli ultimi 150 anni è lo SCIAQUONE. Al mondo oggi ci sono più telefonini cellulari (circa 10 miliardi) che gabinetti.

di ra.na.

NOLA. NEW LOOK CON L’ILLUMINAZIONE ARCHITETTURALE AL CENTRO STORICO

È previsto per la fine del prossimo anno un nuovo look per corso T. Vitale, piazza Duomo e via G. Bruno. È stata infatti indetta la gara per i primi due lotti funzionali per la realizzazione artistica di una illuminazione architetturale che mirerà a valorizzare le facciate degli edifici di maggiore pregio presenti sul percorso tra cui il Palazzo di Città, la Cattedrale Santa Maria Assunta compreso il campanile e la statua di Ottaviano Augusto.

Il piano di illuminazione comunale per il centro storico (PIC) fu deliberato dalla Giunta municipale con delibera n. 227 del 18.12.2015. La progettazione fu affidata allo studio Cannata e Partners lighting design srl con sede legale a Benevento per un importo di € 28.000,00 che nel dicembre 2016 presentò la progettazione esecutiva di due lotti funzionali, il primo per piazza Duomo, corso T. Vitale, via G. Bruno, statua di Ottaviano Augusto, il secondo per la facciata della Cattedrale Santa Maria Assunta compreso il Campanile e la facciata del Palazzo Comunale. L’aggiudicazione avverrà al minor prezzo sull’importo a base d’asta di € 420.228,74 comprensivi di € 9.312,03 per oneri di sicurezza non soggetti al ribasso oltre IVA al 22%. Per le risorse finanziarie relative alla realizzazione dell’opera si è provveduto con la stipula di un mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti di € 599.652,13 iscritto in bilancio 2019.

di ra.na.

NOLA. TASK-FORCE PER IL RECUPERO ANNO 2018 DEI CANONI AREA MERCATALE E OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO

Continua senza sosta il recupero dei canoni relativi all’area mercatale e alle occupazioni di suolo a carattere permanente dei morosi anno 2018. Un impegno costante dell’assessore al bilancio Antonio Galasso, egregiamente coadiuvato dall’Ufficio Commercio (responsabile Nicoletta Nappi).

Gli uffici hanno infatti provveduto alla notifica di ben 72 avvisi di accertamento per omesso o parziale pagamento, per un importo complessivo di circa 100 mila euro. La procedura, eseguita nella piena conformità della normativa vigente, è servita anche per l’aggiornamento delle banche dati degli uffici. Alla fine è stato incassato oltre il 95% dei tributi.

Nel dettaglio, il ruolo annuale del mercato settimanale è di € 169.656,60 e ad oggi sono stati incassati € 163.031,90 restano da versare € 6.624,70 mentre per le occupazioni permanenti bar, gazebo, edicole ed altro il ruolo 2018 è € 71.756,44 incassati € 71.067,47 da versare € 688,97.

“Nei prossimi giorni – sottolinea l’assessore al bilancio Antonio Galasso – provvederemo a recuperare anche i canoni dell’area mercatale e occupazioni suolo, trasferite dal Comando Polizia Municipale da settembre all’Ufficio Commercio, anno 2019. A tal riguardo vorrei precisare che il regolamento comunale prevede il pagamento trimestrale ed anticipato dei canoni ed il mancato pagamento per due trimestri fa scattare la revoca della concessione”.

di ra.na.

Vicinanza e solidarietà dell’Avvocatura Nolana al giudice Valeria Ferraro del Tribunale di Nola

Il Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Nola, Avv. Domenico Visone, a nome di tutta l’Avvocatura Nolana, condanna il vile gesto di cui è stata vittima la dott.ssa Valeria Ferraro, valente Magistrato del Tribunale Bruniano, nel corso delle udienze celebratesi il 12 novembre scorso, manifestando ad Ella, così come a tutti i Magistrati impegnati in prima linea nell’amministrazione della Giustizia, la più assoluta ed incondizionata vicinanza e solidarietà per l’incredibile ed inqualificabile aggressione subita.

È stato violato, non solo l’esercizio delle funzioni di Giustizia cui è deputata la dott.ssa Ferraro, ma l’intero e sacro presidio di Legalità rappresentato dal Tribunale, quale luogo deputato al componimento delle controversie in nome del valore supremo della Legge ed in nome di un non secondario principio di Equità, cui spesso è ispirata la domanda di quanti ad esso si rivolgono.

Si ringraziano le Forze dell’Ordine per il pronto intervento con il quale è stato as-sicurato alla Giustizia l’autore dell’efferata aggressione, non senza rimarcare che quanto occorso rappresenta fonte di preoccupazione e di attento vaglio affinché, attraverso la collaborazione di tutti (Magistrati, Avvocati, Forze dell’Ordine, Funzionari di Cancelleria ed operatori di giustizia in genere), si pervenga allo studio ed all’adozione di misure che consentano un sereno svolgimento dei propri compiti, evitando il prodursi di fatti, come ed ancor più gravi, di quello accaduto.

NOLA. NOMINATO L’ORGANISMO STRAORDINARIO DI LIQUIDAZIONE (O.S.L.) CHE PROVVEDERÀ AL RISANAMENTO DEI CONTI A SEGUITO DEL DISSESTO, ECCO I NOMI

È quasi certo che l’insediamento dell’Organismo Straordinario di Liquidazione al Comune di Nola avverrà la settimana prossima. Il Presidente della Repubblica Mattarella ha firmato il decreto lo scorso 29 ottobre. A comporre l’O.S.L. il dott. Sergio Di Martino, vice prefetto, la dott.ssa Virginia Falanga, funzionario economico-finanziario e il dott. Pasquale Trocchia, dirigente di seconda fascia.

L’Organismo Straordinario di Liquidazione provvede al risanamento dell’indebitamento pregresso dei Comuni e delle province in dissesto. L’Organismo Straordinario di Liquidazione sulla base dei documenti raccolti delibera l’ammissibilità dei debiti alla massa passiva e dà comunicazione agli interessati dell’esclusione e delle responsabilità personali degli ordinatori delle spese, precisando i motivi del provvedimento. Accertate le attività e definite le passività l’Organismo Straordinario di Liquidazione delibera il piano di estinzione dei debiti e lo trasmette all’Ente Locale il quale ha dieci giorni per formulare le proprie osservazioni. Dopodiché trasmette il piano di estinzione alla Commissione di ricerca per le finanze locali presso il Ministero degli Interni, entro il termine di legge. La Commissione elegge al suo interno il presidente e delibera a maggioranza dei componenti. L’Organismo Straordinario di Liquidazione può avvalersi di consulenti esterni iscritti negli albi professionali, ovvero funzionari dello stato di enti locali previa autorizzazione del Ministero degli Interni e deve essere concessa con motivato decreto entro trenta giorni determinando anche il compenso. Il compenso spettante al commissario e componenti della Commissione è determinato in via generale con decreto del Ministro dell’Interno di concerto con il Ministro del Tesoro tenendo conto della situazione demografica dell’Ente e del numero e del valore dei debiti liquidati.

di ra.na.

Accoglienza e corridoi umanitari: necessità di una solidarietà europea. Se ne parla a Nola con Marta Bernardini e Francesco Dandolo

Sabato 16 Novembre, alle 17, presso il Palazzo Vescovile di Nola, Marta Bernardini (Federazione Chiese Evangeliche) e Francesco Dandolo (Comunità di Sant’Egidio) interverranno sul tema Accoglienza e corridoi umanitari. Necessità di una solidarietà europea. L’incontro è la seconda tappa del ciclo “La lettura e la solidarietà”, curato dal poeta e critico Carlangelo Mauro e promosso dall’Ufficio Scuola della Diocesi di Nola e dalla parrocchia San Paolo Eremita e SS. Epifania di San Paolo Bel Sito.

Seconda imperdibile tappa per il ciclo di incontri “La lettura e la solidarietà”, curato dal poeta e critico Carlangelo Mauro e promosso dall’Ufficio Scuola della Diocesi di Nola e dalla parrocchia San Paolo Eremita e SS. Epifania di San Paolo Bel Sito.

Sabato 16 Novembre, alle 17, presso il Palazzo Vescovile di Nola, Marta Bernardini (Federazione Chiese Evangeliche) e Francesco Dandolo (Comunità di Sant’Egidio) interverranno sul tema Accoglienza e corridoi umanitari. Necessità di una solidarietà europea. Il pomeriggio sarà aperto dai saluti di Giovanni Napolitano (Chiese valdesi metodiste e libere) – curatore, con Mauro, di quest’incontro -, del vicario generale della Diocesi, don Pasquale Capasso, del direttore dell’Ufficio Scuola diocesano, don Virgilio Marone, del sindaco di Nola, Gaetano Minieri.

Con quest’incontro la realtà dell’accoglienza di chi fugge da situazioni disumane entra direttamente nel ciclo dedicato al rapporto tra letteratura e solidarietà, attraverso la voce di chi è in prima linea per tendere una mano a chi cerca salvezza.

Questi i prossimi appuntamenti in calendario: a marzo, Ricordando i treni della solidarietà. Incontro con Viola Ardone, Il treno dei bambini (Einaudi); ad aprile, L’emigrazione dall’Africa in Italia: incontro con Carmine Abate, autore de Le rughe del sorriso (Mondadori); a settembre Dio del silenzio: apri la solitudine. Incontro con Alessandro Quasimodo sul volume Tutte le poesie di Salvatore Quasimodo (Mondadori); ad ottobre I care: ricordando Don Milani. Incontro con Bruno Becchi (Lassù a Barbiana ieri e oggi, Polistampa) e gli allievi della scuola di Barbiana (Lettera a una professoressa, LEF).

Nola, luci e colori: arriva il sì della Camera di Commercio di Napoli. In arrivo 25mila euro per le luminarie

L’assessore Elvira Caccavale: “È la risposta alle istanze dei commercianti”.

Nola avrà le sue luminarie per tutto il periodo natalizio. Con un finanziamento approvato dalla Camera di Commercio di Napoli pari a 25.000.00 euro, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Gaetano Minieri può finalmente dare il via libera alle procedure per l’installazione di sculture luminose nel centro storico cittadino. Il bando è stato seguito personalmente dall’assessore alle attività produttive, Elvira Caccavale, in risposta ad un incontro tenutosi circa un mese fa con i commercianti di piazza Duomo e di corso Tommaso Vitale.

“Un’esigenza reale dei commercianti che ho avuto il piacere di incontrare in Municipio, attraverso una delegazione, ma anche l’occasione per rendere calda ed accogliente la città durante le festività natalizie – spiega l’assessore Elvira Caccavale – Un impegno preso e che ho potuto portare avanti grazie al bando che la Camera di commercio di Napoli ha messo a disposizione dei comuni, con il quale mi è stata data l’opportunità di presentare il progetto ‘Nola, luci e colori’. Solo in sinergia e con un dialogo costruttivo possiamo realmente fare qualcosa per questa città – continua l’assessore Caccavale – È il primo passo verso una programmazione che sull’importanza dei distretti turistici intende focalizzare l’attenzione, promuovendo una serie di iniziative tese a valorizzare, da un lato quelle che sono le nostre eccellenze, dall’altro esportando la nostra cultura a vocazione agricola in contesti di qualità. Un sistema turistico che possa veicolare la grande bellezza che questo territorio può ancora offrire”.

Navigazione articolo