ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Archivio per la categoria “ambiente”

RICHIESTA DEL COMUNE DI NOLA DI PROVVEDERE ALLA PULIZIA DELL’ALVEO QUINDICI OSTRUITO DA VEGETAZIONE E PRESENZA DI MATERIALI SABBIOSI E DETRITI

L’ufficio territoriale del Governo di Napoli presso la Prefettura di Napoli richiama la Regione Campania, la Direzione Generale per il Governo del territorio Lavori Pubblici e Protezione Civile e la direzione generale Difesa Suolo ed Ecosistema di porre attenzione alla richiesta del Comune di Nola per l’urgente necessità di un intervento di pulizia dell’Alveo Quindici, ostruito dalla folta vegetazione e dalla presenza di materiali sabbiosi e detriti. Da precedenti note inviate dal Comune di Nola si lamentano rischi di allagamento strade cittadine con grave pericolo per la pubblica e privata incolumità in caso di eventi meteorici. Pertanto si chiede continuo aggiornamento all’ufficio territoriale del Comune di Napoli il merito agli interventi che saranno messi in atto al fine di risolvere la gravosa problematica evidenziata al fine di scongiurare i gravi danni all’incolumità delle persone e danni alle opere. Questi ultimi frequenti durante i periodi estivi.

di ra.na.

Nola. Arriva l’ordinanza per il taglio di siepi e arbusti dei terreni privati che invadono le sedi stradali

Con apposita ordinanza si invitano i proprietari e conduttori di terreni posti lungo le strade comunali, nonché agli spazi adiacenti ad uso pubblico sull’intero territorio, al taglio di siepi e arbusti che invadono le sedi stradali o che provochino restringimenti della carreggiata, limitazioni della visibilità e della leggibilità della segnaletica orizzontale e verticale. Il taglio e la potatura delle piante dovranno essere eseguite usando cura in modo che la caduta di rami e piante non provochino danni a persone e cose. Il materiale vegetale, rami, le ramaglie non devono essere accatastati né occupare sede viaria o aree pubbliche e dovranno essere smaltiti a cura dei proprietari dei siti. Si avverte che la trasgressione del divieto sarà punito con la sanzione amministrativa e al pagamento di una somma da € 25,00 ad € 500,00.

Casamarciano. Rifiuti: la regione Campania finanzia una compostiera da 16 tonnellate

È l’unico comune del Nolano nella graduatoria degli enti beneficiari.

Il sindaco Andrea Manzi: “Puntiamo a ridurre del 90% la quantità di umido prodotto dalla raccolta differenziata”.

È in arrivo a Casamarciano una compostiera di comunità. La consegna avverrà nella mattinata di venerdì 3 luglio.
A renderlo noto è il sindaco Andrea Manzi.

La compostiera arriverà grazie ad un contributo della regione Campania che due anni fa avviò l’iter per permettere l’installazione di impianti sul territorio.

Ciò nell’ambito di un programma straordinario finalizzato allo sviluppo e all’incentivazione del compostaggio di comunità per il trattamento della frazione organica dei rifiuti.

“Un ulteriore passo in avanti per il programma di rivoluzione ambientale portato avanti da questo ente che ci ha già consentito di raggiungere livelli alti di raccolta differenziata – spiega il sindaco Andrea Manzi – il nuovo impianto di 16 tonnellate, che sarà installato all’ingresso dell’isola ecologica, ci permetterà di ottimizzare ulteriormente le risorse. Una grande opportunità per favorire la raccolta differenziata delle frazioni umide e facilitare il raggiungimento degli obiettivi di riciclaggio con un ridotto impatto ambientale per minori emissioni dovute ai trasporti dei rifiuti organici. Tutto ciò contribuisce – aggiunge Manzi – a ridurre il conferimento dei rifiuti urbani biodegradabili in discarica e a recuperare una risorsa utile per i terreni agricoli”.

Nola. Completata la pulizia del verde di via Polveriera

Completata stamattina la sistemazione di via Polveriera a Nola con lo sfalcio del verde selvatico che in diversi tratti riduceva la carreggiata o impediva il passaggio pedonale.

Nola. L’impegno dell’amministrazione Minieri con l’assessore all’ambiente Pizzella per un ritorno alla normalità, tutti gli interventi in atto

“Tutto quello che oggi può sembrare qualcosa di straordinario, rientrerà nella normalità”. È questo l’obiettivo dichiarato, che si prefigge l’amministrazione Minieri con il neo-assessore all’ambiente e verde pubblico Francesco Pizzella. Un impegno rinnovato, consapevole del fatto che “diverse problematiche e servizi da fornire alla città negli ultimi anni non sono stati assicurati”.

Tanti gli impegni già realizzati o in corso di realizzazione, come diversi i progetti che l’assessorato prima retto da Vincenzo Scolavino ed oggi guidato da Francesco Pizzella sta seguendo con attenzione e impegno. In queste ore la Gescal di Nola e, in particolare, la località detta “100 alloggi” è stata sottoposta ad un imponente intervento di sistemazione delle aree a verde pubbliche, con conseguente rimozione nelle prossime ore dei cumuli di rifiuti abbandonati, anche ingombranti, rinvenuti a seguito delle operazioni di sfalcio, da parte della ditta incaricata Buttol. E sempre la Buttol è stata sollecitata dal settore ambiente del comune di Nola a fornire il cronoprogramma delle attività di spazzamento, servizio lavaggio e disinfezione strade di tutto il territorio comunale, frazioni comprese, che da disciplinare tecnico-prestazionale allegato al contratto d’appalto è tenuta ad eseguire almeno tre giorni a settimana in questo periodo. Cosa che, a quanto pare, non risulta essere stata fatta, tanto da spingere l’amministrazione comunale ad intimare l’avvio immediato degli interventi, pena formale contestazione dell’inadempimento contrattuale, con tutte le conseguenze del caso.

Altro intervento già in corso di realizzazione, a totale carico e spese della società Autostrade per l’Italia, è quello di bonifica delle aree autostradali in corrispondenza dei sottovia tratto A16 all’interno del centro abitato del comune di Nola. Sollecitata dall’assessorato all’ambiente e verde pubblico, la società Autostrade per l’Italia ha avviato gli interventi di pulizia delle aree in questione, segnatamente i sottopassi di via Sarnella, via XI settembre 1943, via on. Francesco Napolitano, via Mameli, via San Pietro, via San Massimo e via Taranto.

Sul fronte Villa comunale, da registrare l’impegno dell’assessore Pizzella relativamente al piano di gestione dell’area, per il quale è già stata contattata la dott.ssa Valeria Fusco della Soprintendenza per avviare le procedure di approvazione presso gli uffici competenti. Di ampio respiro sono poi gli interventi di ripiantumazione e incremento del verde urbano, finanziati con fondi della Città Metropolitana di Napoli, per i quali già la settimana prossima sarà approvato il progetto esecutivo ed immediatamente indetta la gara d’appalto.

Riprenderà a stretto giro anche l’attività di pulizia delle caditoie stradali mentre, quasi a sorpresa, apprendiamo che a breve sarà installata la prima “Casa dell’Acqua” in centro a Nola, precisamente in via Palliola.

“Questo assessorato – afferma Francesco Pizzella – si impegnerà affinché ci possa essere quanto prima un ritorno alla normalità. Nel giro di un paio di anni al massimo, sicuramente prima della fine della consiliatura, potremo ritornare a percorrere una strada pulita, un marciapiede sistemato, avere una illuminazione pubblica che funzioni, un parco urbano che sia fruibile senza pericoli e con una adeguata messa in sicurezza. L’amministrazione Minieri – chiosa l’assessore all’ambiente e verde pubblico – è pronta a restituire alla città tutti quei servizi che negli ultimi anni non erano stati più assicurati. Tutto rientrerà nella normalità, un concetto a cui la cittadinanza non era più abituata. L’impegno – conclude Pizzella – sarà costante e totale, nell’interesse della collettività e del nostro territorio”.

di ra.na.

Differenziata, a Casamarciano chi pesa i rifiuti ottiene uno sconto in bolletta

Casamarciano punta ad alzare ancora di più le percentuali di raccolta differenziata e diventa green.

È infatti attivo il nuovo servizio di pesatura dei rifiuti differenziati che permetterà a chi farà pesare i rifiuti correttamente di ricevere un “bonus” in bolletta con uno sconto sulla Tari.

“Casamarciano è già tra i comuni virtuosi – afferma il sindaco e presidente dell’Ato3 Campania Andrea Manzi – con una percentuale di raccolta differenziata oltre il 70%. Lavoriamo sul fronte ambientale senza sosta consapevoli dei seri rischi che un cattivo funzionamento di raccolta può determinare”.

Il nuovo sistema di pesatura è semplice. Basta recarsi all’isola ecologica del rione Gescal ed utilizzare l’apposita card.
Giorni ed orari di apertura:
Lunedì-mercoledì-venerdì e sabato: 8/12
Martedì e giovedì: 15/19

Il bonus in bolletta per i cittadini virtuosi è già stato sperimentato in passato con successo. Oltre settecento, infatti, le famiglie che si sono viste accreditare il bonus sulla Tari per il corretto comportamento in termini di raccolta rifiuti.

Dalla Regione 844 mila euro per la manutenzione straordinaria dell’alveo di Casamarciano

In arrivo al comune di Casamarciano 844 mila euro per la pulizia straordinaria dell’alveo strada oreale. L’ok arriva direttamente dalla regione Campania che ha dato il via libera al finanziamento che servirà anche al rifacimento della strada Oreale. Firmato anche il decreto ed in queste ore è in corso la gara per l’affidamento dei lavori.

Uno step importante per il piccolo comune del Nolano guidato dal sindaco Andrea Manzi che si inserisce nell’ambito del piano regionale degli interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico.

“Un tassello decisivo per quest’area in cui ricade l’alveo già in passato oggetto di esondazioni – spiega il sindaco Andrea Manzi – Ancora una volta diamo una risposta concreta e tangibile alla comunità e alle esigenze di pulizia e manutenzione dell’alveo, cercando di anticipare gli eventi e consentendoci di prepararci per tempo alla stagione autunnale con un’azione preventiva. Non lasciamo nulla indietro – aggiunge Manzi – intervenendo su quelle che sono le priorità di cui il territorio necessita”.

NOLA. RIAPERTURA VILLA COMUNALE

Il sindaco ordina, a far data dal 31 maggio 2020, l’apertura della Villa Comunale di Nola. L’accesso al pubblico alla Villa Comunale è consentito ai visitatori di età superiore a 3 anni che indossano correttamente e continuamente una mascherina in grado di garantire la protezione alle vie respiratorie. È consentito l’accesso ai minori di età inferiore a 14 anni solo se accompagnati da un genitore o da altro adulto familiare abitualmente convivente deputato alla loro cura. I visitatori anche se minori sono sempre obbligati ad osservare la distanza di sicurezza unipersonale di un metro. All’interno della Villa Comunale è vietato costituire un gruppo di persone superiore a cinque unità. Gli accompagnatori adulti sono tenuti a garantire continuamente il controllo dei minori accompagnati. Nel rispetto delle prescrizioni comportamentali l’impresa affidataria della custodia e della manutenzione della Villa Comunale è tenuta a garantire la pulizia almeno giornaliera degli arredi e delle attrezzature presenti nel recinto del parco. Qualora ci sia un numero elevato di visitatori l’impresa affidataria della custodia ha facoltà di impedire nuovi accessi. La presente ordinanza resta in vigore fino al 31 luglio 2020. Inoltre viene disposto che i dipendenti comunali assegnati al servizio verde pubblico ed in loro mancanza i dipendenti dell’impresa affidataria alla custodia e della manutenzione controllino che l’accesso alla stessa avvenga nelle prescrizioni dettate a mezzo della presente ordinanza. Copia della presente ordinanza sia affissa agli ingressi negli spazi pubblici. Ancora copia della presente ordinanza dovrà essere trasmessa alla Prefettura di Napoli, alla direzione Asl NA3 SUD, al Comando Carabinieri, Finanza, Polizia Municipale e all’impresa affidataria.

di ra.na.

COMUNE DI NOLA. L’AMBIENTE ALLO SPECCHIO, BILANCIO DEI CINQUE MESI DELL’ ARCHITETTO NICOLA MASSIMO

Intervista al responsabile all’ambiente del Comune di Nola, Nicola Massimo.

ELEZIONI SUPPLETIVE ALL’ATO 3 RIFIUTI PER LA NOMINA DI QUATTRO MEMBRI DECADUTI. A BREVE POSSIBILE REINTEGRO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AREA ASI NAPOLI

Si sono tenute lunedì 24 febbraio le elezioni suppletive dell’ambito territoriale ottimale dei rifiuti per eleggere i membri del consiglio decaduti. Le elezioni per eleggere i 21 membri del onsiglio d’ambito Napoli 3 sono state tenute lunedì 6 febbraio 2017. A votare i 59 sindaci (o vice-sindaco) del più grande dei tre Ato della Provincia di Napoli, oltre un milione di abitanti. Il consiglio d’ambito è costituito da 21 membri di cui due di fascia A (comuni con popolazione superiore a 60.000 abitanti); 10 di fascia B (comuni con popolazione da 25.000 a 60.000 abitanti) e 9 di fascia C (popolazione inferiore a 25.000 abitanti). I 59 comuni dell’Ato 3, due sono di fascia A; tredici di fascia B (tra cui Nola); quarantaquattro di fascia C. A convocare le elezioni suppletive il segretario generale Enrico Angelone. Attuale presidente dell’ambito Andrea Manzi, sindaco di Casamarciano eletto all’unanimità il 7 marzo 2017. I quattro membri da reintegrare sono due di fascia A, uno di fascia B ed uno di fascia C. Alla data di scadenza (19 febbraio 2020) per la presentazione delle liste solo tre nomi, due per la fascia A ed uno per la fascia C, mentre nessuna candidatura per la fascia B. Risultano eletti per la fascia A Gaetano Cimmino e Giovanni Palomba, rispettivamente sindaco di Castellamare di Stabia e Torre del Greco, mentre per la fascia C risulta eletto Enzo De Lucia, attuale consigliere di minoranza di Nola, la cui candidatura è stata presentata dal sindaco Manolo Cafarelli di S. Paolo Belsito, comune di fascia C. Resta il mistero della mancata presentazione della candidatura di fascia B, per cui prossimamente il segretario generale Enrico Angelone riconvochera’ l’assemblea per la nomina del membro di fascia B. Al momento nel consiglio d’ambito di Nola fa parte anche l’ex sindaco di Nola Geremia Biancardi non decaduto in quanto designato nella votazione del 6 febbraio 2017 come membro di fascia C. Anche per il consiglio Area Sviluppo Industriale (ASI) si preannunciano manovre per il reintegro del consiglio di amministrazione. Attualmente presidente del Consorzio è Giosy Romano.

di ra.na.

Navigazione articolo