ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Coronavirus, emergenza sociale: a Nola gara di solidarietà

Il sindaco Gaetano Minieri: “Grazie ai privati che ci stanno affiancando con azioni benefiche e ai tanti giovani per l’aiuto logistico e strutturale”.

Una rete di solidarietà che favorisca le fasce sociali più deboli nell’ottica di una programmazione proficua di intenti che rafforzi il sistema integrato di condivisione.

È quella che in poche ore si è instaurata a Nola, culla dei valori paoliniani di amicizia e fratellanza, a fronte di un’emergenza che in questi giorni dovrebbe raggiungere il picco in Campania.

E se da un lato l’emergenza Covid-19 continua a preoccupare, dall’altro Nola non si ferma e, tra restrizioni e privazioni imposte dal Governo e dalla Regione Campania, non si perde d’animo rispondendo agli appelli disperati, e spesso silenziosi, di quanti vivono il doppio dramma del Coronavirus: soli e senza risorse economiche a disposizione.

In poche ore il passa parola è diventato virale e tante sono state le iniziative messe in campo, a cominciare dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Gaetano Minieri che, dopo aver garantito le mascherine protettive alla collettività, sta ora procedendo al reperimento di prodotti di genere alimentare da far pervenire ai nuclei familiari in difficoltà.

Ad annunciarlo lo stesso sindaco Minieri con un video sui social in cui evidenzia “quanto sia importante la rete di solidarietà realizzata con i privati ed il contributo fattivo di tanti giovani che, in modo spontaneo, si sono dichiarati disponibili a collaborare”.

Anche sul fronte mascherine Minieri precisa: “In questa prima fase abbiamo dato priorità a chi ne aveva maggiormente bisogno. Al momento sono terminate ma è già partito l’ordine del secondo lotto che dovrebbe arrivare nei prossimi giorni. Da stamattina – aggiunge il sindaco – siamo al lavoro per l’espletazione delle pratiche relative ai fondi del Governo destinati ai bisognosi”.

In campo anche associazioni culturali e semplici cittadini.

Festa eterna con il progetto “Mamma Nola” fa sapere dai canali social che è a disposizione dei bisognosi così come Umberto Barone della Frimm e Paolino Piatti della pizzeria “Mille culur”. E poi anche le paranze dei Gigli e semplici cittadini in totale anonimato.

Intanto è partito il progetto del “carrello solidale” promosso dall’assessorato alle politiche sociali del comune di Nola guidato da Monica Zimmaro con il quale, attraverso una lista di attività commerciali che aderiranno, sarà possibile contribuire alla spesa solidale con l’acquisto di beni di prima necessità da aggiungere ad un apposito carrello da cui poi attingeranno i meno fortunati.

Insomma, una vera e propria maratona solidale che conferma la vocazione di Nola a città a misura di famiglia e dei valori cristiani.

di ra.na.

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: