ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Archivio per il giorno “marzo 25, 2020”

Nola. Dantedì, l’associazione Meridies ricorda il sommo poeta (guarda il video)

Michele Napolitano

Oggi si festeggia il Dantedì 🌿 e, anche l’associazione Meridies, presieduta da Michele Napolitano, ha deciso di onorare il sommo poeta riscoprendo il suo legame con Nola.

“Mostrocci un’ombra da l’un canto sola,
dicendo: “Colui fesse in grembo a dio
lo cor che ‘n su Tamisi ancor si cola”. (Inferno, canto XII vv. 118 – 120)

A chi si riferiscono questi versi? Scopriamolo insieme nel video👇🏻

Covid-19. L’azienda Golden Nuts Srl di Antonio Tufano dona 200 tute e mascherine all’ospedale di Nola

Una donazione fatta con il cuore ma soprattutto con l’auspicio che possa mettere in totale protezione e sicurezza gli operatori sanitari dell’ospedale “Santa Maria della Pietà” di Nola.

L’iniziativa arriva dalla famiglia Tufano, impegnata nella filiera della trasformazione delle nocciole operativa nel Nolano – la Golden Nuts Srl – che questa mattina ha consegnato al nosocomio cittadino 200 tute con annesse mascherine chirurgiche da destinare al personale dell’area Covid19 e del reparto di radiologia.

Nel contenitore, rigorosamente sigillato, una lettera di accompagnamento in cui l’azienda leader del settore, esprime parole di gratitudine e riconoscenza per i grandi sacrifici a cui tutti gli operatori ospedalieri non si sottraggono in questo difficile momento.

“Vi riteniamo parte della nostra famiglia – si legge nella nota – Infinitamente grati per il lavoro che quotidianamente con professionalità, dedizione e passione svolgete mettendo a repentaglio la vostra salute e quella dei vostri cari, abbiamo deciso di tendervi una mano per sentirci più vicini a voi offrendo un piccolo contributo”.

“Un atto dovuto – aggiunge Antonio Tufano – che riconosce l’impegno, la dedizione ed il coraggio di chi oggi è chiamato a svolgere un compito delicato sacrificando affetti ed esponendosi a continui rischi. Siamo consapevoli dei possibili scenari che potrebbero generarsi se non vengono adottate misure serie e preventive e siamo grati a chi continua ad assicurarci assistenza, sostegno e cure giornaliere. Siamo aperti a qualunque tipo di esigenza che possa trasmettere sicurezza e serenità lavorativa. Rientra nel nostro modo di essere famiglia – continua Tufano – che va nella direzione dell’amicizia e della solidarietà. In bocca al lupo a tutti noi e restiamo a casa”.

di Autilia Napolitano

San Vitaliano. Coronavirus: didattica a distanza, interviene l’assessore Ivana Mascia: “Ottimo strumento di integrazione da sviluppare anche dopo l’emergenza”

La scuola al tempo del coronavirus. Non si ferma la didattica che, anche a distanza, sta iniziando a dare i suoi risultati in termini di gradimento e di apprendimento. Lo sa bene l’istituto comprensivo “Omodeo Beethoven” di San Vitaliano guidato dalla dirigente scolastica Rosanna Lembo, tra i primi del territorio ad adottare lo scorso 16 marzo il nuovo metodo sperimentale all’indomani delle sollecitazioni giunte dal dpcm del 4 marzo scorso.

Ad oggi accanto al registro elettronico con inserimento di materiali di studio multimediale, c’è la possibilità di accedere alla piattaforma Cisco webex meeting, che permette di creare classi virtuali nelle quali avere contatti con gli alunni tramite chat, video lezioni, caricare materiali didattici e interagire con test motivanti.

Un sistema integrato di idee e contenuti su cui è intervenuta il vicesindaco di San Vitaliano con delega alla cultura Ivana Mascia che ha spiegato come “in un momento come quello che stiamo vivendo essere riusciti in così breve tempo ad assicurare ai ragazzi ed alle famiglie servizi così delicati e complicati, come la didattica a distanza, non è cosa da poco”.

“Apprezzo molto l’impegno straordinario della nostra dirigente, Rosanna Lembo – continua il vicesindaco – e di tutti i docenti che hanno lavorato con lo spirito di dedizione,la professionalità e la passione che li contraddistingue, affinché per tutti i ragazzi fosse garantita una continuità didattica adeguata. Questa è la dimostrazione che anche nei momenti di crisi possono nascere delle opportunità”.

Per l’assessore Mascia, infatti, questo metodo nato in emergenza, visti i risultati, potrebbe in futuro rientrare nel piano didattico formativo ad integrazione di quello ordinario.

“La didattica a distanza può essere un’alternativa valida in condizioni particolari come quella in cui ci troviamo – aggiunge – potrebbe diventare un formidabile strumento di integrazione anche quando l’emergenza sarà passata”.

Infine un pensiero rivolto a chi è sul campo ogni giorno a lottare contro il virus.

“A fronteggiare l’emergenza covid-19, accanto ai medici, sanitari e forze dell’ordine in prima linea ci sono anche insegnanti e dirigenti alle prese con una realtà nuova, come la nostra dirigente scolastica ed i nostri insegnanti, che rappresentano un insostituibile presidio di cultura. Gli insegnanti, oggi ancora di più, sono un valido punto di riferimento per gli studenti, che hanno perso quasi tutte le certezze – spiega il vicesindaco – L’istituto comprensivo Omodeo Beethoven sta dimostrando ancora una volta di essere una grande comunità educante. Insieme supereremo questo difficile momento”.

CORONAVIRUS, IL PRESIDENTE DELLA REGIONE CAMPANIA VINCENZO DE LUCA: “SUD: A UN PASSO DALLA TRAGEDIA, IL GOVERNO AGISCA SUBITO”

Ecco il testo della lettera / appello inviata questa mattina dal Presidente Vincenzo De Luca al Presidente del Consiglio, al Ministro della Salute, al Ministro degli Affari Regionali e al Ministro per il Sud.

La comunicazione di questi ultimi giorni relativa alla epidemia è gravemente fuorviante. Il richiamo a numeri più contenuti di contagio al Nord, rischia di cancellare del tutto il fatto che non solo la crisi non è in via di soluzione, ma che al Sud sta per esplodere in maniera drammatica.

I prossimi dieci giorni saranno da noi un inferno. Siamo alla vigilia di una espansione gravissima del contagio, al limite della sostenibilità. La prospettiva, ormai reale, è quella di aggiungere alla tragedia della Lombardia quella del Sud.

Per noi è questione di ore, non di giorni.

Abbiamo fatto con migliaia di operatori, sforzi giganteschi per poter reggere. Ma non si può scavare nella roccia con le mani nude.

Dobbiamo registrare il fatto che dal punto di vista delle forniture essenziali per il funzionamento dei nostri ospedali, in queste settimane da Roma non è arrivato quasi nulla. Il livello di sottovalutazione è gravissimo. Non si è compreso che gli obiettivi strategici sono due: contenere il contagio al Nord; impedire la sua esplosione al Sud. In queste condizioni, ci avviamo verso una tragedia doppia. Il quadro riassuntivo, per noi, è contenuto in questo prospetto allegato.

Dopo aver creato decine di posti letto nuovi per la terapia intensiva, rischiamo di non poterli utilizzare per mancanza di forniture essenziali.

Zero ventilatori polmonari; zero mascherine P3; zero dispositivi medici di protezione. A fronte di un impegno ad inviare in una prima fase 225 ventilatori sui 400 richiesti, e 621 caschi C-PAP, non è arrivato nulla.

Questi sono i dati. E dunque, non si può non rilevarlo in maniera brutalmente chiara. So che la situazione è difficile per tutti. Non voglio alzare i toni. Ma non posso non dire che per quello che ci riguarda, ci separa poco dal collasso, se il Governo è assente.

Mi auguro che almeno i numeri rendano evidente la drammaticità della situazione. Si rischia di vanificare un lavoro gigantesco che ci ha consentito di reggere, in una realtà della cui complessità non è il caso di parlare oltre, e di offrire anche al Paese una terapia farmacologica utile.

Permanendo questa nullità di forniture, non potremo fare altro che contare i nostri morti“.

Vincenzo De Luca

*********

TABELLA RIASSUNTIVA

QUADRO DELLE ATTREZZATURE

ATTREZZATURA RICHIESTO CONSEGNATO
VENTILATORI T.I. 253 0
VENTILTORI SUB INTENSIVA 350 0
CASCHI CPAP 1000 0
MASCHERE TOTAL FACE 2600 0
TUBI ENDOTRACHEALI 150000 0

QUADRO DEI DPI (FABBISOGNO SETTIMANALE)

DPI RICHIESTO/SETT​. CONSEGNATO
MASCHERINE FFP3 125000 450
MASCHERINE FFP2 125000 45000
GUANTI 250000 22000
OCCHIALI 1000 832
TUTE 50000 2000

Navigazione articolo