ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Archivio per il giorno “ottobre 15, 2019”

Nola. La Giustizia capovolta: Salvatore Napolitano ospite dell’aperihome di Napolitano Case

Si chiama “La giustizia capovolta” il nuovo libro di Salvatore Napolitano, ingegnere originario di Cicciano impegnato nel sociale e nell’associazionismo con la passione per la scrittura.

Il testo sarà presentato in anteprima giovedì 17 ottobre nel salone dell’agenzia immobiliare Yeshome di via San Massimo a Nola. L’appuntamento è per le ore 19 e rientra nell’ambito delle iniziative messe in campo dell’imprenditore Francesco Napolitano tese ad alimentare la passione per la cultura e ad incentivare i giovani talenti a venire fuori.

“Riprendiamo i nostri consueti incontri in agenzia per favorire occasioni di confronto – spiega Francesco Napolitano – Ci apriamo al territorio e a tutte quelle tematiche che meritano di essere approfondite e che stimolano la nostra curiosità oltre l’interesse collettivo. Siamo felici di ospitare uno scrittore del territorio e ne approfitto per lanciare l’invito a tutti coloro che hanno un libro nel cassetto, o anche un’idea da condividere, che il nostro salone è aperto a tutti”.

Cimitile. Buon compleanno Giancarlo, il Cif ricorda Siani e la sua battaglia per la legalità

Il 23 settembre 2019, Giancarlo Siani avrebbe compiuto 60 anni. Per festeggiare il compleanno del giornalista ucciso brutalmente dalla camorra, il Cif di Cimitile ha organizzato un convegno per rendergli omaggio. Saranno ascoltati gli interventi di diversi relatori, ma soprattutto ascolteremo le testimonianze di chi ha vissuto con lui, il fratello On Paolo Siani, e di chi ha lavorato al suo fianco presso la redazione de Il Mattino, le colleghe Carmela Maietta e Marilicia Salvia.

Giancarlo Siani era una delle creature più belle di Dio perché voleva informare i cittadini affinché potessero crearsi delle opinioni e scegliere da che parte stare. Perché il punto è proprio questo: il male non va nascosto; il male va conosciuto e poi ciascuno può scegliere la parte con cui schierarsi. Ma per poter scegliere è necessario conoscere e secondo Giancarlo un giornalista dovrebbe far conoscere i fatti, soprattutto alle generazioni più giovani, di cui lui stesso si occupava andando nelle scuole a raccontare il proprio lavoro. Dunque per noi la commemorazione di Giancarlo Siani è sentita e doverosa affinché nessuno possa avere mai il dubbio che agire correttamente sia inutile. Dovremmo far sì che non ci sia bisogno di dover ricordare solo il passato per pensare ad esempi di onestà, ma che ognuno di noi possa esserlo ogni giorno senza gesti eclatanti, ma semplicemente vivendo correttamente. Solo così potremmo dire di aver reso giustizia alla memoria di Giancarlo e di tutti coloro che sono stati uccisi per aver creduto in un mondo libero e giusto.

Appuntamento per lunedì 21 ottobre alle ore 18 presso Palazzo Forte, Corso Umberto I, Cimitile.

Baiano. “Viaggio nella Costituzione”, Lectio magistralis del Rettore della Federico II, Gaetano Manfredi all’Auditorium della Scuola media dell’Istituto comprensivo “Giovanni XXIII”

Costituzione, Giovani e Cooperazione nella società mondializzata.

Sono i nuclei tematici della Lectio magistralis che svilupperà  il Rettore della Federico II, Gaetano Manfredi– sabato 19 alle ore 18,00- nell’Auditorium della Scuola media “Parini” dell’Istituto comprensivo “Giovanni XXIII”, operante nei plessi di Baiano e Sperone; Lectio che conclude il “Viaggio nella Costituzione”, l’itinerario di conoscenza e divulgazione dei principi ispiratori della Carta fondante  dello Stato repubblicano, nell’architettura della democrazia parlamentare. Un itinerario – promosso e organizzato dal Circolo socio-culturale “L’Incontro”- che è stato scandito ed animato da conversazioni \ lezioni, di cui sono state protagoniste figure rappresentative delle istituzioni, della cultura, della politica, dei sindacati,delle imprese, della religione, della scuola, della giustizia amministrativa e degli Enti locali.

A far da chiave di volta dell’itinerario, un’ampia e articolata  ricognizione sui profili e sui contenuti della Costituzione calata nella dimensione della contemporaneità attraversata in modo  pervasivo ed irreversibile dalle istanze delle costellazioni internazionali, in cui si riconoscono popoli e governi, superando i perimetri degli Stati nazionali generati dall’idealismo romantico dell’800. Un proficuo cammino di  ricognizione che ha impegnato e coinvolto l’ex- presidente del Consiglio dei ministri e leader della Democrazia cristiana, Ciriaco De Mita, il presidente del Tribunale amministrativo regionale della Puglia, Angelo Scafuri, gli ex-parlamentari Franco Manganelli e Gianfranco Nappi, impegnati da sempre nella pubblicistica e nella saggistica sociologica e politica, Felice Casucci, docente di Diritto privato comparato nell’Università del Sannio, l’avvocato di Stato e commissario straordinario di Città della Scienza di Napoli, Giuseppe Albano, don Franco Iannone, docente alla Facoltà di Teologia dell’Italia meridionale nella città partenopea, i presidi  Vincenzo Serpico, Luigia Conte, Anna Maria Silvestro, Giuseppina Ambrosino e Pasquale Amato, il segretario regionale della Filcams-Cgil della Campaania, Raffaele Lieto, il segretario nazionale di PMI International, dottor Salvatore Guerriero, il sindaco di Sperone, l’avvocato Marco Santo Alaia, la consigliera per le pari opportunità della provincia di Avellino, l’avvocata Vincenza Luciano, l’assessore al bilancio del Comune di Casamarciano, Francesco Buono, artefice dell’attuazione del  “bilancio partecipativo”,il dottor Antonio Tulino, l’avvocato Almerigo Pantalone, i professori Andrea Canonico e Clemente Vaccaro.   

Una proficua e interessante esperienza per le comunità del territorio, che sabato sarà suggellata dalla Lectio magistralis del Rettore Gaetano Manfredi, intellettuale operoso e di larghe aperture sociali, con attenta capacità di ascolto e attenzione ai problemi reali delle giovani generazioni e dei territori. Una visione del presente e del futuro, quella di Manfredi,  di cui è  testimonianza di chiara concretezza l’impegno profuso per l’istituzione della Scuola superiore meridionale della Federico II -che viene attivata con l’anno accademico 2019\2020- seguendo di qualche anno  il varo del Polo universitario dIngegneria, realizzato a San Giovanni a Teduccio, il grande quartiere di Napoli  rigenerato  e  diventato, a sua volta, il grande incubatore delle eccellenze dell’ imprenditoria privata internazionale nei settori dell’informatica e della multimedialità.

di Geo

Navigazione articolo