ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Archivio per il giorno “settembre 28, 2019”

NOLA. PRECISAZIONE SUL CONTENZIOSO LEGALE PER SENTENZA CONSIGLIO DI STATO PANTA REI

In merito alla sentenza del Consiglio di Stato pubblicata il 4 settembre scorso relativa all’appello presentato dalla società PANTA REI contro il Comune di Nola per una richiesta di risarcimento danni di € 9.649.887,00 per un project financing “Città del Tempo Libero” anno 2008, l’avvocatura dell’Ente precisa che non sono stati fatti accantonamenti nel fondo contenzioso avendo la stessa a suo tempo comunicato all’ufficio finanziario “esito previsto del giudizio positivo” (tra l’altro il ricorso in primo grado era stato respinto dal TAR CAMPANIA).

Intanto sono in dirittura d’arrivo ben tre sentenze importanti relative a decreti ingiuntivi per fatture non pagate per un importo complessivo di circa 5 milioni di euro. Nello specifico si tratta di un contenzioso per fornitura di energia elettrica per circa tre milioni di euro, Telecom utenze telefoniche per un milione di euro e del lodo SNIE (società nolana energia elettrica) per un altro milione di euro. Una situazione ben diversa da quella della Panta Rei.

di ra.na.

CITTÀ METROPOLITANA DI NAPOLI, SCADE IL 30 SETTEMBRE LA RICHIESTA DEI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLE ATTIVITÀ TEATRALI

La Città Metropolitana di Napoli ha previsto uno stanziamento per complessivi € 750.000,00 per la concessione di contributi a sostegno delle attività teatrali realizzate dal vivo da soggetti gestori di strutture teatrali sul territorio metropolitano. Possono presentare istanze di finanziamento i soggetti che gestiscono dal 1 gennaio 2018, strutture teatrali o adibite a tale scopo che abbiano una capienza superiore a 120 posti e che siano provvisti di agibilità di pubblico servizio. I progetti teatrali devono essere realizzati dal vivo sotto forma di rassegna, festival, programmazione, in teatri, sale o all’aperto. Possono usufruire dei contributi enti pubblici, fondazioni, associazioni culturali, cooperative teatrali, formalmente costituite, le società, sotto ogni forma, iscritte alla CCIAA. Gli Enti beneficiari devono avere la sede nel territorio metropolitano e svolgere attività nel medesimo territorio. La domanda di partecipazione deve pervenire alla Città Metropolitana di Napoli, direzione pianificazione strategica e politiche comunitarie, piazza Matteotti n. 1 – 80133 Napoli entro 30 settembre 2019. La domanda, debitamente sottoscritta dal legale rappresentante, va redatta secondo lo schema predisposto. I soggetti interessati dovranno allegare una descrizione dettagliata e articolata del loro programma di attività. Le proposte dovranno essere corredate da un piano finanziario. Le schede potranno essere scaricate sul sito web della Città Metropolitana. Le domande devono essere consegnate al protocollo generale Città Metropolitana martedì e giovedì ore 9,00-13,00 e ore 14,00-15,30. Lunedi – mercoledì – venerdì ore 9,00-13,00 oppure A/R o PEC a cittametropolitana.na@pec.it indicando la dicitura “Avviso pubblico per la concessione di contributi attività teatrali”.

di ra.na.

Nola. Premio Giglio, simbolo di nolanità al generale Claudio Graziano. Francesco Napolitano: “Mettiamo in campo gli strumenti necessari per la crescita morale del territorio. Facciamo rete”

“Un premio importante che apre le porte della città a personalità che sono da esempio per condotta professionale e morale e che, nel corso degli anni, ha fatto conoscere il nome di Nola in contesti diversi ma sempre di alto valore. Felice di contribuire a questa manifestazione che, mi auguro, possa crescere insieme a Nola”: con queste parole l’imprenditore nolano Francesco Napolitano commenta la cerimonia che si è svolta questa mattina nell’aula consiliare del comune, promossa dal centro artistico culturale Giordano Bruno presieduto da Franco Grilletto in sinergia con l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Gaetano Minieri e diversi enti privati, tra cui proprio Napolitano case. Il
premio “Giglio, simbolo di nolanità” è stato conferito al presidente del comitato militare dell’Unione europea, il generale Claudio Graziano. Presenti, insieme a Francesco Napolitano, diverse autorità civili, politiche e militari.

“Nola è da sempre la città dell’accoglienza e della solidarietà. Siamo onorati della presenza oggi del generale Graziano a cui conferiamo un riconoscimento che rappresenta il simbolo di questa città, il giglio” – ha commentato il sindaco Gaetano Minieri.

“Ringrazio chi ha voluto la mia presenza oggi a Nola fregiandomi di questo premio che custodirò con profonda ammirazione – ha dichiarato il generale Graziano – Mi auguro di ritornare anche in altre occasioni in questa città che stamattina ho avuto il piacere di visitare e di apprezzarne la bellezza, a cominciare da una evidente pulizia. Voi nolani avete un grande patrimonio culturale come ci tramanda la storia. Giordano Bruno, Ottaviano Augusto e San Paolino sono solo alcuni nomi che hanno fatto la storia non solo d’Italia ma del mondo. Siate fieri”.

“Una città cresce quando cammina nella giusta direzione – ha aggiunto Francesco Napolitano – Oggi più che mai è necessario mettere in campo una rete sociale che favorisca l’ integrazione e l’inclusione ma che soprattutto offra tutti gli strumenti necessari per la crescita morale dei cittadini. Solo così – conclude Francesco Napolitano – avremo una città modello”.

Baiano. Arcieri in parata, domenica al Palasport “Italo Picciocchi”

Tiro con larco, pratica sportiva che muove i primi passi spediti e sicuri a livello amatoriale, ma con chiare promesse e premesse di rapida crescita e diffusione in Campania, come attestano le fiorenti realtà associative presenti nell’area metropolitana di Napoli e nelle province di Caserta e Salerno. Fermenti e attrazione di uno sport – per tutte le età- che vive di destrezza, alta concentrazione mentale ed abilità, con i forti connotati che ne contrassegnano il pacifico  spirito olimpico dei nostri giorni. Uno sport di nobili tradizioni, le cui origini riconducono ai tempi lontani dei miti e della mitologia degli arcieri intemerati …. e senza paura, la cui esemplarità di Gran giustiziere e protettore dei poveri rifulge in terra anglosassone nel leggendario Robin Hood, l’Arciere della Foresta di Scherwood che si batteva negli anni del cupo Medioevo contro i soprusi,le violenze e l’oppressione dei potenti.  

E domenica – naturalmente senza alcun legame con appassionanti leggende e  strepitosi miti del passato- ad inizare dalle ore 11,00  spettacolare esibizione dimostrativa, a Baiano, al Palasport “Italo Picciocchi”, in via Olmo,  con protagonisti gli Arcieri  gli Archers – della Campania. Una manifestazione promossa ed organizzata dalla locale Associazione sportiva dilettantistica Archers, presieduta da Marcello Foria. Una realtà, quella di The Sniper Archers, che dal 2016- anno di fondazione e affiliazione alla Federazione italiana del tiro con larco– che già vanta importanti risultati sportivi, con il secondo posto conquistato da Massimo Foria nelle finali del campionato italiano outdoor per la categoria dell’Arco compound a Lignano Sabbiadoro, mentre Maria Teresa Rastiello è salita, a Cagliari, sul podio di vincitrice nella Coppa Italia delle Regioni, anch’essa per la categoria dell‘Arco compound.

A formare il team degli “arcieri” baianesi sono dieci atleti distribuiti nelle categorie senior e master, che si valgono di istruttori specializzati nel Tiro con larco olimpico e nel Tiro con larco compound. E sulla scia  del team già incalzano una decina di ben promettenti ragazzi e ragazze che seguono i corsi di preparazione per diventare provetti  “arcieri” dalla mira infallibile. 

“E’ uno sport che entusiasma e interessa- dice Antonio Colucci, tra gli animatori del progetto “The sniper archers”- con il solo limite della carenza d’ impianti sul territorio. Per la preparazione e i corsi di formazione possiamo avvalerci   della palestra della Scuola media dell’I.C.”Giovanni XXIII” solo per alcune ore, di sabato, grazie alla disponibilità del dirigente scolastico, il professore Vincenzo Serpico. Ma l’impegno e la passione da cui siamo animati superano le oggettive difficoltà da affrontare”.

di Geo

Nola. La dirigente scolastica Anna Maria Silvestro sul “caso” dei cancelli chiusi al Masullo-Theti

Navigazione articolo