ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Baiano. Enogastronomia & Territori: nell’hit parade nazionale la Festa della Nocciola

Conferito il Marchio di qualità a ventuno eccellenze che allinsegna dellenogastronomia e della promozione turistica ravvivano il panorama delle Sagre, Feste e Festival del Belpaese, coinvolgendo lassociazionismo delle Pro Loco con lattivo impegno di 600 mila volontari civici nel segno della gratuità sociale. A Roma, la cerimonia ufficiale nella Sala Koch di palazzo Madama, con l’intervento della presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati e del senatore, Antonio De Poli. Presenti sindaci e amministratori locali. Per la Campania, sugli scudi le Pro Loco di Buonalbergo e Baiano.

Tipicità colturali, enogastronomia e promozione turistica dei territori, con la conoscenza e valorizzazione delle tradizioni e dei costumi sociali, che ne segnano e connotano la storia. E’ il percorso ravvivato da Sagre, Feste e Festival che scandiscono, specie in estate e autunno nei piccoli contesti di comunità, la vita del Belpaese dal Nord al Sud, in Sicilia e Sardegna. Un progetto di lunga visione,per coniugare gli eventi, di cui sono artefici e promotrici le Pro Loco, con lo spirito del volontariato civico e della gratuità sociale,da cui sono caratterizzate, con le filiere degli operatori che, direttamente o indirettamente, ne sono coinvolti, dai produttori ai ristoratori, dagli albergatori agli addetti all’allestimento e alla logistica degli eventi stessi.

Nel segno di questa prospettiva lanciata dall’ Unione nazionale delle Pro Loco italiane,l’importante iniziativa del conferimento del Marchio di qualità alle eccellenze degli eventi che declinano e rappresentano al meglio la promozione delle tipicità dell’enogastronomia e le loro valenze attrattive, per favorire  il turismo culturale e ambientale dei territori. Un concorso di alto profilo, connesso con l’annualità del 2018, per il quale 21 manifestazioni sono state gratificate dell’importante riconoscimento dell’Unpli, attribuito sulla base di rigorosi criteri e verifiche, per accertarne la piena rispondenza ai principi della territorialità, della storicità, oltre che dell’osservanza degli standard di sicurezza e igienicità.

21 manifestazioni-eventi, per le quali sono state insignite altrettante Pro Loco, nella bella cerimonia svoltasi nella sala Koch di palazzo Madama,a Roma, con l’intervento della presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati e del senatore Antonio De Poli. Una cerimonia ben partecipata, con adeguata ed ampia risonanza nell’informazione specializzata radio-televisiva, dei social e giornalistica, con una platea formata da rappresentanti delle Pro Loco e dei “vertici” delle Regioni e nazionali dell’Unpli, sindaci e amministratori comunali.

Una platea, a cui si è rivolta la presidente Casellati, per  evidenziare il ruolo che svolgono le Pro Loco nell’operosa e accurata custodia dei valori delle tradizioni e della vita comunitaria. Il senatore Antonio De Poli, dato rilievo alla grande realtà umana dei 600 mila volontari che formano l’anima e la struttura operativa delle Pro Loco,ha annunciato la presentazione di un progetto di legge, di cui sarà il primo firmatario, per snellire le procedute burocratiche con cui devono misurarsi le Pro Loco per allestire le manifestazionieventi, da far riconoscere come manifestazioni temporanee, alleviando le difficoltà economiche da sostenere, fermo restando, tuttavia, il rispetto assoluto degli standard di sicurezza introdotti dalle recenti normative. E con lata configurazione giuridica di temporaneità da far valere per le manifestazioni che promuovono e organizzano, alle Pro Loco va riconosciuta sul piano dell’etica civile – secondo il sen. De Poli –  una funzione d’interesse nazionale che onori i valori del volontariato e della gratuità sociale, di cui concrete espressioni.

La delegazione della Pro Loco cittadina insignita del brand d’eccellenza per la Festa della Nocciola, era guidata dal presidente Felice DAnna con la partecipazione del sindaco Enrico Montanaro, dell’avvocatessa Giusy De Laurentiis e dell’imprenditore Franco Sodano, titolare dell’omonima Azienda agricola, operante ad Avella, con importanti presenze sui mercati regionali, nazionali ed estere. Poi, il caloroso scambio dei doni con il loro variegato linguaggio delle tipicità territoriali, a suggello di una preziosa esperienza d’incontro e relazioni … foriera, magari, di gemellaggi culturali. Mai dire…mai.

di Geo

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: