ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Archivio per il giorno “giugno 21, 2019”

Nola. Restauro statua Ottaviano Augusto: nuovo look per il monumento in piazza Duomo

“Un territorio può definirsi a vocazione turistica quando, accanto alla promozione delle tradizioni popolari e della sua storia, affianca anche azioni di tutela e salvaguardia dei suoi tesori che poi rappresentano il biglietto da visita della città. Bene ha fatto il Lions Club Nola Ottaviano Augusto ad intercettare questa esigenza riqualificando un bene che è a tutti gli effetti parte integrante di Nola”: con queste parole l’imprenditore nolano Francesco Napolitano commenta il restauro, a cura del sodalizio lionistico guidato da Annamaria Silvestro, della statua raffigurante l’imperatore romano e situata in piazza Duomo.

Ieri sera la presentazione ufficiale del progetto, sostenuto tra gli altri da Napolitano Case, curato da Tonia Solpietro, responsabile dei beni culturali per la Diocesi di Nola e dagli architetti Giuseppe Mollo e Giuseppe Piccolo. Un progetto non solo di pulitura ma anche e soprattutto di decoro urbano che, come ha spiegato Tonia Solpietro, non vuole alterare la memoria che ha caratterizzato il monumento nel corso degli anni ma che, anzi, ne vuole rafforzare la funzione con l’introduzione di panche di protezione.

“Azioni come queste vanno non solo sostenute ma anche e soprattutto incentivate con un piano di salvaguardia e tutela che andrebbe esteso a tutto il patrimonio culturale della città – continua Francesco Napolitano – È necessario puntare sul decoro e sulla dignità urbana, elementi fondamentali per un’accoglienza degna della storicità di questi luoghi”.

NOLA. RINASCE IL PARCO URBANO DI VIA MERLIANO ED IL SUO AUDITORIUM

Da ieri sera viene restituito un altro bene alla Comunità, l’edificio polifunzionale di 500 mq. con 200 posti a sedere parte integrante del Parco Urbano di via Merliano intitolato ad Ottaviano Augusto, strana coincidenza con la cerimonia di valorizzazione del Monumento in piazza Duomo intitolato sempre allo stesso Imperatore. Ad annunciarlo il sindaco Gaetano Minieri su Fb. “Con gli amici della MIA squadra che senza ruoli istituzionali si stanno impegnando al massimo, siamo riusciti in pochi giorni ad attivare l’Auditorium di via Vincenzo La Rocca. Un plauso alla squadra di manutentori del Comune e dell’ufficio tecnico per la passione e l’impegno profuso nel lavoro”.

Una riqualificazione quella del parco urbano iniziata nel 2006 e mai resa fruibile. Un luogo suggestivo e funzionale, un posto da ammirare, ma anche da utilizzare. Queste erano le intenzioni della precedente amministrazione, ma i motivi della mancata fruibilità dell’opera restano un mistero. Eppure l’opera è stata consegnata all’amministrazione comunale provvista di regolare collaudo da oltre due anni. L’impresa o meglio la normalità è stata realizzata con semplici ingredienti, è bastato attivare l’impianto elettrico, i servizi igienici con l’aggiunta di una bella pulitura acqua e sapone delle vetrate. Ed il miracolo si è realizzato. Per tutto il giugno nolano le luci dell’edificio resteranno accese fino all’una di notte, successivamente lo spegnimento sarà anticipato di alcune ore.

La settimana prossima a procedere all’estirpazione dell’erbacce nell’area archeologica a vista di circa 8 mila mq. sarà la ditta Vivai Somma di Nola gratuitamente, dopodiché si procederà sempre con la squadra di manutenzione comunale, a costo zero, alla verifica dell’impianto di irrigazione che nonostante l’abbandono per oltre due anni dovrebbe essere funzionante. Non è escluso che da luglio i cittadini potranno godersi la frescura di uno degli angoli più suggestivi della Città.

di ra.na.

Nola. Fondazione Festa dei Gigli: scaduto il mandato del consigliere Gaetano Fusco

È scaduto ieri, giovedì 20 giugno, il mandato di Gaetano Fusco nel consiglio di amministrazione della fondazione Festa dei Gigli.

Fusco era stato nominato dalla Città Metropolitana, allora Provincia di Napoli su indicazione dell’avvocato Pentangelo. Il comune di Nola ha già attivato la procedura per la sostituzione di Fusco anche perché, di fatto, l’organismo guidato da Lorenzo Vecchione può comunque operare adempiendo agli atti, a cominciare dall’assegnazione anche senza Fusco, considerato che ci sono cinque componenti.

Navigazione articolo