ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Archivio per il giorno “maggio 7, 2019”

Nola. Un anno fa finiva il Biancardi bis, ecco il video dello scioglimento del consiglio comunale

Un anno fa terminava anticipatamente il Biancardi bis. Ecco il video dello scioglimento del consiglio comunale di Nola, registrato l’8 maggio 2018.

Nola. Saverio De Rosa realizza il suo sogno, avere per una settimana nella propria casa la bandiera di San Paolino

Una vita dedicata alla Festa ed al Santo. Per oltre trentacinque anni ha costruito gli obelischi ed ogni volta all’alzata della borda l’emozione era sempre forte. Saverio De Rosa, noto gigliante nolano, ha finalmente realizzato il suo desiderio: avere per una settimana nella propria casa la bandiera di San Paolino. Una Festa in grande stile come da rito: musica, fiori, dolcini e perfino fuochi d’artificio. Accanto a lui tanti amici emozionati più di lui.

“Ancora non ci credo – esordisce Saverio – Per anni ho desiderato il Santo in casa e finalmente questo sogno si è avverato. Ho voluto rispettare il rito da maestro di festa, non per attribuito certo.un ruolo che non ho, ma in segno di rispetto e devozione. Mia moglie? La più emozionata fi tutti. Sono felice. Ringrazio davvero tutti”.

di Autilia Napolitano

Il Ministro Matteo Salvini a Nola. Conquistato dal “cocco di mamma”, il dolce del pastry chef Raffaele Caldarelli

“Dolce chiusura” per il Ministro dell’Interno Matteo Salvini in occasione del suo tour elettorale campano. Dopo il comizio a San Giuseppe Vesuviano con il sindaco Vincenzo Catapano il ministro, accompagnato dal suo staff, ha scelto Nola per l’ultima tappa prima del rientro. E quella che doveva essere una semplice “toccata e fuga” si è trasformata in un vero e proprio ‘salotto culinario’. A Casa Caldarelli infatti, Salvini si è lasciato andare alle prelibatezze preparate dal pastry chef Raffaele Caldarelli.

Prodotti del territorio con un misto di salumi e formaggi, l’immancabile mozzarella di bufala e polpette della nonna per incominciare. E poi ancora pasta e patate e carne alla brace. Ma il pezzo forte a cui il Ministro non ha voluto rinunciare nonostante l’ora è stato il dolce. “Cocco di mamma”, il cavallo di battaglia di Raffaele Caldarelli ha letteralmente conquistato il leader della Lega.

“Un omaggio alla donna più importante nella vita di ciascuno di noi che ho voluto proporre anche al ministro in occasione della sua visita in Campania – spiega il giovane Raffaele Caldarelli – Un piacere oltre che un onore condividere la mia passione e sapere di essere stato apprezzato mi spinge a continuare ad investire nella mia professione”.

STIPULATA CONVENZIONE PER L’IMPIEGO DEI CARABINIERI FORESTALI A SUPPORTO DELLE ATTIVITA’ DI COMPETENZA REGIONALE

La Regione Campania ha stipulato una convenzione con il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo per l’impiego del personale dei Carabinieri Forestali del Comando Regione “Campania” a supporto dello svolgimento delle seguenti attività dell’Amministrazione regionale:

– tutela del patrimonio agro-silvo-pastorale regionale

– tutela del patrimonio faunistico regionale e polizia venatoria

– tutela del patrimonio ambientale e della biodiversità regionale

– prevenzione degli ambienti boschivi ed altre attività di protezione civile

– controllo sulla diffusione di organismi patogeni

– formazione, aggiornamento professionale, divulgazione ed educazione ambientale.

“Con questa convenzione – dichiara il Presidente De Luca – si amplia e rafforza la fruttuosa collaborazione con il corpo dei Carabinieri Forestali al fine di garantire un più efficace monitoraggio e salvaguardia del nostro territorio e delle sue preziose risorse. Grazie alle novità introdotte sul piano organizzativo, sarà ora possibile focalizzare gli interventi previsti nelle aree più critiche, ottimizzando così tempi e risorse”.

“La firma della convenzione con la Regione Campania – dichiara il generale di brigata Ciro Lungo, comandante del Comando Regione Carabinieri Forestale della Campania – rinnova una storica collaborazione finalizzata ad assicurare l’effettiva tutela del patrimonio agro-forestale e ambientale regionale. Una rinnovata attenzione sarà rivolta ai parchi e alle aree protette regionali, alla prevenzione degli incendi boschivi e al contrasto delle azioni a danno dell’equilibrio idrogeologico”.

Sul fronte della tutela del patrimonio ambientale regionale, i Carabinieri Forestali collaboreranno, tra l’altro, alle attività di prevenzione e repressione delle condotte dannose per l’ambiente e la pubblica incolumità, con particolare riguardo agli scarichi abusivi di rifiuti solidi e liquidi negli alvei di competenza regionale, alle costruzioni e occupazioni abusive nelle aree a rischio idraulico, molto elevato o elevato, da frana e mareggiata.

Inoltre i Carabinieri Forestali collaboreranno nelle attività di indagine a carattere ambientale per individuare la aree non idonee alla produzione agricola perché inquinate anche a supporto dell’Arpac.

NAPOLI, CITTÀ DELLA SCIENZA: “La sfida dell’Europa contro l’emergenza plastica: take action!”, sabato 11 maggio 2019 ore 9-17

CIAK SI SCIENZA partecipa a “Prendi l’iniziativa- applica la normativa ambientale” organizzata da CITTÀ DELLA SCIENZA con “La sfida dell’Europa contro l’emergenza plastica: take action!”.

CIAK SI SCIENZA si unisce all’evento “Prendi l’iniziativa- applica la normativa ambientale”, organizzato da CITTÀ DELLA SCIENZA per celebrare la Festa dell’Europa e della “European Green Week”, con “La sfida dell’Europa contro l’emergenza plastica: take action!” che si terrà sabato 11 maggio 2019 dalle 9 alle 17 al piano terra di Corporea.

CIAK SI SCIENZA, il canale green della Federico II, ideato e diretto da Vincenza Faraco, docente di chimica e biotecnologia delle fermentazioni dell’ateneo federiciano, coglie l’occasione dell’“European Green Week”, la settimana europea dedicata all’ecologia e al vivere Green, per richiamare l’attenzione sulle azioni da intraprendere per fronteggiare l’emergenza plastica, evidenziando come il fenomeno della plastica nei mari sia una delle emergenze più inquietanti a livello ambientale. Un fenomeno da 8,8 milioni di tonnellate l’anno, che rischia di diventare presto ingovernabile e che provoca ingenti danni agli ecosistemi e alla salute umana: nel Mar Mediterraneo 134 specie sono vittime di ingestione di plastica, tra cui 60 specie di pesci, le 3 specie di tartarughe marine, 9 specie di uccelli marini e 5 specie di mammiferi marini. Tutte le specie di tartarughe marine nel Mediterraneo presentano plastica nello stomaco.

L’evento prevedrà l’esposizione di 32 pannelli CIAK SI SCIENZA che creano un percorso in cui si accompagno i visitatori lungo “le strade per uscire dall’emergenza plastica” mostrando come ognuno dei principali attori può e deve intervenire al più presto. Il percorso inizia dallo stato di emergenza prodotto dall’inquinamento delle plastiche, che stanno entrando anche nella catena alimentare. Per uscire da questa emergenza, si illustreranno le strade da percorrere attraverso l’adozione dell’approccio delle 3 R, Ridurre, Riutilizzare e Riciclare, sia nelle tecnologie e nei processi produttivi dell’economia circolare sia nelle abitudini quotidiane che ogni cittadino deve adottare. Il percorso descrive, in particolare, lo stato attuale dei settori della bioeconomia, della chimica verde e dell’economia circolare nonché della gestione degli imballaggi in Italia e in Europa, i vantaggi delle plastiche compostabili e il loro mercato, e la filiera del biowaste in Italia. Tra “le strade per uscire dall’emergenza plastiche”, le normative in Europa e in Italia, la misura “plastic free” adottata dal Ministero dell’ambiente dal 4 ottobre u.s., l’ordinanza sindacale “Lungomare Plastic Free” in vigore a Napoli dall’1 maggio u.s., le best practice di altri enti e le iniziative per promuovere il riciclo che si stanno realizzando in vari posti d’Europa. Verranno declinate, inoltre, le buone abitudini che ogni cittadino è chiamato ad adottare per contribuire alla risoluzione del problema, sia nelle scelte di acquisto che nei comportamenti quotidiani.

Il massaggio “take action!” verrà trasmesso anche attraverso la proiezione dei sette video documentari di CIAK SI SCIENZA (http://bit.ly/videodocumentaridiCIAKSISCIENZA) che mostrano come è possibile fronteggiare lo stato di emergenza generato dalle plastiche con l’approccio delle 3R, l’economia circolare, le plastiche compostabili, il riciclo e il divieto dei monouso in Europa.

Con il patrocinio morale dell’Università degli studi di Napoli Federico II e del CENTRO EUROPE DIRECT LUPT “MARIA SCOGNAMIGLIO”.

A Cimitile presso Palazzo Forte istallazioni di arte contemporanea. Ventotto artisti da tutto il mondo per il Policentrismo dell’arte e raccontare il valore sociale dell’arte attraverso ogni forma di linguaggio

Inaugurata la mostra di arte contemporanea dal respiro internazionale che dal 5 al 31 maggio animerà Palazzo Forte, l’edificio affacciato sul complesso archeologico delle Basiliche Paleocristiane, proprio nel centro storico della città.

Ventotto artisti di differenti generazioni e provenienze – che attraverso linguaggi e materiali diversi comunicano al mondo le proprie idee e invitano a percepire l’arte come qualcosa di vivo, emozionante e ricco di sentimenti, condivisa e comprensibile da tutti – espongono le loro opere nel corso della kermesse.

Comunicare il valore sociale dell’arte, educare all’inclusività del genio e dell’ispirazione senza discriminazioni è uno dei punti chiave della mostra che, tra l’altro, ospita opere realizzate dagli alunni del Liceo Artistico E. Medi di Cicciano (Na).

“Il Policentrismo dell’arte” indica l’esistenza di un sistema composto da più centri che coesistono e vivono uno in funzione dell’altro come quello sociale, politico, culturale e economico. ‹‹ Il policentrismo dell’arte scaturisce da una idea di cambiamento e vuole ribaltare tutte quelle regole imposte dal mercato artistico attuale, intende abbattere quel muro creatosi tra arte e persona perché l’arte ha il suo linguaggio universale e trasmette valori a ognuno di noi›› ha dichiarato Mariangela Bognolo, critico e storico dell’arte d’arte e per l’occasione mediatrice tra gli artisti e spettatori, ha così proseguito:‹‹ Ho sposato fin da subito il progetto perché l’ho sentito parte di me, rispecchia a pieno le mie idee: è quella voce fuori dal coro che non ha paura di gridare più forte e di battersi contro un sistema antiquato. È quel dialogo tra arte, territorio e scuole che più mi inorgoglisce accanto alla cultura dell’inclusività. Niente è più bello di un sorriso che viene dal cuore››.

Arte, cultura, inclusione e didattica, dunque, si intrecciano anche per promuovere le bellezze e i prodotti locali grazie al coinvolgimento degli alunni dell’ IPSSEOA Carmine Russo di Cicciano (Na) e alle creazioni dello chef Marco Merola espressione del territorio. ‹‹Cultura come sviluppo del territorio›› così ha detto Giovanna Angelillo l’assessore alla cultura del comune di Cimitile che ha sottolineato: ‹‹Così l’amministrazione comunale si pone rispetto agli eventi promossi. Solo l’arricchimento di noi stessi in primis può condure alla riqualifica del paese e alla valorizzazione del territorio››.

A rafforzare l’interazione con i luoghi che ospitano la mostra, in programmazione, una serie di eventi per adulti e bambini che animeranno ogni fine settimana. Si comincia con un appuntamento dedicato al mondo dei ciechi e degli ipovedenti con opere in Braille, seguirà la presentazione del ‘I figli degli altri’ della Psicologa Rosa Cappelluccio, passando per le visite guidate alle Basiliche Paleocristiane e momenti creativi dedicati ai più piccoli. (Il programma completo è consultabile sul sito ufficiale della mostra). A chiudere il ciclo di appuntamenti un gala dinner curato dallo chef vesuviano Alfonso Crisci.

La mostra sarà aperta fino al 31 maggio e potrà essere visitata tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 20.

Di seguito l’elenco degli artisti che espongono alla mostra:

Agatino Furnari, (Italia)

Alessandro Ciambrone ( Italia)

Andrea Arminio ( Italia)

Aniello Martiniello (Italia )

Antonio Federico (Italia)

Carla Di Lascio (Italia)

Carmine Napolitano (Italia)

Daniela Capuana (Italia)

Dheeraj Verma (India)

Emanuele Ventanni (Italia)

Fedor Yastreb ( Bielorussia)

Gabriella Teresi (Italia)

Gian Barbato (Italia)

Ibrahim Al Bawardi (Arabia Saudita)

Jona -Aldo Gallina (Italia)

Leonilda Fappiano (Italia)

Lucia Rossi (Italia)

Massimo Turlinelli (Italia)

Paola Dardo (Italia)

Roberto Carlocchia (Italia)

Rosa Guarino (Italia)

Rosa Stingone, (Italia)

Rosario De Sarno (Italia)

Samuele Ventanni (Italia)

Taaba Mousta (Algeria)

Virender Verma (India)

Zup Razvan Constantin (Romania)

NOLA, AMMINISTRATIVE 2019: IMMAGINA NOLA DIFFERENTEMENTE, PRESENTAZIONE DELLE LISTE E DEL PROGRAMMA PER LA CITTA’ DI NOLA

Venerdì 10 Maggio ore 20.00 – Piazza Clemenziano.

Un progetto che si basa un programma di impegno civico per la città di Nola quello attorno al quale ha preso forma l’ampia coalizione a sostegno della candidatura a Sindaco di Cinzia Trinchese.

Sette le liste: due civiche e cinque politiche, per un totale di oltre 150 candidati, che saranno presentate nel corso dell’evento elettorale in programma. Venerdì 10 Maggio alle 20.00 in Piazza Clemenziano, in pieno centro a Nola dove giovedì scorso è stato inaugurato il comitato elettorale che, per volontà dello stesso candidato Sindaco, Cinzia Trinchese, è diventato il primo punto di incontro e confronto con i cittadini che con le loro osservazioni, richieste e suggerimenti hanno iniziato a dare vita al progetto #immaginanoladifferentemente.

Nel corso della serata saranno anche illustrati e spiegati più nel dettaglio i dieci punti che compongono il programma già consultabile da diverse settimane e scaricabile dal sito http://www.cinziatrinchesesindaco.it.

Sullo stesso sito è anche possibile proporre modifiche e/o integrazioni.

Un vero e proprio documento interattivo di impegno civico per la città di Nola pienamente compiuto ma nello stesso tempo aperto al contributo di tutti i cittadini.

“L’appuntamento di venerdì 10 Maggio – spiega Cinzia Trinchese – sarà l’occasione di un contatto diretto con gli elettori per chiarire anche le notizie tendenziose, in molti casi vere e proprie fake news, che stanno macchiando la campagna elettorale. Notizie messe in rete e condivise da “complici amorali” di un’operazione strumentale portata avanti da chi tenta, in modo goffo e scorretto, di screditare gli avversari politici”.

Saranno chiariti, anche con il contributo di alcuni video, questioni quali le reali responsabilità relative al presunto pre-dissesto ed altri argomenti di interesse collettivo come la situazione e il futuro di Piazza d’Armi.

L’appuntamento con la stampa e i cittadini è in piazza Clemenziano a Nola, Venerdì 10 Maggio a partire dalle ore 20.00.

Navigazione articolo