ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Archivio per il giorno “luglio 26, 2018”

TOPONOMASTICA NOLANA TUTTA DA RIFARE, GLI ELETTORI SONO INVITATI A SEGNALARE UN NOME MERITEVOLE DI POTER ENTRARE NELLA TOPONOMASTICA (TUTTE LE CURIOSITA’)

Vecchia, inadeguata, spesso brutta e senz’anima è la toponomastica nolana che è ferma agli anni ’60/’70, alloquando una Commissione con a capo il prof. Antonio Liberti, responsabile dell’ufficio anagrafe del Comune, cercava attaverso toponimi di raccontare la storia della Città.

Oggi la toponomastica va cambiata, ristrutturata, rinfrescata. L’ultima delibera di Giunta avente per oggetto l’intitolazione di una strada è quella di monsignore professore Paolino Menna, una strada di collegamento tra via Madonna delle Grazie e via S. Paolo Belsito.

Negli ultimi decenni le amministrazioni hanno pensato più a nominare benemeriti cittadini in vita, che ripensare ad un doveroso aggiormanento della toponomastica. Un’iniziativa che indubbiamente non risolverà alcun problema di Nola ma potrebbe restituire alla Città qualcosa che vale.

Ci sono nolani che meritano di vedersi intitolata una strada, una via, un vicolo tra i tanti angoli di Nola dove si incontrano invece diversi altri nomi che hanno poco da raccontare o peggio hanno scarsa attinenza con la storia della Città. Che dire di via Lago di Como, via Po, via del Cacciatore, via del Consigliere, via del Calzolaio, di oltre cento traverse di note strade cittadine. Per questo motivo si dovrebbe mettere mano all’inguardabile condizione di certe strade.

A tal riguardo invitiamo i nostri lettori a segnalare un nome meritevole di poter entrare nella toponomastica cittadina sperando che il Comune ovvero l’attuale commissario prefettizio sia pronto a recepire e valutare le indicazioni. Tutto ciò vuole essere un atto di rispetto, gratitudine e buon senso per ricordare a dare lustro a quelli che negli ultimi cinquanta anni hanno lasciato un segno in Città.

Lo stradario cittadino di Nola e frazioni conta 297 strade di cui 207 Nola Città, 55 a Piazzolla, 35 a Polvica. Curiosità: tre i sindaci Tommaso Vitale, Giacomo Imbroda e Simone De Rosa; due onorevoli Vincenzo La Rocca e Francesco Napolitano; due vescovi Adolfo Binni e Umberto Tramma. Se non fosse stato per tre Sante – Santa Chiara, Sant’Anna e Santa Lucia – e la Principessa Margherita nessuna strada della Città sarebbe stata intitolata ad una donna.

di ra.na.

Navigazione articolo