ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Archivio per il giorno “gennaio 14, 2016”

NOLA. RITORNA LA “BEFANA SOLIDALE” DEGLI AMICI DEL MARCIAPIEDE

Befana SolidaleUn aiuto utile, immediato e diretto, fondamentale per chi, purtroppo, non riesce nemmeno ad avere in inverno un abito caldo.

Si tratta dell’aiuto che, per il sesto anno consecutivo, ha messo in atto l’Associazione Nazionale “Amici del Marciapiede” di Nola con la “Befana Solidale” nei confronti dei più bisognosi, quelli che si trovano quotidianamente a lottare contro la sopravvivenza e, purtroppo sempre più spesso, l’indifferenza. Abiti nuovi di prima necessità di tutti i tipi e per tutte l’età.

L’iniziativa è in programma sabato 16 e domenica 17 gennaio prossimi, dalle ore 10:00 alle ore 13:30, presso la sede sociale dello storico sodalizio bruniano in piazzetta Immacolata a Nola, dove sarà allestito per l’occasione uno spazio con tutti gli abiti, donati da diverse aziende del settore operanti nel distretto Cis – Interporto – Vulcano Buono, destinati a chi ne avesse bisogno: dai pantaloni alle giacche, passando per maglioni di lana e scarpe.

“Viviamo in un periodo di forte crisi e comprendiamo che la vita è diventata davvero difficile – afferma Giulio La Marca, presidente dell’Associazione – Difficile, ormai, è diventato anche comprare un semplice abito, un semplice maglione e per questo invitiamo la popolazione più bisognosa a recarsi da noi e prendere quello di cui ha bisogno. Con questa iniziativa l’Associazione vuole sottolineare ancora una volta l’impegno che diffonde sul territorio e la sua vicinanza nei confronti delle persone più bisognose”.

(red)

Annunci

NOLA. “SPORTING CLUB”, AL VIA L’ITER PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL COMPLESSO SPORTIVO DI VIA SEMINARIO

carmela de stefanoE’ ufficiale, con l’approvazione del capitolato speciale d’appalto da parte della Giunta Municipale di Nola guidata dal sindaco Geremia Biancardi, su proposta dell’assessore allo sport Carmela De Stefano, inizia l’iter per la concessione della gestione del complesso “Sporting Club” di via Seminario per nove anni.

Alla procedura di selezione, tramite avviso pubblico finalizzato alla concessione dell’intero impianto, possono partecipare le società ed associazioni sportive dilettantistiche, enti di promozione sportiva e società sportive affiliate. La struttura è composta da un campo di calcio con area di gioco con erba sintetica, protetta da recinzione metallica con gradinate in cemento armato con sottostanti servizi igienici. Due campetti polifunzionali adiacenti il campo, un edificio adibito a spogliatoio. Nell’area-campo, racchiusa in una recinzione perimetrale, sono compresi l’area da gioco con tribune e spalti con annessa un’area a parcheggio. La struttura “campo-bocce” con annesso edificio spogliatotio, casa custode, pista pattinaggio, facente parte del complesso, attualmente con delibera di Giunta Municipale n. 140 del 20.12.2013 risulta locata al Circolo ADS Città di Nola e Pensionati per un periodo di sei anni. Alla scadenza (20.12.2019), senza ulteriori atti amministrativi, l’annesso campo di bocce si intenderà automaticamente assegnato in concessione al concessionario principale dello “Sporting Club”.

Le principali clausole previste dal capitolato speciale d’appalto prevedono che la realizzazione da parte del concessionario di qualsiasi opera sia a carattere provvisoria che permanente, senza la preventiva richiesta e le necessarie autorizzazioni, sarà considerata grave inadempienza contrattuale. Il concessionario dovrà presentare un programma di idonee iniziative ricreative e sportive, che prevedono migliorie dell’intero complesso sportivo. Inoltre dovrà provvedere alla manutenzione ordinaria, la pulizia degli edifici e degli impianti con taglio e irrigazioni dei prati erbosi, la potatura delle piante. Dovrà praticare le tariffe stabilite dall’amministrazione comunale e provvedere al pagamento dei canoni di acqua, luce e gas. Ancora, il concessionario dovrà consegnare all’amministrazione comunale n. 2 copie di tutte le chiavi di accesso agli impianti e alle strutture di accesso al Centro Sportivo al fine di poter consentire l’accesso all’amministrazione in caso di emergenza. L’amministrazione si riserva l’utilizzo gratuito dell’intero complesso sportivo per 15 giorni all’anno in occasione di particolari iniziative. In caso di mancato rispetto degli obblighi contrattuali il concessionario è tenuto a corrispondere una penale nella misura di € 1000,00 per ogni mese di mancata gestione del centro sportivo. Infine, il concessionario dovrà corrispondere all’amministrazione comunale annualmente un aggio di € 12.000,00 da versare entro il 30 settembre di ogni anno. Tale aggio sarà ridotto o escluso in presenza di progetti e/o lavori di straordinaria manutenzione, fino alla concorrenza dell’importo da versare.

di ra.na.

AGENZIA DI SVILUPPO AREA NOLANA: IL COCIV VA IN “PENSIONE”, RITORNA IL TAVOLO DEI COMUNI

“A breve convocherò l’assemblea straordinaria dei 18 comuni per la modifica statutaria al fine di reintrodurre il ‘tavolo dei comuni’ soppresso dopo due anni di attività nel 2013”. Lo annuncia il sindaco di Nola Geremia Biancardi, già presidente del Comitato di controllo, indirizzo e vigilanza (Cociv) dell’Agenzia locale di sviluppo dei comuni dell’area nolana.

“In qualità di presidente del Cociv – continua Biancardi – sono dimissionario da oltre un anno. Sono favorevole al ripristino del ‘tavolo dei comuni’, anzi voglio precisare che sono stato uno dei promotori”.

Attualmente l’organizzazione dell’Agenzia è costituita dal Comitato di controllo, indirizzo e vigilanza (in sigla Cociv) e ne fanno parte cinque sindaci delle amministrazioni-socie (Nola, Saviano, Liveri, Palma Campania e Mariglianella). Il Cociv assicura le funzioni di indirizzo, controllo e verifica dell’attività della società, mentre la società è amministrata da un amministratore unico nominato dall’assemblea dei soci, a cui spetta la firma sociale e la rappresentanza della società nei confronti dei terzi. Attualmente amministratore unico dell’Agenzia è il commercialista Giovanni Trinchese.

Il mese scorso ben 11 sindaci (Casamarciano, Carbonara di Nola, Cimitile, Liveri, Marigliano, Roccarainola, S. Paolo Belsito, San Vitaliano, Scisciano, Tufino e Visciano) hanno inviato una missiva al dimissionario presidente del Cociv Geremia Biancardi, per chiedere la reintroduzione del “tavolo dei comuni”.

“Occorre ristabilire un ordine paritetico – tuona il sindaco di Casamarciano Andrea Manzi – dando uguale dignità a ciascun ente. Per quanto riguarda i firmatari della richiesta dell’assemblea straordinaria – continua Manzi – tutti abbiamo la buona volontà di rilanciare l’Agenzia, anche perchè siamo convinti che occorre rispondere ai tagli imposti dal governo centrale agli enti locali con una buona politica. L’Agenzia deve essere una risorsa per il territorio e non gestita tenendo conto delle maggioranze del momento, come si è fatto per il passato. Molti amministratori devono capire che la partitocrazia è finita, oggi l’Agenzia ha senso solo se serve a valorizzare e salvaguardare il territorio, come è avvenuto con il ‘tavolo dei comuni’ per i rifiuti”.

di ra.na.

Navigazione articolo