ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Archivio per il giorno “dicembre 1, 2015”

NOLA. NUOVO EPISODIO DI VIOLENZA PRESSO GLI UFFICI COMUNALI, UN UOMO MANDA IN FRANTUMI I VETRI DELLE PORTE D’INGRESSO DEGLI UFFICI AL SECONDO PIANO

IMG_20151201_122953Un nuovo e allarmante episodio di terrore stamane negli uffici comunali di piazza Duomo ad opera di un soggetto già noto per aver più volte in passato minacciato di gettarsi dal balcone del primo piano del palazzo comunale in quanto da anni rivendica il diritto ad una casa popolare nel rione Gescal di via Seminario; una situazione più volte chiarita ma non accettata dall’uomo.

Dopo una discussione durata qualche ora l’uomo, in un evidente stato di agitazione, ha iniziato con violenza inaudita a mandare in frantumi i vetri delle porte d’ingresso di tutti gli uffici del secondo piano. Solo la fortuna ha voluto che diversi impiegati posizionati con le scrivanie vicini alle porte d’ingresso non siano stati colpiti dalle schegge di vetro. L’uomo è stato subito bloccato da due vigili urbani che erano presenti al piano, all’ingresso dell’ufficio assistenza, già colpito diverse volte nei mesi scorsi da episodi di violenza nei confronti di dipendenti.

IMG_20151201_122934Quanto accaduto questa mattina negli uffici comunali del secondo piano dovrebbe indurre l’amministrazione a predisporre nuovi sistemi per garantire maggiore scurezza negli uffici pubblici. Purtroppo la situazione di crisi che stiamo attraversando sta mettendo a dura prova molti cittadini e spesso frustrazione e rabbia possono sfociare in manifestazioni di violenza.

di ra.na.

ASI. L’ANAC DICHIARA INCONFERIBILE L’INCARICO DI PRESIDENTE A GIOSY ROMANO, SINDACO DI BRUSCIANO. SANZIONATI ANCHE I SINDACI CHE LO HANNO VOTATO

La delibera n. 141/2015 dell’ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione) a firma del presidente Raffaele Cantone, ai sensi dell’art. 7 comma 2 D.L. 39/2013, ha dichiarato inconferibile l’incarico di presidente dell’ASI di Napoli a Giosy Romano, sindaco di Brusciano, eletto a maggioranza nella seduta del 20 aprile scorso.

L’art. 7 comma 2 vieta la nomina “a coloro che nei due anni precedenti siano stati componenti della giunta o del consiglio provinciale, del comune o della forma associativa tra comuni che conferisce l’incarico, ovvero a coloro che nell’anno precedente abbiano fatto parte della giunta o del consiglio provinciale, di un comune con popolazione superiore ai 15.000 abitanti”.

Il presidente Raffaele Cantone invita il responsabile unico del procedimento (RUP) dell’ASI a predisporre gli atti di revoca di Giosy Romano. Anche i sindaci che hanno eletto Giosy Romano sono stati sanzionati, infatti per tre mesi non potranno conferire incarichi di natura amministrativa di loro competenza.

Tutto da rifare dunque per l’elezione del presidente dell’ASI. Una vicenda che ha dell’incredibile, dopo circa un ventennio di commissariamento dove è successo di tutto (denunce, carte bollate, gestione a doppia velocità, ampliamento di aree industriali, consulenze esterne, assunzioni e tanti debiti – circa 12 milioni di euro), lo scorso aprile ci fu la nomina, molto contrastata, del presidente, nomina annullata dopo appena sei mesi.

di ra.na.

Navigazione articolo