ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Archivio per il giorno “luglio 21, 2014”

NOLA. GLI ATTIVISTI M5S “APRONO” LO SPORTELLO VIRTUALE DEL CITTADINO

m5s sportello nolaGli Attivisti del M5S di Nola hanno presentato in Villa comunale a Nola una grande iniziativa dal nome: Lo Sportello Virtuale del Cittadino.

*****

Lo sportello è on-line e nasce da una esigenza che è propria del M5S ovvero la richiesta continua di chiarezza, trasparenza ed onestà per le attività svolte della Pubblica Amministrazione, sia a livello locale che nazionale.

*****

Ricordiamo che il M5S deve essere “fastidioso” ovvero “pura” democrazia partecipata ed orizzontale, oltre ad essere crescita intellettuale e politica di ogni singolo cittadino.

*****

Con lo Sportello Virtuale potremo finalmente “riprenderci” il Nostro territorio dando voce ad alcune priorità che sono assolute per ognuno di Noi.

*****

L’Ambiente, la Salute, l’Acqua, i Rifiuti, la Vivibilità, il Decoro Urbano, i Tributi.

*****

Con questa iniziativa gli Attivisti di Nola del M5S vogliono far in modo che ogni cittadino si senta alla pari del suo Amministratore nel governo della città.

*****

Pertanto la sterile protesta viene sostituita dalla “Denuncia Costruttiva” che ogni singolo cittadino potrà fare.

*****

Ci sarà sempre in modo gratuito un “Pool” di professionisti a “cinque stelle” pronti a prospettare una possibile soluzione.

*****

Una volta ricevuta la segnalazione, sarà nostra cura, pubblicare sul Sito tutti i risultati raggiunti su ogni singola questione.

*****

Lo sportello virtuale, vuole essere una sorta di “118”, un pronto soccorso immediato per tanti piccoli e grandi problemi di fronte ai quali spesso il cittadino si sente schiacciato.

*****

Vuole fare anche da stimolo, trasformando ogni cittadino in “Sentinella del territorio”.

*****

Ecco la grande rivoluzione culturale e politica del M5S… Non più delegare ad altri ma attivarsi personalmente sapendo comunque di non essere solo.

*****

In Alto i Cuori ecco è questo il M5S…!!!

*****

di Attivisti M5S Nola

NOLA. GIGLI, NOVE ISTANZE PER LA BARCA E IL SALUMIERE

festa dei gigli 2014 nolaFesta dei Gigli 2015, aperte le buste per la Barca e il Salumiere. Nove le istanze presentate.

È cominciata questa mattina, con l’apertura della buste, l’istruttoria per l’assegnazione del Giglio del Salumiere e della Barca per l’edizione 2015 della Festa dei Gigli, a seguito della riapertura dei termini.

Nello specifico, presentate quattro domande per il Giglio del Salumiere e cinque per la Barca, di cui due bianche.

Le singole istanze sono state presentate entro le ore 12.00 di sabato 19 luglio presso l’ufficio protocollo del locale comando di polizia urbana.

Ecco i nomi dei potenziali maestri di festa:

BARCA:

Aspirante Maestro di Festa: Tudisco Giuseppe nato a Nola 4/09/1979
Firmataria: Simonetti Filomena nata a Nola 26/04/1921

Aspirante Maestro di festa: Vecchione Michele nato a Nola 11/01/1972
Firmataria: Autorino Cristina nata a Nola 23/01/1917

Aspirante Maestro di Festa: Castagnini Gaetano nato a Nola 10/08/1980
Firmataria: Napolitano Olimpia nata a Nola 13/05/1917

GIGLIO SALUMIERE:

Aspirante Maestro di Festa: Napolitano Lucia nata a San Paolo Belsito 15/10/1976
Rappresentante di categoria: Napolitano Carmina nata a Nola 04/03/1935

Aspirante Maestro di Festa: Buonaguro Emma nata a Nola 4/11/1955
Rappresentante di categoria: Roberto Felice nato a Nola 3/03/1948

Rappresentante di categoria e aspirante maestro di festa: Minieri Antonio nato a Nola 01/02/1952

Aspirante Maestro di Festa: Canfora Vincenzo nato a Nola 22/09/1967
Rappresentante di categoria: Acerra Aniello nato a Nola 22/11/1972

Nei prossimi giorni il cda della fondazione procederà all’assegnazione.

di Autilia Napolitano

NOLA. OPERAZIONE PURGATORIO, PARTE LA RACCOLTA FONDI DI MERIDIES PER IL RESTAURO DELLA MADONNA DELLE ANIME PURGANTI

operazione purgatorio meridies nolaAl via la raccolta fondi promossa dall’Associazione Meridies per la realizzazione del restauro della Madonna delle anime purganti, opera di Agostino Beltrano proveniente dalla chiesa dei Santi Apostoli di Nola ed oggi custodita presso il Museo Storico Archeologico di Nola.

#operazionepurgatorio. Questo l’hashtag scelto da Meridies – l’associazione culturale dal 1997 attiva sul territorio nolano a tutela del patrimonio locale – per promuovere la raccolta fondi da destinare alla realizzazione del restauro della Madonna delle anime purganti, opera di Agostino Beltrano proveniente dalla chiesa dei Santi Apostoli di Nola ed oggi custodita presso il Museo Storico Archeologico di Nola.

«Una scelta quella della tela del Beltrano – ha dichiarato Michele Napolitano, presidente di Meridies – dovuta non solo alla necessità dell’intervento di restauro ma anche dal forte valore simbolico dell’opera originariamente pala dell’altare maggiore della chiesa dei Santi Apostoli, edificio di culto, oggi non più utilizzato come spazio sacro ma come luogo di promozione culturale, al quale i nolani sono sempre stati particolarmente legati».

Il dipinto, tutto svolto su toni patetici, doveva rappresentare l’ammonimento principale per quanti varcavano la soglia dei Santi Apostoli, soprattutto dopo che questa nel secolo XVII era divenuta il luogo d’elezione del culto delle anime del Purgatorio a Nola. Per la sua realizzazione Beltrano, artista a metà tra il classicismo emiliano e il naturalismo postcaravaggesco, si ispirò fortemente all’opera di soggetto analogo del suo maestro Massimo Stanzione, collocata sull’altare maggiore della chiesa di Purgatorio ad Arco a Napoli.

«Il titolo adottato per la raccolta – ha sottolineato ancora il presidente di Meridies – mira a richiamare l’attenzione non solo sul soggetto della tela, la salvezza delle anime del Purgatorio, ma soprattutto sull’importanza e la necessità delle operazioni di restauro per la conservazione del patrimonio storico-artistico locale. Restaurare infatti non vuol dire solo recuperare materialmente un bene culturale, ripulirlo di qualche strato di polvere di troppo ma vuol dire consentire all’anima di un artista di risplendere ancora, di abbandonare il purgatorio della dimenticanza per il paradiso del presente».

Il restauro sarà condotto dalla MP restauri di Maria Paola Campeglia sotto l’alta sorveglianza della Soprintendenza BAPSAED di Napoli e provincia.

Le modalità di partecipazione alla raccolta sono reperibili sul sito dell’associazione e sulla pagina Fb dell’iniziativa.

(CS)

NOLA. GLI ULTIMI DUBBI SULL’ESECUTIVO SARANNO CHIARITI NELL’ASSISE DI DOMANI

A complicare la formazione dell’esecutivo bruniano, che sarà comunicato domani, martedì 22 luglio, durante la prima seduta di consiglio comunale, è la parità di genere che il decreto Delrio 56/14 ha introdotto per i comuni con popolazione superiore ai 3.000 abitanti (il 40% dei componenti deve appartenere allo stesso sesso).

I papabili della prima giunta del Biancardi bis che, secondo le voci di dentro, dovrebbe durare fino alle elezioni regionali dell’anno prossimo, sono: Cinzia Trinchese, Enzo De Lucia, Antonio Russo e Maria Esposito per Forza Italia; Luciano Parisi per Uniti per il Territorio; Gianpaolo De Angelis per il Centro Destra Nolano; Mario Simonetti per i Socialisti-Riformisti-Liberali Hyria. Solo due donne. Manca all’appello il nome di una donna, quindi uno dei tre papabili dovrebbe cedere il posto ad una donna. Chi sarà? Un enigma che sicuramente potrà essere risolto solo in consiglio comunale, a meno che in questa prima fase venga deciso di nominare solo due donne, ma per il futuro il problema resta.

A far quadrare i conti potrebbero essere le deleghe specifiche che il sindaco intende affidare ai consiglieri comunali con pieni poteri come le Politiche Sociali (Michele Cutolo); Pari Opportunità (Laura Napolitano); Patrimonio (Rino Barone).

Non è escluso che Enzo De Lucia, per importanti impegni di crescita lavorativa del suo gruppo aziendale, faccia in questa prima fase un passo indietro. In ogni caso lo stesso tiene a precisare che il sostegno al sindaco Biancardi ed all’amministrazione comunale resta pieno, leale e corretto. “Non bisogna tradire la fiducia degli elettori – chiarisce De Lucia – occorre essere un’unica forza e remare tutti per il bene comune. Farò di tutto per esserci anche in questa fase”.

Per la presidenza del consiglio comunale resta in pool position Roberto De Luca, per la vicepresidenza invece una news entry.

I gruppi consiliari, secondo il regolamento del consiglio, saranno otto, a differenza degli undici della precedente amministrazione: Forza Italia (Angelo Siano); Uniti per il Territorio (Carmine Pizza); Centro Destra Nolano (Antonio Manzi); Socialisti-Riformisti-Liberali Hyria (Giuseppina La Marca); Più Nola (Arturo Cutolo); Ncd-Udc (Domenico Vitale); Io sto con la Tripaldi (Maria Franca Tripaldi); Pd-Città Viva (Luisa Marone). Per la costituzione di un gruppo consiliare (secondo il regolamento vigente) basta un solo consigliere comunale.

Le commissioni consiliari permanenti saranno sette (Bilancio; Politiche Sociali e Beni Culturali; Affari Generali; Urbanistica e LL.PP; Polizia Municipale; Pubblica Istruzione ed Edilizia Scolastica; Controllo e Garanzia). Ogni commissione sarà formata da un presidente e 5 membri nominati dal consiglio comunale. La presidenza della commissione Controllo e Garanzia di prassi va all’opposizione. Ad ogni commissione (secondo il regolamento) partecipano di diritto i capigruppo ed i presidenti delle altre commissioni consiliari, quindi ogni commissione potrà avere finanche 20 componenti. Il gettone di presenza è di € 32,50 a seduta.

di ra.na.

Navigazione articolo