ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Archivio per il giorno “Mag 1, 2014”

NOLA. ACQUA PUBBLICA, MARIA FRANCA TRIPALDI: “MENTRE GLI ALTRI FANNO PROPAGANDA, IL NOSTRO IMPEGNO E’ CONCRETO”

Mariafranca TripaldiAcqua pubblica: con una nota la candidata a sindaco del centrosinistra Maria Franca Tripaldi mette i puntini sulle “i”.

“La battaglia per i beni comuni non si improvvisa. Ci fa piacere che in campagna elettorale si sveglino le coscienze e persino l’entusiasmo dell’ultim’ora del Movimento 5 Stelle. Fino a ieri non li avevamo mai visti, ma tutti sono i benvenuti. Come noto – precisa Maria Franca – dieci anni di battaglie e mobilitazioni non si inventano”.

“Fino a prova contraria – sottolinea la candidata sindaco – sono le liste della coalizione di ‘Nola che Cambia’ a presentare alla città i candidati che in questi anni hanno difeso l’acqua pubblica. È il nostro campo quello che esprime le competenze e la passione per trovare una soluzione reale e concreta”.

“La dichiarazione di adesione alla rete dei sindaci dell’ATO 3 per l’acqua pubblica (scritta peraltro da uno dei presentatori delle mie liste) l’ho firmata da tempo – rilancia battagliera la Tripaldi – Anzi, mentre gli altri fanno vuota propaganda la situazione si aggrava di giorno in giorno: il 31 marzo scorso il commissario straordinario Carlo Sarro, deputato di Forza Italia, ha deciso aumenti delle tariffe dell’acqua del 44% nel 2014 e del 68% nel 2015 (DELIBERA COMMISSARIALE N. 27/2014). I cittadini di Nola e di tutto il vesuviano, già in grande difficoltà economica, alla fine del mese di giugno si vedranno recapitare bollette ancora più salate, e tutto questo solo per salvare il carrozzone GORI e raccattare qualche voto per la campagna elettorale. Paolo Russo e Geremia Biancardi sono d’accordo con tutto questo? O pensiamo che la risposta possa arrivare da Arturo Cutolo, Domenico Vitale e Franco Ambrosio, che magari non sanno neppure di cosa parliamo? Se i nolani mi concederanno l’onore di essere il loro sindaco impugnerò immediatamente gli aumenti tariffari deliberati il 31 marzo”.

A dare man forte alla Tripaldi, interviene Giuseppe Di Palma, candidato di SEL nella lista civica “Io sto con la Tripaldi”: “Bisogna dire basta a questa gestione privatistica e fallimentare che ha visto solo l’aumento sconsiderato dei costi senza alcun miglioramento del servizio per i cittadini. E’ ora di applicare il referendum del 2011, di sciogliere la GORI s.p.a. e di passare ad una gestione pubblica, democratica, solidale e partecipata dell’acqua”.

io sto con la tripaldipd città viva tripaldiriformisti per nola tripaldi

(CS)

NOLA VERSO I REFERENDUM COMUNALI GRAZIE AL M5S

Il M5S Nola ha raggiunto un primo importante obiettivo che non può passare di certo inosservato e che testimonia la capacità degli attiVisti nolani nel contribuire al cambiamento della politica locale.

Da oramai 14 anni, una legge dello Stato (la l. 267/2000) impone ai Comuni di dotarsi di un regolamento attuativo dei Referendum.

Se a livello nazionale sono consentiti solo referendum abrogativi, a livello locale invece è prevista la possibilità per i Comuni di prevedere Referendum consultivi, propositivi ed abrogativi nelle materie di competenza comunale.

Orbene, 14 anni sono trascorsi senza che le diverse Amministrazioni abbiano provveduto a redigere un tale regolamento. E ciò proprio per evitare che al popolo sovrano venga restituito quello scettro che gli appartiene e che, purtroppo, rimane nelle mani di pochi per l’intera durata del mandato elettorale.

Popolo che viene interpellato solo un mese prima delle elezioni, per chiedere il “voto” per questo o quell’amico o parente o conoscente e che poi viene relegato ai margini della vita politica del Comune.

Per completezza d’informazione, lo Statuto del Comune di Nola concede ai cittadini il solo Referendum consultivo, quello meno vincolante per i governanti, ma anche in questo caso non pare esservi traccia del relativo regolamento di attuazione.

Il M5S vuole restituire la sovranità al popolo e, per tale motivo, ha dato avvio alla raccolta firme per ottenere un regolamento attuativo dei Referendum comunali propositivi, consultivi ed abrogativi. Primo firmatario della petizione è Armando Vallone, candidato Sindaco per il Movimento 5 stelle alle prossime elezioni amministrative a Nola.

Per dare un chiaro segno di impegno all’amministrazione comunale, gli attiVisti hanno pensato bene di chiedere la firma per la petizione a tutti i candidati sindaco, ottenendo la firma di Geremia Biancardi, Maria Francesca Tripaldi e Franco Ambrosio.

All’appello mancano solo gli ultimi due candidati Cutolo e Vitale, che certamente si accoderanno per firmare la petizione.

La firma di tutti i candidati è quindi segno evidente di un impegno preso con la cittadinanza tutta e che, si spera, non disattenderanno le promesse una volta insediato il nuovo Consiglio Comunale.

(CS)

NOLA VERSO L’AMMINISTRAZIONE PARTECIPATA, M5S INAUGURA LA PIATTAFORMA INFORMATICA

Il M5S Nola mette al servizio dei cittadini tutti la propria piattaforma informatica, al fine di consentire al popolo nolano di partecipare alle decisioni di governo del proprio territorio.

Sul sito m5snola.it sarà possibile infatti iscriversi liberamente, “loggandosi” con il proprio profilo facebook, ed accedere così alle discussioni presenti nella sezione forum. Nel forum saranno caricate le diverse iniziative e proposte, i cittadini nolani potranno esprimere il proprio voto favorevole o meno e, soprattutto, dare il proprio contributo commentando e proponendo emendamenti alle varie proposte. Il progetto si inserisce nell’ambito del progetto “amministrazione trasparente” del M5S Nola, il quale si impegnerà con mozioni e proposte di legge affinché anche il Comune di Nola, visto l’art. 8 del T.U.E.L. in merito alla valorizzazione della partecipazione popolare, si adegui predisponendo una simile piattaforma che consenta la partecipazione on-line da parte dei cittadini interessati, al fine di raccogliere proposte, suggerimenti e critiche e per l’approvazione dei vari progetti di legge discussi.

(CS)

NOLA. M5S, VALLONE ADERISCE ALLA RETE DEI SINDACI ATO3

Il M5S Nola, con il suo candidato portavoce Armando Vallone, ha sottoscritto la dichiarazione di impegno mediante la quale il cittadino nolano dichiara di aderire alla rete dei sindaci per l’acqua pubblica dell’ATO 3 Campania, costituita al fine di conseguire gli obiettivi per la gestione pubblica del servizio idrico integrato.

Oltre ad apporre la firma su tale importante documento, il M5S Nola ha già manifestato il proprio interesse ad aderire alla richiesta del Comitato Civico No Gori di sottoscrivere un simile impegno presso la sede del Comitato stesso.

Il predetto impegno rientra nel più ampio programma elettorale del M5S Nola, il quale si propone altresì di modificare lo Statuto Comunale al fine di riconoscere il diritto umano all’acqua, ossia affermare l’accesso all’acqua come diritto umano indivisibile, inalienabile e lo status dell’acqua come bene comune pubblico.

Ad oggi sembra addirittura che un simile impegno non sia presente in nessuno dei programmi delle altre liste presentate per le prossime elezioni comunali.

(CS)

Navigazione articolo