ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Archivio per il giorno “aprile 30, 2014”

NOLA. AFFISSIONI ELETTORALI, GUERRA AGLI ABUSI ANCHE SU FACEBOOK – ASPETTI NORMATIVI DELLA PROPAGANDA ELETTORALE

clicca sull'immagine per ingrandire

clicca sull’immagine per ingrandire

Tiene banco in Città e sulla Rete l’affissione elettorale abusiva, dopo il giro di vite avviato qualche giorno fa dal Comando della Polizia Municipale di Nola sul “manifesto selvaggio” che, se da un lato ha spiazzato – e forse impaurito – qualche candidato per le possibili multe che potrebbe ricevere dagli uffici della Prefettura per gli abusi perpetrati, tanto da dissuaderlo dal far affiggere altri manifesti, dall’altro ha scatenato su Facebook la “caccia” al trasgressore imperterrito, con tanto di report fotografico postato dagli avversari sul noto social network.

Cerchiamo intanto di far luce sugli aspetti normativi della propaganda elettorale, recentemente interessata da evoluzioni legislative. La Prefettura di Napoli con la circolare del 9 aprile scorso ha posto all’attenzione di tutte le forze politiche l’art. 13 della legge 6 luglio 2012 n. 96, relativamente ai limiti massimi di spesa per la campagna elettorale di ciascun candidato alla carica di consigliere comunale e di ciascun partito, movimento o lista che partecipa alle elezioni nei comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti. Il medesimo articolo ha disposto per il regime della pubblicità e controllo delle spese elettorali, la nomina di un mandatario elettorale ed il sistema sanzionatorio per le violazioni del limite di spesa e per il mancato deposito dei consuntivi da parte dei partiti, movimenti politici e liste per le elezioni amministrative. L’art. 14 invece riguarda i limiti di spesa per le elezioni europee. La circolare prefettizia rammenda che per le amministrazioni pubbliche, dalla data di convocazione dei comizi elettorali e fino alla conclusione delle operazioni è fatto divieto di svolgere attività di comunicazione ad eccezione di quelle effettuate in forma impersonale ed indispensabili per l’efficace assolvimento delle proprie funzioni (art. 9 comma 1 legge 28/2000). Nei 90 giorni precedenti le elezioni sono previste agevolazioni fiscali per il materiale tipografico, l’acquisto degli spazi di affissione, di comunicazione politica radiotelevisiva, di messaggi politici ed elettorali su quotidiani e periodici, per l’affitto dei locali e per gli allestimenti e i servizi connessi a manifestazioni, commissionati dai partiti e dai movimenti, dalle liste e dai candidati. E’ consentita la nuova affissione di giornali, quotidiani o periodici nelle bacheche poste in luogo pubblico, regolarmente autorizzate alla data di pubblicazione di convocazione dei comizi. Dal 30° giorno antecedente quello della votazione, cioè dal 25 aprile scorso, sono vietati il lancio o getto di volantini in luogo pubblico o aperto al pubblico; la propaganda elettorale luminosa o figurativa, a carattere fisso in luogo pubblico, escluse le insegne delle sedi di partito; la propaganda luminosa mobile (art. 6 delle legge 4 aprile 1956 n. 212 e art. 7 comma 1 legge n. 130/1975). Un’altra modifica importante per lo svolgimento delle elezioni è stata data dalla legge di stabilità 2014 per il contenimento della spesa pubblica che, oltre a disporre la totale eliminazione della propaganda indiretta, ha determinato una riduzione degli spazi della propaganda elettorale, che nel caso specifico del Comune di Nola (rientrante tra i comuni con popolazione da 30.001 a 100.000 abitanti) passa dai 25 precedenti ai 10 di oggi (oltre la metà in meno). Le altre modifiche disposte dalla recente normativa sono la drastica riduzione delle risorse destinate al fondo statale per le spese elettorali (100 milioni di euro in meno); la riduzione da due ad un solo giorno della durata delle operazioni di voto; la nomina dei presidenti di seggio del comune di residenza; la riduzione dello straordinario elettorale ai dipendenti comunali; le modifiche dei modelli di scheda elettorale, che dovranno essere non troppo grandi e non troppo costose. Nei quindici giorni antecedenti la data delle votazioni, quindi a partire da sabato 10 maggio sino alla chiusura delle operazioni di voto, è vietato rendere pubblici o diffondere i risultati dei sondaggi demoscopici, anche se effettuati prima di tale data. Le giunte comunali avevano l’obbligo da martedì 22 aprile a giovedì 24 aprile di stabilire e delimitare gli spazi destinati alle elezioni amministrative e europee.

di ra.na.

NOLA. EURO JACKPOT “REGALA” 16 MILA EURO AL BAR FORTURELLA 8&9

clicca sull'immagine per ingrandire

clicca sull’immagine per ingrandire

La fortuna bacia lo storico bar Forturella 8&9 nel corso Tommaso Vitale a Nola, gestito da Renato Avella.

L’annessa ricevitoria della nota ed apprezzata gelateria artigianale nolana è infatti una di quelle che ha realizzato venerdì 25 aprile l’unico 5+1 da € 438.803,30 in Italia. La vincita di € 15.671,55 è stata realizzata da un anonimo scommettitore con solo 5 euro acquistando una delle 28 quote del sistema “Apocalisse Valle Si” della lotteria settimanale europea (Euro Jackpot). In passato la ricevitoria 8&9 ha realizzato diverse vincite importanti al Totocalcio (fino a 250 milioni di vecchie lire), Ippica Tris (fino a 180 milioni di vecchie lire) ed ultimamente circa 180 mila euro al Superenalotto.

di ra.na.

NOLA. ELEZIONI COMUNALI, PD-CITTA’ VIVA: “LA VERA NOVITA’ E’ LA LISTA UNITARIA DEI PROGRESSISTI”

pd città viva tripaldiUna grande novità nelle prossime elezioni amministrative a Nola: per la prima volta i Progressisti si presentano uniti in un’unica lista.

Il Partito Democratico ed il movimento civico Città Viva, presentandosi uniti nella competizione elettorale sotto i propri simboli, hanno voluto suggellare la comune volontà di dare una svolta ed un nuovo impulso alla vita cittadina.

La necessità di rendere finalmente coeso lo schieramento progressista della nostra città ci ha spinto alla condivisione di metodi e temi che, partendo dalla innovativa esperienza delle Primarie della coalizione “Nola che Cambia”, ha reso naturale e possibile un percorso comune di impegno e passione.

Questo vuole rappresentare il punto di partenza di un percorso di apertura e rinnovamento della classe politica cittadina, che ha bisogno di allargare i propri ristretti orizzonti e “comprendere” giovani che hanno passione e competenze per cambiare realmente la nostra città. Una strada, con il supporto del nostro candidato sindaco Mariafranca Tripaldi, che va al di là del 25 maggio: fare di Nola una realtà moderna, rinnovandola nella sua struttura più profonda, è il nostro obiettivo concreto che ci ha portato a superare le pur presenti minime differenze.

La nostra CITTA’ VIVA e DEMOCRATICA è una visione che passa attraverso un reale rinnovamento sociale, culturale, economico ed urbanistico, in linea con i principi di vivibilità e di benessere della complessa vita contemporanea.

Convinti che il cammino di aggregazione ed apertura del centrosinistra possa essere l’inizio di una nuova fase dello scenario politico locale, uniti affronteremo le prossime settimane di impegno elettorale per chiudere definitivamente la lunga pagina di malgoverno che ha affossato la nostra città, impegnandoci con concretezza e determinazione in difesa del bene comune e dei diritti di tutti i cittadini, con Tripaldi al nostro fianco.

(CS)

Navigazione articolo