ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Archivio per il giorno “aprile 29, 2014”

NOLA. AFFISSIONI ELETTORALI ABUSIVE: TASK-FORCE IN AZIONE, 50 VERBALI IN UN GIORNO – NOMINE SCRUTATORI: SORTEGGIO SI O NO?

clicca sull'immagine per ingrandire

clicca sull’immagine per ingrandire

Durante il primo controllo effettuato nella giornata di ieri intorno all’anello circolare urbano la Polizia Municipale di Nola ha elevato 50 verbali di violazione amministrativa per affissione abusiva elettorale fuori dagli spazi autorizzati.

“I candidati coinvolti finora sono circa una decina – dichiara il responsabile del settore Felice Maggio – ogni trasgressore avrà in media cinque verbali. Nel pomeriggio – continua Maggio – verranno trasmessi al Prefetto di Napoli i primi atti per la determinazione della sanzione pecuniaria che va da un minimo di € 103,00 ad un massimo di € 1.032,00 per ogni verbale”.

Nonostante l’allestimento degli spazi elettorali (per la verità non si riesce a capire ancora se il sorteggio per l’assegnazione degli spazi ai candidati a sindaco, ai partiti politici e ai movimenti civici che partecipano alle elezioni amministrative ed europee sia stato effettuato) i manifesti dei candidati fuori dai tabelloni elettorali sono la maggioranza. Una situazione assurda, oramai tutte le plance pubblicitarie che si trovano sul territorio cittadino sono occupate da pubblicità elettorale.

A proposito di plance pubblicitarie comunali e private (al momento viene confermato dall’ufficio affissioni l’inesistenza di un censimento delle plance) il responsabile della Polizia Municipale, Felice Maggio, conferma che non possono essere utilizzate per l’affissione elettorale, nemmeno pagando i diritti, quindi l’eventuale utilizzo delle stesse per l’uso non consentito è oggetto di sanzione.

clicca sull'immagine per ingrandire

clicca sull’immagine per ingrandire

L’affissione della propaganda elettorale è vietata non solo fuori dagli spazi elettorali ma anche su totem luminosi a carattere fisso e su automezzi mobili a posto fisso; inoltre è vietato il lancio e getto di volantini a contenuto elettorale. Sono sanzionabili in solido i candidati e le società di affissioni ed attacchini privati.

Dal 2 al 5 maggio prossimo l’ufficio elettorale dovrà convocare la commissione elettorale per la nomina degli scrutatori per le trentotto sezioni elettorali (tre per ogni sezione), quindi un totale di 114 persone. A decidere i criteri per la nomina sarà la commissione elettorale presieduta dal sindaco di Nola, Geremia Biancardi, e tre consiglieri comunali – due della maggioranza (Enzo Iovino e Antonio Tufano) ed uno della minoranza (Ciccio Di Somma, l’unico dei tre non ricandidato). Sono molti i cittadini, soprattutto i giovani, che sperano per la nomina degli scrutatori in un pubblico sorteggio trasparente che non favorisca sempre e solo i soliti noti. Purtroppo questa speranza sicuramente sarà destinata a morire, come già accaduto in passato.

Intanto la Corte d’Appello ha comunicato agli uffici elettorali le nomine dei presidenti di seggio per la notifica agli interessati. In caso di rinunce saranno gli uffici comunali a provvedere direttamente alle surroghe.

di ra.na.

NOLA. AMBROSIO: “BASTA CON PADRONI E PADRINI”

clicca sull'immagine per ingrandire

clicca sull’immagine per ingrandire

Nella serata di ieri Franco Ambrosio, candidato sindaco per le amministrative del 25 maggio prossimo, ha presentato i candidati della sua lista “Nola ai Nolani”.

nola ai nolani ambrosioTanti gli amici intervenuti, a salutarlo anche il candidato sindaco Arturo Cutolo, accompagnato dal consigliere comunale uscente Enzo Iovino.

Raffaele Giannini, consigliere comunale uscente e capolista, ha dichiarato: “Coerentemente ci siamo rimessi in gioco in un’ottica di rinnovamento della Città, lo vogliamo fare a prescindere dalle ideologie ma con quella parte buona che esiste in ogni coalizione e che purtroppo non ha potuto esprimersi per le scelte calate dall’alto”.

Proprio su questo punto è poi intervenuto Franco Ambrosio, che ha rincarato la dose: “Basta con i padroni, vogliamo vivere da persone libere, non abbiamo bisogno di padrini che da Marigliano, Cimitile ed ultimamente anche da Liveri pensano solo a rafforzarsi politicamente, utilizzando nel migliore dei modi le armi della politica e illudendo gli stessi uomini che scelgono per rappresentarli. Nel corso di questa consiliatura – ha proseguito Ambrosio – abbiamo fatto un’opposizione costruttiva, anche votando atti importanti per la Città, ma inutilmente, perché i dissensi interni alla maggioranza erano così forti che i risultati fallimentari di questa amministrazione sono sotto gli occhi di tutti. Il mio impegno è far rivivere una nuova ‘primavera’ al centro storico, ormai sempre più fantasma. Riporterò tutti i servizi (INPS, Agenzia delle Entrate, Giudice di Pace) delocalizzati in periferia di nuovo all’interno della Città. Anche il mercato infrasettimanale sarà delocalizzato come una volta all’interno del centro storico. Un’altra priorità che riteniamo urgente affrontare è la riorganizzazione della macchina amministrativa, per la quale ci avvarremo di tutte le normative vigenti per assumere nuovi dipendenti. Tutte le professionalità di cui l’amministrazione ha bisogno saranno nolane”.

Questi gli altri punti del programma di Ambrosio: la revoca della Stazione Unica Appaltante con il ritorno in loco delle gare; l’uscita di Nola dalla Agenzia Locale di Sviluppo; la riqualificazione dell’illuminazione pubblica.

“Cercheremo di dare speranza anche ai giovani con la ripresa dei rapporti con le realtà industriali e commerciali della nostra area”, ha concluso Ambrosio.

di ra.na.

LE AMMINISTRATIVE DI NOLA SONO UNA SFIDA DA VINCERE

Mariafranca TripaldiSEL area nolana la raccoglie con tre candidature nella lista “Io sto con la Tripaldi”.

io sto con la tripaldiGli ultimi mesi dell’Amministrazione di centrodestra guidata da Biancardi hanno avuto un’atmosfera di fine impero tra divisioni, rimpasti dell’ultimo secondo e spostamenti di candidati con pacchetti di voti annessi. Solo 5 anni fa il centrodestra aveva vinto le elezioni dando la sensazione di essere un blocco di potere granitico che oggi invece va in frantumi sotto i colpi degli scandali oltre che del fallimento della direzione politica che ha accelerato la crisi economica, sociale e culturale della Città.

Le divisioni interne al centrodestra date da uno scontro di potere che logora la Città e tiene fuori gli interessi della comunità, la grande spinta democratica delle Primarie della Coalizione “Nola Che Cambia” e il lavoro di questi anni della Sinistra in una prospettiva di unione e di rinascita della Città dalle ceneri di decenni di malgoverno, sono le premesse per vincere le elezioni amministrative del 25 maggio prossimo.

Sinistra Ecologia e Libertà Area Nolana in questi anni ha denunciato fortemente i fallimenti del centrodestra, o meglio delle destre che oggi si presentano divise all’appuntamento elettorale ma che hanno tutte le stesse responsabilità.

SEL in questi anni ha descritto una proposta politica progressista e di alternativa con alcune priorità indiscutibili: la ripubblicizzazione del Servizio Idrico; la gestione dei Beni Culturali che dovrebbe essere centro propulsore del rilancio della Città, dalla Festa dei Gigli al patrimonio archeologico oggi distrutto; la salvaguardia dell’Ambiente e della Salute dei cittadini attraverso la partecipazione diretta della popolazione al governo e alle decisioni oltre che attraverso investimenti per il controllo del territorio e la riduzione dell’impatto ambientale; il sostegno al Lavoro che nel dramma della crisi deve poter trovare un interlocutore reale nelle Istituzioni.

SEL Area Nolana continua questo lavoro e si candida nella lista del Candidato a Sindaco del Centrosinistra “Io sto con la Tripaldi” con tre rappresentanti della storia più o meno recente della Sinistra nolana: Giuseppe DI PALMA, Carla FORINO e Francesco SPERA che dentro la Coalizione Nola Che Cambia e dentro le elezioni amministrative hanno l’ambizione di rappresentare la Sinistra che punta a vincere le elezioni per mettere la parola fine al malgoverno del centrodestra e che una volta e per tutte possa incidere sulle condizioni materiali dei nolani per risollevarne le sorti piuttosto che guardare a interessi di bottega.

di Sinistra Ecologia e Libertà – Area Nolana

Navigazione articolo