ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Archivio per il giorno “aprile 2, 2014”

NOLA. COMUNALI, INTESA FI-NCD PER IL BIANCARDI BIS

biancardi bis con fi e ncdIl Biancardi bis avrà l’appoggio anche del Nuovo Centrodestra, raggiunta stasera l’intesa tra Forza Italia e gli alfaniani.

Dopo settimane di trattative i due partiti hanno trovato un punto di mediazione nel comune sostegno alla candidatura del sindaco uscente Geremia Biancardi. Domani, giovedì 3 aprile, alle 12 presso l’Hotel Palazzo Giordano Bruno è prevista la conferenza stampa per illustrare i dettagli dell’accordo. Tramonta così definitivamente l’ipotesi paventata nelle ultime ore di un ingresso del Ncd nella compagine dei moderati dell’Udc, Fratelli d’Italia AN, CD, NPsi, Ppi e civiche, che sono ancora alle prese con la designazione del candidato sindaco della coalizione, che dovrà vedersela con Franco Ambrosio, lo stesso Geremia Biancardi, Arturo Cutolo e Mariafranca Tripaldi.

(red)

L’INCHIESTA. SPESE “ALLEGRE” E RIMBORSI “FACILI” IN REGIONE, CHIESTA L’ARCHIVIAZIONE PER NAPPI E SOMMESE

Franco Nappi e Carmine Sommese

Franco Nappi e Carmine Sommese

Francesco Vincenzo Nappi e Carmine Sommese sono gli unici consiglieri regionali dell’area nolana per i quali il Pm ha chiesto l’archiviazione, per gli altri consiglieri continua l’inchiesta sulle spese “allegre” e i rimborsi “facili”.

I 51 consiglieri regionali della Campania che hanno ricevuto l’avviso di conclusione delle indagini e sono accusati di aver ricevuto indebitamente rimborsi dal consiglio regionale per importi che vanno dai 6mila euro fino ad arrivare ad oltre 95mila euro, hanno ora 20 giorni di tempo per chiedere di essere interrogati dal Pm o rendere dichiarazioni spontanee o depositare memorie difensive. Gli avvisi sono 55, quattro riguardano collaboratori di consiglieri o di imprenditori che hanno fornito fatture false per giustificare le spese, e sono stati notificati dal Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza. Tra gli accusati anche due ex consiglieri eletti nel febbraio del 2013 senatori, entrambi del Pdl, si tratta di Eva Longo e Domenico De Siano (coordinatore regionale del Pdl) e l’attuale sottosegretario alle infrastrutture Umberto Del Basso De Caro. Nell’inchiesta non è mai entrato il presidente della regione Stefano Caldoro. Per tredici consiglieri, il Pm ha chiesto l’archiviazione, si tratta di Fulvio Martusciello, Carlo Aveta, Bianca D’Angelo, Lucia Esposito, Angelo Marino, Francesco Vincenzo Nappi, Annalisa Vessella, Ettore Zecchino, Gennaro Oliviero, Carmine Sommese, Nicola Caputo, Sergio Nappi e Angelo Polverino (per questi ultimi tre tuttavia sono state avanzate dal Pm solo richieste di archiviazione parziale, resta infatti la truffa). Solo per due consiglieri regionali dell’area nolana è stata quindi chiesta l’archiviazione (Francesco Vincenzo Nappi e l’ex consigliere Carmine Sommese, attuale sindaco di Saviano). Restano sotto inchiesta i consiglieri: Amato Antonio (Pd), Amente Mafalda (Pdl), Baldi Giovanni (Pdl), Barbirotti Dario (Centro Democratico), Caputo Nicola (Pd), Casillo Mario (Pd), Cobbelis Luigi (Udc), Consoli Angelo (Udc), Cortese Angela (Pd), D’Amelio Rosa (Pd), De Flavis Ugo (Udeur-Ncd), De Lucia Pasquale (Udc), De Siano Domenico (Pdl), Del Basso De Caro Umberto (Pd), Diodato Pietro (Pdl), Fabozzi Enrico (Pd), Foglia Pietro (Udc), Fortunato Giovanni (NPsi), Gabriele Corrado (Pse), Giacobbe Pasquale (Pdl), Giordano Eduardo (Ncd), Grimaldi Massimo (NPsi), Iacolare Biagio (Udc), Ianniciello Massimo (Pdl), Lonardo Alessandrina (Udeur), Longo Eva (Pdl), Maisto Pietro Giuseppe (Idv), Marciano Antonio (Pd), Marrazzo Nicola (Idv), Mocerino Carmine (Udc), Nappi Sergio (Noi Sud), Nocera Gennaro (Pdl), Nugnes Daniela (Pdl), Paolino Monica (Pdl), Petrone Anna (Pd), Pica Donato (Pd), Polverino Angelo (Pd), Raia Paola (Pdl), Romano Paolo (Pdl), Ruggiero Antonia (Pdl), Russo Ermanno (Pdl), Russo Giuseppe (Pd), Sala Anita (Idv), Salvatore Gennaro (NPsi), Scalzi Luciana (Pdl), Schiano Di Visconti Michele (Pdl), Schifone Luciano (Pdl), Sentiero Raffaele (Noi Sud), Topo Raffaele (Pd), Valiante Antonio (Pd), Valiante Gianfranco (Pd).

di ra.na.

NOLA RICORDA SAN CAMILLO DE LELLIS A 400 ANNI DALLA MORTE

A Nola un convegno dedicato a San Camillo De Lellis che nell’anno 1600 fu Vicario generale della Diocesi.

Lunedì 7 aprile, alle ore 19:00 presso la Chiesa dei SS. Apostoli di Nola, si svolgerà il convegno “San Camillo De Lellis e Nola” promosso dalla Biblioteca diocesana “San Paolino” in occasione dell’anno giubilare camilliano indetto da Papa Francesco a 400 anni dalla morte del Santo avvenuta il 14 Luglio del 1614.

«L’intento del convegno – ha dichiarato don Salvatore Feola, responsabile della Biblioteca diocesana – è quello di contribuire alla conoscenza del pensiero e dell’opera di San Camillo che, nell’anno 1600, caratterizzato dal manifestarsi di una violenta epidemia di peste, fu Vicario generale della Diocesi di Nola, dando grande testimonianza di coraggio e carità cristiana».

Interverranno al convegno: laProf.ssa Maria Carolina Campone con un contributo su “L’Ager Nolanus ai tempi di San Camillo”, il Dott. Eduardo Verrilloche tratterà de “Gli aspetti medico-assistenziali nel sec. XVII”, Padre Antonio Puca che delineerà “La spiritualità di San Camillo tra carità e servizio”.

(CS)

Navigazione articolo