ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Archivio per il giorno “dicembre 23, 2013”

NOLA. MEETALENTS 2013, OVVERO UNA DUE GIORNI CON I CERVELLI IN FUGA DALLA CAMPANIA

Si sono svolte a Nola giovedì 19 e venerdì 20 dicembre presso il Palazzo dei Servizi dell’Interporto Campano le giornate di lavoro di MeeTalents 2013.

L’iniziativa, sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica, è promossa dalla Regione Campania, Innovazione Italents, Controesodo, la Fonderia dei Talenti e l’Intergruppo parlamentare per la sussidiarietà, in partnership con il distretto Cis-Interporto Campano-Vulcano Buono, Camera di Commercio di Napoli e con il contributo di Banca di Credito Cooperativo di Napoli. Il convegno ha messo a confronto i giovani che hanno lasciato l’Italia per studio o per lavoro e le istituzioni che hanno il compito di produrre politiche per il loro rientro. Sono 40 mila i giovani neolaureati o professionisti tra i 25 e i 35 anni che ogni anno, soprattutto nel Mezzogiorno, emigrano verso il centro nord, il resto d’Europa o i Paesi d’oltreoceano. Sono cifre allarmanti, che sintetizzano quello che l’ultimo rapporto SVIMEZ ha definito “il dramma giovanile” e che richiedono politiche efficaci per il rientro. Il MeeTalents ha una forma innovativa: non solo il dibattito tra i protagonisti interessati al fenomeno della fuga, ma una occasione per scrivere proposte concrete in grado di incentivare la circolazione dei giovani e scoraggiare l’esodo delle migliori energie del nostro paese partendo dalle loro storie, conoscenze, difficoltà e aspirazioni. I 150 giovani che hanno partecipato all’evento hanno avuto l’opportunità di lavorare insieme agli esperti in materia, rappresentanti delle istituzioni locali, mondo dell’impresa e con un nutrito gruppo di parlamentari di ogni schieramenti politico e spiegato i motivi della ricerca del lavoro altrove, le difficoltà e gli ostacoli che hanno riscontrato nel restare nella propria terra. Al termine del confronto, che si è articolato attraverso 4 gruppi di lavoro su specifiche tematiche (politiche per la circolazione dei talenti; politiche per favorire l’attrazione dei talenti stranieri; politiche per promuovere il contributo alla crescita del territorio di origine; politiche per favorire l’attrattività del territorio, innovazione e d’intraprendenza giovanile), sono stati depositati in tempo reale presso il Parlamento quattro disegni di legge. Un modo questo per dare voce realmente a chi ha sperimentato sulla propria pelle la necessità di andare via per realizzare un progetto di lavoro o studio. Nel corso del convegno si è discusso anche del rapporto tra i giovani e l’innovazione, di politiche attive del lavoro in tempo di crisi, dei casi di aziende italiane aperte ai talenti internazionali. Di politiche regionali attuate con successo con lo scopo di trattenere i giovani nei luoghi di origine. Ai lavori hanno partecipato Luigi Iavarone, vicepresidente Camera di Commercio di Napoli, gli assessori regionali Fulvio Martusciello e Guido Trombetti, nonché il deputato Pd Guglielmo Vaccaro, in video conferenza il Ministro del Lavoro Enrico Giovannini, Gianni Punzo, presidente dell’Interporto, il presidente della Giunta Regionale Stefano Caldoro, lo scrittore Maurizio Di Giovanni. I lavori sono stati conclusi da un video messaggio del Presidente del Consiglio Enrico Letta.

di Autilia Napolitano

NOLA. NATALE, GLI AUGURI “AGRODOLCI” DEL SINDACO AI DIPENDENTI COMUNALI

cape mozze al comune di nolaAnche se con una presenza ridotta rispetto agli altri anni, il sindaco e l’amministrazione comunale non hanno voluto far mancare ai dipendenti comunali i consueti auguri di Buon Natale.

“Anche quest’anno siamo riusciti, nonostante le difficoltà dovute agli scarsissimi trasferimenti statali, a salvaguardare il vostro stipendio – ha dichiarato il sindaco Geremia Biancardi, rivolgendosi al personale –. Sono dispiaciuto per il mormorio di una parte di dipendenti per lo slittamento delle spettanze dal 20 al 23 dicembre, mi auguro che l’anno prossimo le cose migliorino e che il nuovo sindaco o ancora il sottoscritto possa garantirvi lo stipendio. Personalmente so che la maggior parte di voi fa il proprio dovere, ma vi invito a sollecitare i più pigri, in quanto la maggior parte delle risorse per il funzionamento dell’ente provengono dagli incassi dei tributi locali. Ormai i trasferimenti statali sono ridotti al lumicino, l’eliminazione degli sprechi è condizione indispensabile per sopravvivere”.

Anche il presidente del consiglio comunale, Francesco Pizzella, ha sensibilizzato i dipendenti a fare il proprio dovere e di dare servizi efficienti ai cittadini.

Infine, a nome della frazione di Polvica e di Piazzolla, è giunto l’augurio del vicesindaco Enzo De Lucia.

Presenti all’incontro anche gli assessori Luciano Parisi e Cinzia Trinchese, nonché diversi consiglieri comunali di maggioranza ed opposizione.

La Giunta Municipale intanto, per sopperire alle momentanee esigenze di liquidità dovute alle incertezze normative derivanti soprattutto dall’imposta Imu e tariffa Tares (ormai gli unici tributi più significativi ai fini delle entrate degli enti locali), ha dovuto richiedere alla tesoreria comunale un’anticipazione di cassa nei limiti consenti dalla legge, per il pagamento di spese urgenti ed indifferibili.

cinzia trincheseNel dettaglio: emolumenti ai dipendenti dicembre 2013 e 13° € 807.030,97; pagamento società Buttol srl per igiene urbana € 367.375,69; contrasto povertà € 25.400,00; rette servizi minori € 53.000,00; fitto locali scuola € 13.200,00; ditta Tortora srl (frazione organica) € 63.173,69; ditte varie € 93.307,45; ditta D.L. (manutenzione tribunale) € 31.331,00; cassa depositi e prestiti per pagamento rata mutui al 31.12.2013 € 1.016.585,57.

di ra.na.

NOLA. NUOVO CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI COMUNALI, FASE DI “CONSULTAZIONE APERTA” FINO AL 29 DICEMBRE

Giacinto Montazzoli

E’ stata pubblicata sul sito internet del comune di Nola la bozza del nuovo codice di comportamento dei dipendenti comunali.

Il procedimento, ai sensi dell’art. 54, comma 5, del D. Lgs. n. 165/2001, prevede una fase di “consultazione aperta” al fine di consentire la presentazione di proposte di modifica e/o integrazione da parte delle organizzazioni sindacali rappresentative all’interno dell’amministrazione, delle associazioni nazionali dei consumatori e degli utenti che operano nel settore e da tutte le associazioni operanti sul territorio o che fruiscono dei servizi dell’amministrazione. I soggetti che intendessero presentare integrazioni e/o suggerimenti possono farlo entro il 29 dicembre prossimo inviando un’e-mail al seguente indirizzo: segretario.generale@comune.nola.na.it. Le proposte dovranno essere formulate in maniera chiara e comprensibile. E’ necessario indicare il corrispondente articolo del codice in relazione al quale vengono presentate le proposte di integrazione/modifica e gli estremi del soggetto proponente. Le proposte saranno valutate dal segretario generale Giacinto Montazzoli in qualità di responsabile per la prevenzione della corruzione. La bozza del codice è visibile sul sito internet del comune al seguente link: CODICE.

di ra.na.

NOLA. VANDALIZZATA LA VILLA COMUNALE

Vandalizzata stanotte la vasca per pesciolini installata nella Villa Comunale.

Ignoti, con la mano armata da una smerigliatrice da taglio (nota anche con il nome di flessibile o flex), hanno reciso parte della inferriata della vasca, caduta poi rovinosamente in acqua. E’ stato stamane il custode ad accorgersi dell’ignobile gesto e denunciare l’accaduto, che ha lasciato sconcertati e basiti i frequentatori del luogo, soprattutto bambini ed anziani. Sull’episodio, singolare ed esecrabile, indagano ora le forze dell’ordine, che stanno esaminando tra l’altro i filmati della videocamera di sorveglianza attiva in via G. Imbroda. A quanto si apprende i balordi hanno le ore contate.

(red)

NOLA. COMUNALI 2014, FELICE MAURO: “LA CITTA’ E’ IMMOBILE, NON SARO’ CANDIDATO A SINDACO”

poltrona sindaco nolaAbbiamo chiesto a Felice Mauro, medico in pensione, ex dirigente e direttore sanitario dell’ASL, attuale membro delegato della commissione medica di verifica presso il dipartimento economico e finanziario di Napoli, se le voci di una sua possibile candidatura a sindaco di Nola alle comunali 2014 sono vere.

In maniera serafica e cordiale ha risposto di no! Si è comunque dichiarato disponibile a dare una mano ad un candidato che rappresenti un reale rinnovamento e che sappia aggregare. Negli ultimi venti anni – afferma Mauro – abbiamo assistito solo a sterili giochini di potere che non hanno fatto crescere né la classe politica locale né la città”.

Attualmente in quale area politica si riconosce?

“La mia esperienza nel centrodestra è finita – chiosa Mauro –, le motivazioni sono da ricercarsi soprattutto nel modo con cui è stata gestita la città, attualmente immobile e senza futuro; ormai qualche segnale positivo (in questo ventennio) è arrivato esclusivamente dagli investimenti privati e nemmeno da quelli siamo riusciti, attraverso una politica vicina ai bisogni dei cittadini, a risolvere il problema dell’occupazione (oggi nella nostra area la disoccupazione giovanile è al 50%). Basti pensare che le amministrazioni che si sono susseguite nel tempo non sono state in grado nemmeno di rilasciare le concessioni per la realizzazione del centro commerciale, infatti gli imprenditori per vedersi riconosciuti i propri diritti hanno dovuto ricorrere ai poteri sostitutivi della regione (Bassolino). Per non parlare poi della burocrazia farraginosa e lenta ed a volta tecnicamente discutibile. Mi auguro che la città possa uscire dalle sabbie mobili dell’immobilismo attraverso una grande coalizione di centrosinistra che faccia, innanzitutto, decollare le primarie individuando l’uomo del rinnovamento, che ritengo debba essere ricercato innanzitutto tra i tanti giovani brillanti della città, non escludendo persone di grande equilibrio ed esperienza. Personalmente ritengo che dobbiamo puntare alle risorse che abbiamo, oggi il Pd locale ha un riferimento importante nella persona dell’onorevole Massimiliano Manfredi, giovane brillante che gode della mia simpatia e stima, che ascolta il territorio ed accetta consigli, doti non riscontrabili in tanti altri politici, dove all’ascolto si preferisce lo scettro del comando. Il Pd a Nola non è molto radicato, quindi per questo motivo soltanto una grande coalizione che coinvolga il centrosinistra, l’Udc e tutte le liste civiche che ritengono fallimentare l’operato di questa amministrazione può dare speranza di un futuro migliore alla nostra comunità”.

È mai stato un protagonista attivo della vita politica locale?

“Personalmente non ho mai ricoperto ruoli politici ma solo tecnici e, anche da tecnico, ho cercato sempre di ascoltare e stare vicino ai problemi dei cittadini”.

di ra.na.

SALVATORE PAPA, IN MY SOUL

Salvatore Papa_In my soulSuccesso di vendite per Salvatore Papa, il dj in continua evoluzione. Il suo singolo d’esordio “In my soul” è, dal 7 dicembre (data di pubblicazione), tra i dischi più acquistati su iTunes.

Il brano, trascinante sin dal primo ascolto, è caratterizzato dalla fusione di suoni elettro pop dal sapore retrò che accompagnano il testo dal messaggio chiaro e di impatto. “In my soul”, canzone scritta dal maestro Gianluigi Farina e prodotta da Hammer Music, è un inno al movimento inteso come benessere psico fisico. Il sound martellante, compatto ed incisivo evidenzia l’impegno di Salvatore Papa, personaggio che da subito si pone fuori dagli schemi, determinato a costruirsi una brillante carriera. Originario di Itri (LT), Salvatore Papa manifesta la passione per la musica sin dai primi anni di vita divertendosi a smontare e trasformare componenti audio ed organizzando feste da ballo con rudimentali attrezzature. All’età di dieci anni inizia a fare esperienze come fonico, conduttore, rapper ed infine dj. Da lì seguirono le collaborazioni con molte emittenti radiofoniche ma il contatto diretto con il pubblico, l’alchimia con esso e lo scambio sinergico quasi simbiotico pista/consolle, ben presto lo hanno contagiato inesorabilmente iniziando l’attività di Dj professionista. Ancora minorenne incomincia ad esibirsi, da ospite, nei locali più prestigiosi della Penisola. L’esperienza che ha segnato maggiormente la sua vocazione “underground”: gli after hour dello Zen (Sperlonga) con il Dj Claudio Coccoluto. Dopo una lunga pausa, Salvatore Papa torna con una carica “incubata” travolgente ed un format dance radiofonico “WebHouse” in onda su diverse emittenti nazionali ed un omonimo gruppo con il quale gira l’Italia a bordo di un autopalco personalizzato in tour con Claudio Guerrini e si concentra in studio di registrazione per produrre pezzi dance di grande impatto.

di Nunzia Napolitano

IL CAZZIBO’ – ANNO XIV – N. 77 – NOV. / DIC. 2013

sfoglia il giornale cliccandoci sopra

sfoglia il giornale cliccandoci sopra

Navigazione articolo