ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Archivio per il giorno “febbraio 17, 2013”

NOLA. PDL, POLITICI VICINI A FRANCO NAPPI DA TUTTA LA PROVINCIA DI NAPOLI A PALAZZO GIORDANO BRUNO PER PAOLO RUSSO

un momento dell'incontro - clicca sull'immagine per ingrandire

un momento dell’incontro – clicca sull’immagine per ingrandire

Il territorio è stato il protagonista dell’incontro elettorale di venerdì scorso 15 febbraio, organizzato dal consigliere regionale e questore alle finanze Franco Nappi (Pdl) presso il Palazzo Giordano Bruno a Nola. Domani, lunedì 18 febbraio, il segretario nazionale del Pdl Angelino Alfano sarà a Nola.

Tanti gli amministratori locali e aspiranti candidati alle amministrative di maggio prossimo provenienti da tutta la provincia di Napoli che hanno risposto, compatti, all’appello lanciato dal loro “referente” regionale, Franco Nappi, che, nei loro interventi introduttivi, hanno chiesto in sostanza ai rappresentanti regionali e nazionali del Popolo della Libertà una maggiore attenzione ai territori.

Nappi nel suo intervento di apertura ha sottolineato in particolare “la difficoltà che ogni giorno si vive in consiglio regionale per la pesante eredità lasciata dalla giunta Bassolino”, facendo riferimento all’enorme debito accumulato, oggi aggravatosi dagli interessi “usurari” (derivati) che il governo regionale è costretto a pagare sui mutui. Il consigliere regionale ha inoltre posto l’accento sulla poca visibilità che il nostro territorio ha avuto nella formazione delle liste. “Paolo Russo meritava una posizione in lista migliore – chiosa Nappi –; purtroppo nella nostra circoscrizione ci siamo visti catapultati, in posizioni ‘blindate’, persone che non hanno niente da spartire con il nostro territorio. Nonostante tutto siamo disposti a combattere per raggiungere una vittoria che ci vede protagonisti in Europa e non ‘servi’ di Berlino”.

“Occorre impegnarsi in questo difficile momento – ha precisato nel suo intervento il consigliere regionale e sindaco di Saviano Carmine Sommese – per non vanificare gli sforzi fatti da Berlusconi, che è riuscito a ridurre notevolmente il gap nei confronti del Pd; il governo Monti ha tagliato solo sui comuni, province e regioni, non toccando di fatto gli organi centrali, e questo ha reso oggi la situazione drammatica per la governabilità delle piccole e medie comunità”.

“Il nostro partito – ha dichiarato Gioacchino Alfano, deputato uscente e candidato alla Camera per il Pdl in posizione ‘sicura’ – deve vincere per mettere al centro i territori che devono essere i veri protagonisti del futuro; per mantenere la propria identità, la concezione del territorio nella politica meridionale è molto forte; sono uno dei pochi parlamentari che vive nel proprio territorio”.

“Se c’è una debolezza che abbiamo scontato in questi anni è la poca visibilità del nostro territorio – ha esordito Paolo Russo, deputato uscente e candidato al 7° posto nella lista del Pdl alla Camera –. Solo in quest’ultimo anno ho votato 49 volte la fiducia al governo Monti, mentre nei quattro anni precedenti del governo Berlusconi 35 fiducie in tutto; purtroppo l’abbiamo fatto perché su di noi c’era una forte ‘attenzione’ ed anche perché avevamo dato a Monti 3 importanti missioni: 1) ridurre il debito pubblico; 2) aumentare i livelli occupazionali; 3) ridare speranza agli italiani. Ebbene – ha continuato il parlamentare ‘nolano’ –, Monti è riuscito a fallire su tutti i campi: il debito (nonostante i tagli) ha superato i 2 mila miliardi di euro, la disoccupazione è cresciuta ed anche sul fronte della speranza Monti ha lasciato un Paese devastato. Invece di fare autocritica, Monti che fa? Mette su un partito del 5 per cento! Tra l’altro questo movimento ha fatto danni notevoli, cominciando dai suoi alleati: Fli e Udc. Oggi l’Udc, nella nostra provincia, pensate, è al di sotto del 2,8 per cento. Berlusconi dunque è stato costretto ancora una volta a scendere in campo – chiosa Russo –; in quest’ultima settimana che precede il voto occorre pertanto mobilitarsi, dare vita al passa-parola e soprattutto mettere a frutto tutte le vostre capacità di laboriosi amministratori che non sono sondabili, ma che certamente ci porteranno alla vittoria in Campania sia alla Camera che al Senato. Il mio impegno – ha concluso il deputato – è quello di mettere in campo una squadra radicata sul territorio; mi sento interprete ed obbligato al confronto sul nostro territorio per ricostruire il nostro partito e soprattutto per dare una speranza vera e reale al Paese”.

La campagna elettorale del Pdl a Nola si arricchisce intanto della presenza anche del segretario nazionale Angelino Alfano, che dovrebbe essere domani, lunedì 18 febbraio, alle 13:30 a Villa Minieri Eventi, come ha annunciato l’altro giorno Nitto Palma, coordinatore regionale del partito.

di ra.na.

Navigazione articolo