ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Archivio per il giorno “febbraio 13, 2013”

NOLA. I FONDATORI DE “IL LABORATORIO” A TEL AVIV PER LA 26° FIERA INTERNAZIONALE DEL LIBRO

Vittorio Avella

I Maestri Vittorio Avella e Antonio Sgambati, fondatori di un’affascinante officina calcografica a Nola, “Il Laboratorio”, sono stati invitati a Tel Aviv (Israele) per la 26° Fiera Internazionale del Libro, un appuntamento biennale – pilastro israeliano – che attira 600 editori ed autori provenienti da più di 30 Paesi e in cui si selezionano più di 100 mila libri scritti in molte lingue.

Antonio Sgambati

Quest’anno sarà assegnato il prestigioso Premio per Gerusalemme allo scrittore spagnolo Antonio Munoz Molina. L’unico italiano ad averlo vinto nel 1969, Ignazio Silone. Avella e Sgambati accolgono nella loro “domestica” stamperia artisti, poeti e scrittori per realizzare, tra sentori di inchiostro e carta umida, una stupefacente varietà di stampe originali e di libri d’artista. Il primo libro figurato, uscito dai torchi della stamperia nolana nel 1983 è “Acqua dall’alto”, due atti unici di Jan Orto, con otto tavole a colori di Mario Persico. Il Laboratorio è frequentato da molti artisti, poeti e scrittori: Mèret Oppenheim, Mario Persico, Fabrizio Clerici, Mimmo Paladino, Bruno Donzelli, Ahmad Alaa Eddin, Manuel Diaz Martinez, Fausta Squattrini, Achille Bonito Oliva, Goffredo Fofi, Mariano Bàino, solo per citarne alcuni.

di ra.na.

POLITICHE, AL VIA LA (TIMIDA) CAMPAGNA ELETTORALE NOLANA

Paolo Russo

Il primo appuntamento di questa strana ed apparentemente timida campagna elettorale l’on. Paolo Russo (Pdl) l’ha riservato al gruppo consiliare nolano, che ha risposto positivamente al richiamo del suo massimo referente politico della area nolana. Quasi al completo il gruppo, pochi gli assenti tra i consiglieri (Enzo Iovino, Carmine Pizza e Michele Cutolo), qualcuno in più tra gli assessori, ma si trattava di tecnici (Antonio Russo, Maria Grazia De Lucia, Arcangelo Annunziata, Luciano Parisi), l’unico giustificato il vicesindaco Enzo De Lucia (fuori sede per impegni di lavoro). L’on. Paolo Russo ha chiesto il massimo sostegno al partito in questo difficile e particolare  momento per la vita politica italiana, annunciando la presenza a Nola del segretario nazionale Angelino Alfano prima della chiusura della campagna elettorale. Il primo incontro ufficiale del Pdl ci sarà venerdì prossimo, 15 febbraio 2013, alle 18 presso il Palazzo G. Bruno a Nola dove interverranno tra gli altri gli onorevoli Nitto Palma e Gioacchino Alfano, lo stesso Paolo Russo e il consigliere regionale campano Franco Nappi. Questi i risultati espressi dal Popolo della Libertà a Nola nelle ultime tre tornate elettorali: alle politiche del 13 e 14 Aprile 2008 [10.880 voti (53,7%)]; alle comunali del 7 e 8 giugno 2009 [9.377 voti (41,38%)]; alle regionali del 28 e 29 marzo 2010 [6.671 voti (37,72%)].

Pasquale Sommese

Inaugurata intanto la sede bruniana dell’Udc in piazza Morelli e Silvati, con la presenza dell’on. Pasquale Sommese e di tutti i candidati dell’area nolana (Francesco Pizzella, Carmela Scala e Virginia Strocchia). Questi i “numeri” dell’Udc a Nola nelle ultime tre tornate elettorali: politiche 2008 [1.453 voti (7,2%)]; comunali 2009 [1.663 voti (7,34%)]; regionali 2010 [2.124 voti (12,01%)].

Massimiliano Manfredi

La prima manifestazione di centro sinistra (Pd, SeL, C.D.) a Nola ci sarà domenica prossima, 17 febbraio 2013, alle 18 presso la Sala del Mutilato, mentre di mattina in piazza Duomo i responsabili del partito, amministratori locali, con il candidato nolano alla Camera dei Deputati Massimiliano Manfredi si porteranno in piazza G. Bruno per omaggiare il grande Filosofo in occasione del 413° anniversario della morte. Il Pd a Nola nelle ultime tre tornate elettorali ha incassato alle politiche 2008 [4.281 voti (21,1%)]; alle comunali 2009 [1.922 (8,48%)]; alle regionali 2010 [2.002 voti (11,32%)].

Elena Falco

Domenica scorsa, 10 febbraio 2013, alle 11,30 in piazza Duomo a Nola il capolista alla Camera della lista Scelta Civica per Monti Luciano Cimmino, insieme ai candidati Giovanni Palladino ed Elena Falco, hanno incontrato cittadini ed una nutrita rappresentanza di amministratori locali capeggiati dal sindaco di Casamarciano Andrea Manzi, attuale coordinatore del movimento nell’area nolana. L’aperitivo è stato organizzato dall’ex vicesindaco di Nola Arturo Cutolo; presenti i consiglieri comunali di Nola Michele Cutolo ed Enzo Iovino (si vocifera l’imminente adesione al movimento di diversi sindaci e rappresentanti delle istituzioni locali dell’area). La lista civica di Monti ad oggi è la più presente nell’area nolana con numerosissimi incontri, seguita dall’Udc, Movimento 5 Stelle e Pd.

All’incontro di domenica scorsa a Nola in piazza Duomo del Movimento 5 Stelle erano presenti anche ex amministratori locali (nonostante le avverse condizioni atmosferiche). L’unico riferimento del Movimento 5 Stelle a Nola è quello delle regionali 2010: 140 voti.

di ra.na.

NOLA. NUOVO CORTEO DI PROTESTA CONTRO IL PIANO TRAFFICO

L’ACCAN organizza un ulteriore Corteo di Protesta lungo le strade che circondano il centro storico. La nuova manifestazione di protesta, prevista per la mattinata di venerdì 15 gennaio, giunge dopo che l’amministrazione comunale ha avviato una serie di consultazioni con le associazioni di categoria rispetto al Piano Urbano Traffico del Comune di Nola.

Ci troviamo di fronte a una situazione che ha del paradossale – dichiara il segretario ACCAN e portavoce di Articolo 3, Antonio Alfieri – l’Amministrazione comunale e la commissione consiliare annona avviano le ‘consultazioni’ con le associazioni di categoria a sette mesi dall’adozione del dispositivo del PUT invitando perentoriamente a bloccare le iniziative di protesta. Ciò che più ci meraviglia è che l’amministrazione Biancardi e il consiglio comunale, solo dopo mesi di proteste e dopo l’avvio della petizione popolare per l’annullamento del PUT, sembrano ricordare che la legge li obbliga a svolgere le procedure di consultazione. Peccato, però, che le consultazioni debbano essere tenute obbligatoriamente PRIMA dell’adozione dei dispositivi di pianificazione urbanistica e non dopo che l’amministrazione non è riuscita ad imporre le proprie scelte arbitrarie a causa della legittima e democratica reazione dei cittadini. Bisogna anche rilevare che l’amministrazione Biancardi non mostra alcun segno di voler realmente applicare gli obblighi di consultazione coi cittadini ma semplicemente tenta, piuttosto maldestramente, di uscire da una situazione di imbarazzo di fronte ad una manifestazione di pubblico dissenso a cui non è abituata. Prova di tale condizione è il fatto che convochi le consultazioni ‘a posteriori’ mentre continua a suon di ordinanze a modificare i sensi di marcia, oltre al fatto che, su altri interventi di pianificazione urbanistica, continua a operare in modo arbitrario. Basti pensare che in questi giorni l’amministrazione sta avviando un project financing volto ad affidare a privati per diversi decenni l’area del mercato ortofrutticolo, intervento per il quale sia la Legge Urbanistica Ragionale che lo Statuto Comunale prevedono la convocazione della conferenza dei servizi con la partecipazione dei cittadini. Tale operazione, che tra l’altro appare poco limpida, priverebbe la città, chissà per quanti anni, di una importante area di sosta a ridosso del centro storico. Il rischio è che, per realizzare interessi ‘privati’, si crei una situazione simile a quella delll’ex palestra Carducci a via La Rocca, il cui cantiere è aperto da tre anni, che ha privato la città di circa 350 stalli di sosta e ha avuto costi esorbitanti a carico dell’Ente Comune. Per tali motivi l’ACCAN e tutti i cittadini che non si sentono tutelati dalle scelte arbitrarie dell’amministrazione comunale di Nola continueranno a manifestare fino a quando il sindaco Biancardi e il consiglio comunale non avviino seriamente quelle forme di partecipazione democratica alla gestione del territorio che, lo si ricorda ulteriormente, non rappresentano una opzione ma un preciso obbligo normativo. Sospendere il Piano Urbano Traffico – continua Alfieri – non è una opzione ma una precisa necessità stante la irregolarità amministrativa del suo iter di adozione, tra l’altro implicitamente ammesse dall’amministrazione. Parallelamente, se il sindaco Biancardi continuerà a ‘svendere’ la città con interventi arbitrari e senza tenere conto dei legittimi interessi dei propri amministrati, sappia che ci troverà sempre impegnati a garantire a tutti i cittadini quei diritti democratici e quel rispetto della legalità che la sua amministrazione nega sistematicamente”.

Il concentramento per il corteo di protesta partirà alle otto del mattino di venerdì 15 gennaio presso piazza Ferrovia, nelle adiacenze della villa comunale. I manifestanti sfileranno a piedi e in auto per le strade che circondano il centro cittadino. Sono previste soste presso le sedi di scuole e uffici comunali.

(CS)

Navigazione articolo