ilc@zziblog

di ra.na. & co… contro "il sistema" della camorra dell'usura e della violenza, è un blog indipendente, nato dall'idea di persone libere che hanno a cuore le sorti della loro terra, l'Area Nolana

Archivio per il giorno “giugno 17, 2012”

NOLA. LA SPENDING REVIEW NON FERMA LA FESTA DEI GIGLI: SERENATE DI CARMINE PARISI ALLA CITTA’

A sette giorni dalla Ballata dei Gigli di domenica 24, il giugno nolano messo a dieta ferrea dagli amministratori locali, riesce a far vivere momenti di nostalgia e commozione grazie alla felice intuizione di Carmine Parisi che venerdì sera ha voluto regalare alla città una serenata di vecchie melodie della kermesse nolana. Ingredienti: Fisarmonica, Chitarra, Sax, una voce ed il dolce è servito. Da piazza Duomo alle 21,30 Felice Caccavale alla fisarmonica, Nino Cavallaro alla chitarra, Pino Cesarano al sax e la voce di Carmine Parisi hanno dato vita alla prima serenata alla città. La prima tappa è stata corso Tommaso Vitale per omaggiare il grande dei grandi, il professore Felice Natalizio con la sua “Serenata” scritta e musicata nel 1983 per la Barca; poi continuando per tutto il centro storico raggiunta la soglia di ben 56 serenate. Ad ogni step, al termine dell’esibizione, un bicchiere di vino, un dolcetto e qualche fetta di anguria hanno reso ancor più gioiosa la serata che si è conclusa all’una di notte in piazza Duomo con “Miez ‘a Chiazze” di Nino Cesarano scritta per il Giglio del Sarto del 1983. Un Carmine Parisi entusiasta a fine serenata ha così esordito: “Finché vivrò ogni anno Nola avrà la sua “Serenata”; ho voluto dimostrare che con buona volontà e senza grosse cifre si possono organizzare serate gradevoli alla comunità”. Intanto sabato e domenica c’è stato il trasporto dei Gigli spogliati, tutto secondo tradizione. La vestizione del primo Giglio è stata quella del Sarto in piazza Immacolata (per i laici piazza Matteotti) alle ore 13,39 di domenica 16 giugno. Le postazioni dei Gigli: Ortolano, via S. Paolino; Salumiere, via O. Augusto; Bettoliere slargo Foloreale o meglio S. Alfonso dei Liguori; Panettiere via Marciano; Barca piazza G. Bruno; Calzolaio piazza Collegio; Fabbro vico Duomo; Sarto piazza Immacolata (o Matteotti). La settimana che precede la ballata sarà ricca di avvenimenti organizzati dai Maestri di Festa. Ad oggi il primo programma affisso è stato quello del Giglio del Salumiere. Un ricco programma che coinvolgerà bambini, con momenti di allegria (varietà napoletano, Simone Schettino, Giucas Casella, Deejay Manganiello di Radio Kiss Kiss, intrattenimento per bambini) e momenti in ricordo di eventi tragici come la presenza dei parenti dei caduti a Nassiria. Cercheremo nel possibile di far conoscere, ai cittadini, con la collaborazione dei Maestri di Festa le singole iniziative delle corporazioni. (Foto: Vittorio Scafuro)

di Autilia Napolitano

Navigazione articolo